keystone-sda.ch / STF (ANTONIO DASIPARU)
UNIONE EUROPEA
07.04.21 - 16:140
Aggiornamento : 19:04

AstraZeneca e trombosi: «Un possibile nesso c'è»

L'Ema: «Si tratta di casi estremamente rari. E i benefici della vaccinazione superano i rischi»

Il Pharmacovigilance Risk Assessment Committee ha esaminato oltre 80 casi di trombosi. I vaccinati con il preparato di AstraZeneca tra Europa e Regno Unito sono circa 25 milioni.

AMSTERDAM - I rari casi di trombosi vanno aggiunti ai possibili effetti collaterali derivanti dalla somministrazione del vaccino di AstraZeneca, ma il bilancio tra benefici e rischi effettivi resta in favore dei primi. Sono queste, in breve, le conclusioni a cui è giunto il Pharmacovigilance Risk Assessment Committee dell'Agenzia europea dei medicinali (Ema).

«Un possibile nesso c'è», scrive l'Ema, che ha «preso in considerazione tutte le evidenze scientifiche attualmente disponibili, incluso il parere di un gruppo di esperti creato ad hoc» per raggiungere il suo verdetto. Nel dettaglio sono stati analizzati 62 casi di trombosi del seno venoso cerebrale e 24 casi di trombosi venose splancniche. La possibilità quindi, anche se molto remota - i vaccinati con il preparato di AstraZeneca tra Europa e Regno Unito sono circa 25 milioni -, esiste.

Coaguli e bassi livelli di piastrine
Al momento, la maggioranza dei casi si è verificata in donne sotto i 60 anni entro due settimane dalla vaccinazione. Attualmente però, data la rarità dei casi, «non è stato possibile identificare fattori di rischio specifici». Nel caso una persona vaccinata con il preparato anglo-svedese dovesse sviluppare coaguli di sangue in combinazione con un basso livello di piastrine deve immediatamente contattare il proprio medico. Tra i possibili sintomi elencati ritroviamo i dolori persistenti al petto e al retto addominale, il respiro corto, il gonfiore alle gambe, alcuni disturbi di natura neurologica (tra i quali le forti emicranie e la vista offuscata) e la possibile comparsa di alcune piccole macchie di sangue sotto la pelle attorno al punto in cui è stata effettuata l'inoculazione del vaccino.

Nuovi studi sulle cause
Una possibile spiegazione di questa rara combinazione di sintomi, prosegue l'Ema, può essere legata «a una risposta immunitaria, che causa una condizione simile a quella che può verificarsi in alcuni casi nei pazienti trattati con l'eparina». In tal senso, il PRAC ha già presentato la richiesta per avviare una nuova serie di studi. Contestualmente, l'EMA continuerà a monitorare la sicurezza e l'efficacia del vaccino di AstraZeneca e di tutti gli altri preparati che sono stati autorizzati in Europa.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 mese fa su tio
Ma va!!!
F/A-19 1 mese fa su tio
Insomma, questi vaccini servono ad un tubo, chi li fa poi deve rifarli, ci si può ammalare comunque, si trasmette comunque, non coprono le varianti, a volte uccidono, hanno complicanze anche gravi, intossicano il corpo, creano panico. La gente muore sempre meno perché chi doveva morire per altre cause e comunque morto. Da statistiche pubblicate oggi sul corriere viene fuori che in Ticino tutti gli anni muoiono circa 3200 persone, nel 2020 ne sono morte 4000 quindi 800 in più, mi chiedo di che cosa stiamo parlando! Qualcuno pensa magari di essere eterno?
joe69 1 mese fa su tio
@F/A-19 Ma la vogliamo capire che il problema vero nn è la malattia fine a se stessa? ma bensi tutti i nessi e connessi?? Del tipo: occupazione ospedaliera sopra la media, terapie intensive con rischio saturazione, rischio tenuta del sistema sanitario, ecc... ergo, gli altri malati , nn hanno più la possibilità di curarsi!!... calcolare "solo" in base al numero di decessi è un po riduttivo e superficiale.... ricordiamoci che, per ora, è sotto "controllo" grazie e nonostante le varie misure prese!! Non ci fossero state, avremmo fatto la fine del Brasile... (tra nn molto supererà gli USA.... in numero di morti) grazie alla spudorata politica negazionista di Bolsonaro e con una non gestione della pandemia!! lasciando stupudamente correre come se niente fosse... Senza contare tutti morti indiretti di altre patologie gravi... che nn hanno avuto e nn avranno più la possibilità di curarsi adeguatamente...
Gatsu77 1 mese fa su tio
@F/A-19 L’unica cosa da capire realmente è che come società non siamo pronti a far fronte a un’influenza un po’ più subdola. Il nostro sistema sanitario ha mostrato tutti i suoi limiti. Chi ci governa, ancora peggio. Se l’essere umano fosse veramente al centro di tutti gli interessi, e si agisse unicamente per il suo benessere, ci sarebbero meno morti e forse neanche più una pandemia. Tra le varie “ondate”, infatti, non ci sono stati significativi aumenti di posti letto negli ospedali, né un rafforzamento efficace del personale curante. Se trattato dai primi sintomi, il covid è difficilmente letale al livello che stiamo osservando. Gli esseri più intelligenti del pianeta stanno mostrando tutti i loro limiti, in nome di pseudovisioni come il neoliberismo, applicato in campi Che sono nefasti per la collettività. È sotto gli occhi di tutti. Basterebbe aprirli....
pillola rossa 1 mese fa su tio
@joe69 Se il problema è il sistema ospedaliero allora che si intervenga su questo piano. Devo portare la museruola tutto il giorno, non posso viaggiare, incontrare le persone care, riunirsi, discutere, mi si propina come unica soluzione un vaccino con effetti collaterali gravi e non ancora completi perché la politica ha fatto le scelte sbagliate?
Lore61 1 mese fa su tio
@joe69 E tu dopo oltre un anno, non hai ancora capito che nel paese fra i più ricchi al mondo, con il costo dei servizi sanitari alle stelle, pur di continuare a lavorare con personale a basso costo e limitato nel numero, e mantenendo le stesse infrastrutture senza cercare di potenziale, stanno spalmato su un tempo molto più lungo la crisi pandemia scassano I marroni ad oltre il 90% della popolazione sana e attiva, che questa schifezza neanche la sfiora? Non ti sei ancora accorto della presa per i fondelli per quanto riguarda i vaccini, che ancora oggi nel nostro paese con un alto concentrato di case farmaceutiche, non ha ancora vaccinato almeno la maggior parte dei più a rischio?? Quando a Israele (circa stessa popolazione) ha già vaccinato oltre un terzo della sua popolazione!! Inoltre ti ricordo che in Cina hanno costruito in 10 giorni un ospedale con 1000 posti letto per cure intense, e altrettanti infermieri istruiti per l'assistenza!!
Dario Lampa 1 mese fa su tio
Attenzione ai titoli sensazionalisti e i commenti ignoranti. Andate solo a vedere tutti gli effetti collaterali di farmaci che prendete da una vita. Mi fanno tenerezza i grandi oppositori che non capiscono i numeri e intanto magari passano la loro esistenza svaccati su di un divano fumando un pacchetto di sigarette al giorno. Fattori di rischio gravi e conosciuti per questi tipi di trombosi. Fidatevi della scienza, o perlomeno studiate prima di commentare. Tutti grandi esperti di sanità pubblica dietro una tastiera. Fidarsi degli organi competenti per uscire da questa difficilissima crisi.
seo56 1 mese fa su tio
@Dario Lampa Tranquillo ti lasciamo tutte le dosi che vuoi! Per le persone intelligenti e modeste questo e altro!!
pillola rossa 1 mese fa su tio
@Dario Lampa Nessuno fa pressione affinché tu ti fumi un pacchetto di sigarette, caro lampa dario.
pillola rossa 1 mese fa su tio
@Dario Lampa Nessuno mi ricatta moralmente affinché io fumi un pacchetto di sigarette sul divano.
Dario Lampa 1 mese fa su tio
@seo56 Grazie! Infatti sto aspettando le mie dosi visto che lavoro nell'ambito della sanità e ci tengo a colleghe, colleghi e soprattutto ai miei pazienti.
Ro 1 mese fa su tio
Chiamare un effetto collaterale minimo una trombosi significa avere a che fare con individui senza alcun rispetto per la vita degli altri. Inaccettabile il loro discorso. Tutti dobbiamo morire prima o poi ma non per un vaccino. Sarebbe più rispettoso ed intelligente, verso i cittadini, permettere a questa azienda di produrre un altro vaccino come il Pfizer o il Moderna.
pillola rossa 1 mese fa su tio
@Ro Psizer e Moderna non sono da meno.
joe69 1 mese fa su tio
@Ro Veramente non hanno detto che la trombosi è un effetto collaterale minimo, ma bensì che è raro che si manifesti ma... putroppo, può capitare! (come d'altronde con tutti i medicamenti, per es.: la possibilità di avere un emorragia con l'aspirina, piuttosto che un danno grave al fegato con troppo paracetamolo, ecc... a livello di percentuali, hanno molte più probabilità di manifestarsi. Purtroppo, quando si parla di vaccini, anche pochi casi (intendo in base alle inoculazioni, si parla di milioni di milioni) , risaltano di più e fanno più rumore, anche perché, un vaccino, viene somministrato ad un individuo sano... ed allora si fa più fatica ad "accettare" degli eventuali effetti collaterali. Cmq anche in questi casi, vale il detto: "fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce". Cmq rispetto per i defunti 🙏❤
pillola rossa 1 mese fa su tio
@joe69 Sì, ma nessuno fa pressione psicologica per farti prendere un'aspirina. La scelta deve essere consapevole e libera e fra i tanti ricatti morali spicca il passaporto vaccinale. Le persone psicologicamente deboli non sono più in grado di decidere consapevolmente, e grazie alla paura di morire accettano qualsiasi cosa come se fosse l'unica soluzione possibile.
pillola rossa 1 mese fa su tio
@joe69 Nessuno mi ricatta moralmente affinché io prenda l'aspirina. Se la prendo è una mia libera e consapevole scelta e non mi dà accesso a cose alle quali chi non la prende non ha accesso.
seo56 1 mese fa su tio
... da ritirare immediatamente dal mercato e mettere in galera chi lo sta ancora somministrando
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
6 ore
Italia, il decreto c'è: coprifuoco alle 23 da mercoledì
Ristoranti aperti a pranzo e cena anche all'interno dal 1° giugno. Nessuna data, invece, per le discoteche.
GERMANIA
11 ore
«Ai vaccinati con AstraZeneca siano date più libertà già dopo la prima dose»
A chiederlo sono i medici di famiglia tedeschi. L'obiettivo è che il vaccino non risulti sfavorito rispetto agli altri.
SPAGNA
14 ore
Trapianto di cuore da record su una bimba di 2 mesi
L'organo utilizzato era già in arresto, poi il battito è stato recuperato.
ITALIA
14 ore
Stop al vaccino italiano ReiThera: «Un fulmine a ciel sereno»
Non si può procedere a causa dei finanziamenti bloccati, la delusione dei ricercatori: «Non ce lo meritiamo»
FOTO
ISRAELE
16 ore
Crollo nella sinagoga, «l'evento era vietato»
L'edificio non era agibile, non essendo ancora completato
ITALIA
17 ore
L'Italia si prepara a salutare il coprifuoco
Palestre, ristoranti e centri commerciali: è una settimana vibrante per quanto riguarda le aperture
GINEVRA
18 ore
Lavorare più di 55 ore alla settimana aumenta il rischio di decesso
Incrementa la probabilità di incorrere in malattie cardiache. È quanto sostiene una ricerca dell'OMS pubblicata oggi.
Attualità
20 ore
Bill Gates rimosso da Microsoft perché aveva una relazione all'interno dell'azienda?
Il portavoce del fondatore ha confermato il rapporto, ma non la connessione con le dimissioni
STATI UNITI
22 ore
Ecco cosa vuol dire tornare a vivere senza mascherina
Negli Stati Uniti l'obbligo è sostanzialmente decaduto per i vaccinati: «Avevo dimenticato la sensazione che si prova!».
FRANCIA
1 gior
L'assassino delle Cévennes «è molto collaborativo»
Secondo gli inquirenti Valentin Marcone avrebbe premeditato il duplice delitto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile