IMAGO
Una vaccinazione anti Covid. Nel pallino: Michael Meyer-Hermann.
GERMANIA
09.03.21 - 11:100

L'idea di un esperto tedesco per cambiare la strategia di vaccinazione

L'immunologo Michael Meyer-Hermann vorrebbe cambiare le priorità di vaccinazione

Secondo l'esperto, vaccinare prima chi ha più contatti «avrebbe un effetto molto maggiore» sulla pandemia

BERLINO - La strategia va cambiata: vanno vaccinati per primi «coloro che hanno la maggior quantità di contatti» con altre persone.

È quanto ha suggerito ieri l'esperto immunologo tedesco Michael Meyer-Hermann, come riporta il quotidiano Zeit.

Meyer-Hermann sostiene infatti che vaccinare prima gli individui che hanno molti contatti «avrebbe un effetto molto maggiore» rispetto a continuare a procedere per età.

In un'intervista al Tagesspiegel, l'esperto del Centro di ricerca sulle infezioni Helmholtz, a Braunschweig, ha ammesso che vaccinando in primis la popolazione più anziana, il tasso di mortalità è stato effettivamente e significativamente ridotto, ma anche che «questo era il gruppo con meno contatti».

Perciò, secondo l'immunologo, «non bisogna ancora aspettarsi alcun effetto della campagna di vaccinazione sulla pandemia» e sul numero di nuovi contagi.

Per quanto riguarda gli allentamenti in corso in Germania, Meyer-Hermann si è definito scettico, in quanto la diffusione della variante B.1.1.7. (cosiddetta "inglese") potrebbe far «esplodere» le cifre delle infezioni, «come già successo in Irlanda, Inghilterra, Portogallo, e Repubblica Ceca».

L'esperto, che è in contatto regolare con il Governo federale e statale, ha concluso che ciò è chiaro anche a chi prende le decisioni: «I politici sanno quali saranno le conseguenze delle misure e degli allentamenti».

La Germania, lo ricordiamo, sta attualmente vaccinando il gruppo considerato "di massima priorità", che comprende le persone oltre gli 80 anni e gli operatori sanitari attivi in prima linea. Finora, sono state somministrate entrambe le dosi a 2,4 milioni di tedeschi, mentre 4,9 milioni di persone hanno ricevuto almeno una delle dosi.

Gernot Marx, a capo dell'associazione tedesca di cure intensive (DIVI), ha dichiarato al Funke Media Group che se la Germania riuscirà ad aumentare significativamente il suo programma di vaccinazione, la pandemia «potrà essere sconfitta» entro «la fine di settembre». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
Paradosso di Bolzano e ADE. Meditiamo.
Tenero72 1 mese fa su tio
1000 contatti su facebook valgono uguale?
fapio 1 mese fa su tio
Idea sicuramente interessante ma difficile definire oggettivamente chi ha più contatti, poi come fare con i testoni no vax appartenenti a tali categorie?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
BRASILE
24 min
In Brasile si scavano tombe giorno e notte
Perché, a causa del Covid, non c'è più posto per i corpi. E nelle ultime 24 ore le vittime sono state più di 3'000
FRANCIA
2 ore
Astra Zeneca, altri 9 casi di trombosi
Problemi in Francia per il vaccino anglo-svedese. Le autorità sanitarie in contatto con l'agenzia europea del farmaco
REGNO UNITO
2 ore
Quello che c'è da sapere sul funerale di Filippo di oggi pomeriggio
Dove si terrà, cosa succederà, chi ci sarà (tipo Harry e William) e quanto influiranno le norme anti-Covid
STATI UNITI
5 ore
Strage di Indianapolis, il killer ha usato un fucile che gli era stato sequestrato
Il 19enne, noto e con un passato problematico, ha compiuto la mattanza nel suo ex-posto di lavoro
GERMANIA
6 ore
150 euro per l'immunità: il mercato nero dei certificati vaccinali
«Ho richieste da ogni angolo del paese», annuncia in anonimo uno dei venditori
STATI UNITI
15 ore
Accordo raggiunto: 7200 dollari a ogni partecipante del Fyre Festival
La class action dei possessori dei ticket del «peggior festival di tutti i tempi» si chiude con due milioni di dollari
STATI UNITI
17 ore
Strage di Indianapolis: identificato il presunto autore
Secondo quanto riferito dai media americani si tratterebbe di un diciannovenne
UNIONE EUROPEA
18 ore
Merkel: «La terza ondata è molto seria»
In Germania la campagna di vaccinazione procede. E nel frattempo l'Europa potrebbe rinunciare ad AstraZeneca
FRANCIA
18 ore
La piccola Mia «potrebbe essere stata portata all'estero»
Lo ipotizzano gli inquirenti. Fermati quattro uomini, già attenzionati dalla Procura antiterrorismo
FOTO
ITALIA
19 ore
Al via i primi Frecciarossa “Covid free”
Si sale soltanto con la prova di un test negativo. I primi treni sono partiti oggi da Milano e Roma
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile