keystone-sda.ch (ABIR SULTAN /POOL)
+3
GERUSALEMME
05.04.21 - 10:380

Netanyahu a processo: «Ha usato il suo grande potere in maniera illecita»

È ripreso il processo a carico del primo ministro israeliano. La procuratrice: «È stata grave corruzione di regime».

GERUSALEMME - Il primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu, si trova nella sede della Corte distrettuale di Gerusalemme per la ripresa del processo a suo carico per corruzione, frode e abuso di potere in tre distinte inchieste giudiziarie. Questa è la terza volta che il politico 71enne appare in Tribunale dall'inizio del processo.

Netanyahu è al centro di «un caso grave di corruzione di regime». È questo l'atto di accusa che la Procuratrice Liat Ben Ari ha rivolto al premier israeliano. Una vicenda nella quale il «primo sospettato è il premier di Israele, che ha usato il suo grande potere in maniera illecita», ha aggiunto.

Nel frattempo, di fronte alla sede del tribunale distrettuale di Gerusalemme dove è in corso la udienza del processo a Netanyahu, si sono organizzati due picchetti di dimostranti. Uno è composto da aderenti al movimento 'Crime Minister', che invoca la rimozione immediata di Netanyahu dalla carica di primo ministro. Fra i dimostranti - alcune decine - ne spicca uno che indossa la tenuta da carcerato e una maschera con le sembianze del premier.

A breve distanza, separato da un cordone di agenti, c'è un picchetto di tono opposto, organizzato da due deputati del Likud, Galit Distel-Etebaryan e Shlomo Kar'i. Su un palco hanno eretto un cartellone su cui si legge, con un riferimento alle elezioni politiche di fine marzo: «Il popolo ha scelto: Netanyahu». Inoltre, in un messaggio diretto personalmente al premier, viene assicurato: «Non marcerai mai da solo».

 

keystone-sda.ch (ABIR SULTAN /POOL)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
12 ore
Era compito di una ventenne al primo incarico controllare le armi sul set
La ragazza è la figlia del celebre armaiolo Thell Reed, famoso ad Hollywood.
MADAGASCAR
12 ore
Dai cambiamenti climatici alla carestia
Il sud del Madagascar è interessato da anni dalla siccità, che costringe gli abitanti a nutrirsi di cactus e cavallette.
AUSTRIA
18 ore
Lockdown all'austriaca, per i non vaccinati
Il governo di Vienna valuta future restrizioni. Ma non per tutti i cittadini
MONDO
18 ore
«Questo messaggio ti infastidisce?»
Tinder introduce due nuovi filtri. E le segnalazioni di molestie aumentano del 46 per cento
STATI UNITI
21 ore
Alec Baldwin è «scioccato» dalla tragedia sul set
Nuovi particolari sull'incidente in cui ha perso la vita la direttrice della fotografia Halyna Hutchins
SUD AFRICA
1 gior
Poliziotta fa strage di parenti per intascare i soldi dell'assicurazione
A processo l'agente che tra il 2012 e il 2017 ha ingaggiato dei sicari per uccidere sei suoi parenti.
STATI UNITI
1 gior
Quanti drammi sui set di Hollywood
La morte di Halyna Hutchins è solo l'ultima tragedia consumatasi durante le riprese di un film a stelle e strisce.
POLONIA
1 gior
Alla ricerca dell'aborto illegale o all'estero
Le associazioni hanno segnalato che in Polonia da gennaio più di 30'000 donne hanno chiesto aiuto
STATI UNITI
1 gior
Baldwin interrogato, il regista «era in condizioni critiche»
L'attore si è presentato alle autorità per rispondere agli inquirenti. Nell'incidente sul set è morta una persona
AUSTRALIA
1 gior
È finito il lockdown più lungo del mondo
Gli abitanti dello Stato di Victoria da oggi possono lasciare la propria abitazione. Levato anche il coprifuoco
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile