AFP
+2
ISRAELE
06.03.21 - 09:250

A Tel Aviv il primo concerto "per soli vaccinati"

500 persone hanno potuto partecipare mostrando il proprio certificato vaccinale

TEL AVIV - Grazie all'avanzata campagna di vaccinazione contro il nuovo coronavirus, Israele ha potuto organizzare un primo concerto con centinaia di spettatori...vaccinati.

Circa 500 persone, che hanno ricevuto un vaccino contro il Covid-19, si sono infatti riunite ieri a Tel Aviv allo stadio Bloomfield, che può contenere fino a 30'000 spettatori, per ascoltare un'esibizione live del cantante pop israeliano Ivri Lider.

«È davvero forte, sono molto felice», e «spero che questo sia l'inizio di un periodo in cui torneremo alle nostre vite normali» sono alcuni dei commenti, raccolti dall'agenzia stampa AFP, tra le persone accorse a godersi nuovamente uno spettacolo di musica dal vivo.

All'ingresso nell'arena, i partecipanti hanno dovuto mostrare i loro "green pass", che confermano il completamento della loro vaccinazione contro il Covid-19. Sebbene gli individui presenti fossero vaccinati, hanno comunque tutti rispettato l'obbligo di indossare la mascherina.

Israele, lo ricordiamo, ha iniziato una serie di riaperture di attività e servizi, ma con alcune di queste disponibili solo per i possessori del "green pass". Il concerto di venerdì è il primo di quattro eventi musicali di questo tipo organizzati dalla città di Tel Aviv.

La campagna di vaccinazione di Israele è considerata un grande successo. Più della metà dei nove milioni di abitanti del paese hanno infatti già ricevuto entrambe le dosi del vaccino di Biontech/Pfizer.

keystone-sda.ch / STF (Oded Balilty)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Numeri primi 4 mesi fa su tio
Qualcuno deve pur cominciare! Il tempo ⏱ ci dirà se la strada imboccata é quella giusta.
Gio58 5 mesi fa su tio
Ah sì? Bene, allora basta concerti!!!! Si può vivere anche senza. Forse non sarà la stessa cosa per gli organizzatori degli eventi.
pillola rossa 5 mesi fa su tio
@Gio58 Esattamente
Roger1980 5 mesi fa su tio
In 500...wow...che cosa straordinaria! E, siccome il vaccino è efficace e tutti si fidano, hanno dovuto comunque mantenere le distanze e portare la mascherina! Coerenza zero...
Michael.Burry 5 mesi fa su tio
hahahahaah che livelli. rischiare la vita per un concerto. non la vedo bene per i prossimi mesi. 1929 in arrivo
TheOsage 5 mesi fa su tio
Quindi sono entrati solo i vaccinati, ma sono sono tutti con la mascherina. Quindi il vaccino è servito per?
ceresade36@gmail.com 5 mesi fa su tio
Haha🤑
pillola rossa 5 mesi fa su tio
Fra 3 mesi lo rifanno?
Veveve 5 mesi fa su tio
Non sono entusiasta della cosa ma se questo vuol dire tornare alla vita ci adegueremo...fintanto che vacciniamo a questa velocità però non ne usciremo mai!!!😤
egi47 5 mesi fa su tio
La strada giusta che prende la gente con una testa sulle spalle. Israele sta cercando di svegliare gli addormentati.
Maranzotto 5 mesi fa su tio
Tristissimo come, nonostante non cambi nulla riguardo i distanziamenti e mascherine, vi siano persone che acconsentano alla divisione fra vaccinati e non!!!! E pensare che la maggiorparte sono coloro che hanno sempre criticato il razzismo e tutte queste forme di divisione!!! È proprio vero che quando ci si sente con le spalle al muro si preferisce vendersi l'anima piuttosto che combattere, sopratutto contro queste ridicole e palesi ingiustizie!
gigios 5 mesi fa su tio
@Maranzotto Combattere? Contro cosa? Ridicole e palesi ingiustizie? Chiama Berna o Bellinzona e spiegagli la tua strategia per uscire da questa situazione. Grazie mille!
pillola rossa 5 mesi fa su tio
@Maranzotto Concordo. Fra 3 mesi Israele sarà ai piedi della scala perché il virus sarà già cambiato e dovranno ricorrere a ulteriori vaccini. E vai di mortalità. Siamo alla seconda shoah e nessuno reagisce, come per la prima.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
LIBANO
4 ore
Beirut, commemorazione e scontri
Il cordoglio per le vittime si è mescolato con momenti di elevata tensione
MONDO
5 ore
«Ritardare la terza dose, almeno fino a settembre»
Tedros Adhanom Ghebreyesus ha chiesto che per ora non vengano effettuati richiami, in nome dell'equità
ITALIA
6 ore
I cyber-criminali attaccano e l’Italia trema
Il riscatto richiesto sarebbe di cinque milioni di euro, tutto non sarebbe partito dalla Germania ma dalla Russia
PAESI BASSI
9 ore
Ransomware, Paesi Bassi sull'orlo di una crisi di sicurezza nazionale
Le società informatiche non riescono a soddisfare tutte le richieste che ricevono
Italia
10 ore
Spiagge italiane sotto sequestro, ecco dove non andare
Dall’inizio della stagione estiva i Carabinieri hanno effettuato controlli in 886 strutture
UCRAINA
10 ore
Con una granata al Governo: «Siete sotto sequestro!»
Un video mostra l'uomo armato agitarsi e discutere con un funzionario
GIAPPONE
12 ore
Il Giappone gioca la carta della vergogna: diffusi i nomi di chi viola le regole
I tre uomini non avevano rispettato l'obbligo di quarantena di ritorno dall'estero
LIBANO
16 ore
Un anno dopo l’esplosione, Beirut continua a sanguinare
Il disastro del porto, avvenuto alle 18.08 del 4 agosto 2020, ha esasperato la situazione già critica del Paese.
GERMANIA
1 gior
Berlino verso lo stop ai test rapidi gratuiti entro metà ottobre
Lo suggerisce il Ministero della sanità. Rimarranno gratis per chi non può farsi vaccinare, donne incinte e minorenni.
STATI UNITI
1 gior
«Cuomo ha molestato diverse donne»
Lo ha annunciato oggi la procuratrice generale di New York Letitia James, chiudendo le indagini
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile