Archivio Deposit
ITALIA
08.03.21 - 08:420
Aggiornamento : 09:32

Fece parte della strage al Bataclan, arrestato a Bari un 36enne

Si tratta di un cittadino algerino, ritenuto membro dell'ISIS

BARI - La polizia italiana ha emesso un fermo nei confronti di un cittadino algerino, di 36 anni, per il reato di partecipazione ad organizzazione terroristica.

Le indagini avrebbero infatti accertato la sua «diretta attività di supporto» agli autori degli attentati terroristici del teatro Bataclan, Stade de France e degli attacchi armati concentrati nella I, X e XI arrondissement, avvenuti a Parigi il 13 novembre 2015, a cui avrebbe garantito la disponibilità di documenti contraffatti.

L'uomo, secondo quanto accertato dagli investigatori del Servizio per il contrasto dell'estremismo e del terrorismo esterno della polizia e dalla Divisione investigazioni generali e operazioni speciali (Digos) di Bari, è ritenuto appartenente all'organizzazione terroristica Stato islamico (Isis). Con suo fratello, il 36enne farebbe parte di una cellula dell'ala operante in territorio francese e belga, con collegamenti in Siria e in altri paesi nordafricani.

Le indagini hanno consentito di accertare, anche mediante la collaborazione estesa in ambito internazionale, la contiguità dell'indagato ad ambienti radicali di matrice jihadista oltre al suo coinvolgimento negli attentati terroristici in Francia.

L'uomo era già detenuto nel carcere di Bari nell'ambito di un altro procedimento - la detenzione di un documento falso, utilizzato per muoversi liberamente nei paesi dell'area Schengen - per il quale è stato condannato alla pena di due anni, in scadenza tra qualche mese. 

«L'imminente scarcerazione dell'indiziato impone, pertanto», si legge nel decreto di fermo, «l'adozione del presente provvedimento pre-cautelare, sussistendo concreti elementi che portano a ritenere che lo stesso, non appena liberato, si darà alla fuga, facendo perdere le proprie tracce».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EGITTO
53 min
Ancora un incidente ferroviario in Egitto: quasi 100 feriti
Un treno è deragliato vicino a Toukh, non lontano dal Cairo
REPUBBLICA CECA
3 ore
Quella traccia velenosa che da Salisbury porta in Repubblica Ceca
Gli agenti russi sospettati dell'affaire Skripal indagati da Praga per un'esplosione. E la tensione con Mosca sale
STATI UNITI
4 ore
Sparatoria in un ristorante a Kenosha, 3 morti e un uomo in fuga
Non si pensa a un atto di terrorismo ma piuttosto a un regolamento di conti. 2 persone sono rimate ferite gravemente
ISRAELE
9 ore
Da oggi in Israele la mascherina all'aperto non è più obbligatoria
Il passo, dopo l'esito positivo della campagna vaccinale. Ma al chiuso bisognerà comunque portarla
REGNO UNITO
11 ore
Il fegato grasso della discordia
Anche il Regno Unito pensa di bandire il foie gras ma gli allevatori francesi non ci stanno: «Non è crudeltà»
RUSSIA
1 gior
Navalny «sta morendo»
Lo ha annunciato su Twitter la sua portavoce
ITALIA
1 gior
Salvini rinviato a giudizio per Open Arms
Il processo comincerà il 15 settembre. «Ci vado a testa alta, anche a nome vostro. Prima l'Italia. Sempre».
LONDRA
1 gior
Addio principe Filippo, la regina in lacrime
Causa Covid, solo una trentina di persone hanno potuto presenziare ai suoi funerali.
FOTO
BRASILE
1 gior
In Brasile si scavano tombe giorno e notte
Perché, a causa del Covid, non c'è più posto per i corpi. E nelle ultime 24 ore le vittime sono state più di 3'000
FRANCIA
1 gior
Astra Zeneca, altri 9 casi di trombosi
Problemi in Francia per il vaccino anglo-svedese. Le autorità sanitarie in contatto con l'agenzia europea del farmaco
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile