Immobili
Veicoli
Keystone
La colonia penale dove è trattenuto Alexei Navalny (nel pallino).
RUSSIA
08.04.21 - 08:500
Aggiornamento : 11:45

Le condizioni di Navalny preoccupano: perdita di sensibilità e due ernie del disco

Gli avvocati hanno denunciato l'assenza di un'adeguata assistenza medica

Nel frattempo, l'oppositore continua con il suo sciopero della fame

MOSCA - Le condizioni di salute dell'oppositore russo Alexei Navalny si starebbero «deteriorando» rapidamente: «ha due ernie del disco e ha iniziato a perdere la sensibilità nelle gambe e nelle mani».

È quanto hanno detto i suoi avvocati dopo averlo visitato nella colonia penale dove si trova al momento, e dove Navalny non avrebbe accesso ad un'adeguata assistenza medica. «Non ci sono medici nella colonia e l'unica unità medica in loco è gestita da un solo paramedico» hanno aggiunto i legali.

«Sente dolore quando cammina, è preoccupante», ha spiegato Vadim Kozbev, uno degli avvocati. Olga Mikhailova, invece, ha parlato all'emittente indipendente Dozhd TV dicendo che Navalny ha ancora difficoltà a respirare e tosse, anche se la febbre è fortunatamente scesa.

Lo ricordiamo, lunedì Navalny aveva comunicato di aver «38 di febbre e tosse», «nella mia squadra di detenzione ci sono tre malati di tubercolosi su 15 persone, ovvero il 20% dei reclusi» aveva annunciato tramite Instagram.

In risposta ai sintomi, Mikhailova ha detto che il paramedico della prigione ha prescritto a Navalny del diclofenac, un farmaco antinfiammatorio, e dell'acido nicotinico, che in medicina non viene usato «da 30 anni». Su consiglio di alcuni dottori, Navalny avrebbe rifiutato il trattamento.

La scorsa settimana il 44enne ha messo in atto uno sciopero della fame per chiedere l'accesso a un medico di fiducia, ma le autorità carcerarie hanno detto all'agenzia di stampa Interfax che le sue condizioni erano considerate «soddisfacenti e stabili».

Finora, il servizio carcerario russo ha sempre negato le accuse di Navalny di non ricevere un trattamento adeguato, dicendo che gli è stata data «tutta l'assistenza medica necessaria», e ha negato anche l'esistenza di qualsiasi focolaio di tubercolosi.

Dagli Stati Uniti è arrivata nel frattempo un'altra denuncia: l'addetta stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto che l'amministrazione Biden è «turbata» dalla situazione, che considera la detenzione di Navalny «politicamente motivata» e «una grave ingiustizia», e ne ha chiesto l'immediato rilascio. 

In precedenza, il gruppo per i diritti umani Amnesty International ha detto che Navalny è stato incarcerato in condizioni equivalenti «alla tortura», che potrebbero lentamente ucciderlo. Gli attivisti dicono che la prigione è nota per le sue condizioni particolarmente dure.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 9 mesi fa su tio
Putin carnefice!!!!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
TAGIKISTAN
33 min
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
7 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
12 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
14 ore
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
18 ore
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
22 ore
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
1 gior
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
1 gior
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
1 gior
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
GERMANIA
1 gior
Il 18enne che ha sparato ai compagni «avrebbe potuto fare una strage»
«Le persone devono essere punite» aveva scritto al padre via Whatsapp, pochi minuti prima
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile