keystone-sda.ch / STR (STEVE PARSONS / PA WIRE)
Filippo era noto anche per essere "il principe delle gaffe".
REGNO UNITO
09.04.21 - 15:250
Aggiornamento : 15:43

Filippo, "il principe delle gaffe"

Il consorte di Elisabetta ha sempre avuto il gusto della battuta, spesso non adeguata alle circostanze

LONDRA - Ha avuto voglia di scherzare anche quando Buckingham Palace, quattro anni fa, annunciò il suo ritiro dagli impegni pubblici. «Non mi reggo più in piedi», disse il principe Filippo mostrando ancora una volta la sua naturale propensione alle battute che talvolta si sono trasformate in gaffe.

Famose o famigerate, spesso tinte di pregiudizio e sempre in spregio a ogni regola del politically correct ma, se non altro, trasversali. Da Malala a Giuliano Amato, le battutacce del principe gaffeur non hanno risparmiato nessuno. In patria e all'estero.

Battute e pregiudizi

Anche se quello dei rapporti diplomatici e con le minoranze è sempre stato il terreno più accidentato per il Duca di Edimburgo. Memorabile, nel 1986, l'uscita durante una visita in Cina in cui il principe sconsigliò ad alcuni studenti britannici di rimanere troppo a lungo in Asia: «Altrimenti vi verranno gli occhi a mandorla...». In Australia, incontrando il leader degli aborigeni, chiese: «Vi tirate ancora le lance?».

Si narra poi che, durante un ricevimento a Buckingham Palace nel 1999, a un distinto signore di colore egli chiese incauto: «Da quale Paese esotico viene?». Per sentirsi rispondere: «Birmingham, Gran Bretagna».

A un'infermiera filippina dell'ospedale di Luton si rivolse così: «Le Filippine devono essere mezze vuote, visto che siete tutti qui a mandare avanti la sanità nazionale», mentre al businessman indiano Atul Patel, in occasione di un ricevimento per 400 indiani britannici, disse: «Ci sono parecchi membri della tua famiglia qui».

E se ne uscì con una gaffe persino di fronte alla futura premio Nobel Malala Malala Yousafzai, allora 16enne da poco sopravvissuta a un attacco dei talebani che l'avevano presa di mira per il suo attivismo a favore dell'istruzione delle ragazze: «In questo Paese i bambini vanno a scuola perché i loro genitori non li vogliono in casa», sbottò l'irrefrenabile Filippo.

Una parola per tutti

Naturalmente anche alle donne è toccato subire il dubbio gusto del reale. «E a voi chi vi mantiene?», chiese a un gruppo di volontarie asiatiche che lavoravano in un centro di assistenza sociale a Londra. E poi, quasi peggiorando la situazione, domandò loro se frequentassero il centro «per fare pettegolezzi».

Ma il Duca non ha risparmiato neanche glorie locali come Elton John, «vorrei che spegnesse il microfono», mormorò durante un suo concerto. O istituzioni. «Non mi sembra che si lavori molto in questa università», commentò alla facoltà d'ingegneria dell'Università di Bristol, che era stata chiusa così che lui e la Regina potessero inaugurarla ufficialmente. E in visita alla sede della nuova ambasciata tedesca a Londra si chiese «se non fosse uno spreco di spazio».

Infine nel 2000, durante una cena offerta dall'allora premier italiano Giuliano Amato che gli aveva presentato i più pregiati vini nazionali, reclamò a gran voce: «Datemi una birra, non mi interessa quale, basta che sia birra!».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EURASIA
18 min
Mar Nero: bombe e spari d'avvertimento contro una nave britannica
Tensione tra Russia e Regno Unito nel Mar Nero: la nave britannica sarebbe entrate in acque russe
CINA
1 ora
Ultime ore di vita per l'Apple Daily
A partire da mezzanotte il tabloid non aggiornerà più il sito. E quella di domani sarà l'ultima edizione cartacea
GERMANIA / UNGHERIA
3 ore
Dopo la polemica sullo stadio arcobaleno, Orbán annulla la sua presenza alla partita
Normalmente entusiasta spettatore di Euro 2020, il primo ministro ungherese non sarà a Monaco.
INDIA
5 ore
L'india identifica una nuova "variante preoccupante": la Delta Plus
Il virus mutato colpisce in maniera «più violenta» i polmoni ed è potenzialmente resistente agli anticorpi monoclonali.
STATI UNITI
8 ore
«Vorrei quell'arma», a 300'000 americani è stato detto «no»
Gli acquisti bloccati dai "background check" negli Stati Uniti hanno raggiunto una cifra record nel 2020
STATI UNITI
17 ore
Vaccini: Biden non ha centrato l'obiettivo
Solo il 65 per cento di vaccinati a luglio. Ritardi nella campagna americana
FOTO
SVIZZERA / ITALIA
18 ore
Due ragazze svizzere vive per miracolo
Due giovani elvetiche sono rimaste coinvolte nel terribile incidente avvenuto questa mattina nel Piacentino.
ITALIA
18 ore
Un focolaio di variante Delta isolato in Italia
L'indagine dell'Ausl di Piacenza dovrebbe aver contenuto il virus: «È stata un'azione tempestiva»
FILIPPINE
21 ore
«Scegliete, o il vaccino o vi mando in prigione»
Il presidente filippino Rodrigo Duterte sfodera il pugno di ferro e minaccia i suoi cittadini. Ma può farlo davvero?
ITALIA
21 ore
Torna in Italia un tesoro archeologico di quasi 800 pezzi
È stato rinvenuto presso un collezionista belga. Il valore si aggira attorno agli 11 milioni di euro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile