IMAGO
MONDO
07.04.21 - 09:050

«Rilasciate le dosi», continua la disputa tra Australia e Unione europea

Visto che l'Ue nega di bloccare l'export, il premier australiano Scott Morrison ha chiesto di far arrivare i vaccini

CANBERRA - Il premier australiano Scott Morrison ha chiesto all'Unione europea di rilasciare le oltre 3 milioni di dosi che sarebbero dovute arrivare nel paese oceanico «entro la fine di marzo», per dimostrare anche con i fatti che non sta bloccando le esportazioni.

Lo riporta il Guardian. L'Ue, proprio ieri, aveva negato di bloccare le esportazioni, per poi aggiungere di non essere responsabile dei fallimenti di AstraZeneca nel mantenere gli impegni verso altri paesi. 

Il primo ministro australiano si è detto «lieto di sentire che l'Unione Europea ha indicato che non sta cercando di limitare le spedizioni di vaccini all'Australia», e che avrebbe quindi incoraggiato Bruxelles a permettere al resto delle oltre 3 milioni di dosi di AstraZeneca di arrivare nel paese.

L'Unione europea, inoltre, avrebbe recentemente chiesto all'Australia di ritirare le domande di permesso di esportazione del vaccino anti Covid di AstraZeneca, provocando una forte reazione australiana che ha subito criticato Bruxelles.

L'Australia, lo ricordiamo, è rimasta drammaticamente indietro nel suo programma di vaccinazione, ciò che ha portato a diverse critiche verso le autorità e verso i rapporti con l'Ue.

Morrison ha anche aggiunto che molte lettere di richiesta di forniture mandate all'Ue sono rimaste senza risposta. Ciononostante, il premier australiano ha insistito che non stava «criticando» l'Ue, per non alimentare le tensioni tra le due parti. Tuttavia, molti membri del suo governo continuano ad incolpare Bruxelles per il blocco dei vaccini.

AstraZeneca, dal canto suo, non ha per il momento rilasciato alcuna dichiarazione a riguardo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Heinz 6 mesi fa su tio
Perchè gli australiani non vanno a fare queste prediche agli USA o ai loro cugini inglesi che esportano ZERO vaccini made in UK???
Ro 6 mesi fa su tio
Questa è la cara amata ed intelligente “ nostra “società. Neppure davanti ad una immensa tragedia come questa riusciamo a essere umani. Da vergognarsi. Ma sarà la storia ad annientarci.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BRASILE
1 ora
Bolsonaro accusato di crimini contro l'umanità
Sono pesanti le accuse rivolte dalla Commissione parlamentare d'inchiesta al presidente brasiliano.
AFGHANISTAN
3 ore
Giovane pallavolista decapitata dai Talebani
La giocatrice della nazionale giovanile afghana è stata assassinata a inizio ottobre. Si chiamava Mahjabin Hakimi.
STATI UNITI
5 ore
«Colpevole» della strage di Parkland: «Devo conviverci ogni giorno»
Il giovane, appena 23enne, rischia la pena di morte
RUSSIA
7 ore
Vacanze forzate e over 60 "reclusi" per abbattere il virus
La Russia vive in questi giorni la fase più complicata dell'emergenza dall'inizio della pandemia.
LE FOTO
STATI UNITI
11 ore
L'aereo si schianta, ma sopravvivono tutti: «È un giorno di festa»
«È il miglior esito in cui potessimo sperare» hanno commentato le autorità in seguito a quanto accaduto
MONDO
11 ore
Il clima va da una parte, i governi dall'altra
Petrolio, gas e carbone allargano il gap tra i piani produttivi degli Stati e gli obiettivi climatici per il 2030.
REGNO UNITO
15 ore
Quasi 50'000 casi al giorno, il disastro Covid del Regno Unito
Ancora una volta il Paese al di là della manica è messo alle strette dal coronavirus, ecco come (e perché) è successo
MONDO
18 ore
Quando il drone uccella il carcere
Sono sempre più frequenti i tentativi di bucare dall'alto la sorveglianza nei penitenziari
MONDO
18 ore
Cosa mancherà nei prossimi mesi e dove
Non tutti i problemi di approvvigionamento sono collegati alla pandemia. Ad incidere è anche il clima.
Cina
1 gior
Gli sconosciuti che danno le caramelle ai bimbi uiguri per spiarli
Un nuovo rapporto rivela le strategie di Pechino «per eliminare il dissenso»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile