Immobili
Veicoli
Keystone
AUSTRALIA / ITALIA
05.03.21 - 09:430
Aggiornamento : 13:34

Bloccare i vaccini? L'Italia è alla «disperazione»

Non solo parole diplomatiche, da Canberra, in merito alla decisione di Roma di sequestrare 250'000 dosi di preparato.

Il premier australiano: «Riesco certamente a capire l'alto livello di ansia che esiste in Italia e in molti Paesi in tutta Europa».

CANBERRA / ROMA - Aleggia una certa tensione tra Australia e Italia dopo che la vicina Repubblica, primo Paese europeo a farlo, ha bloccato una spedizione di 250'000 dosi di vaccino AstraZeneca prodotte ad Anagni e destinate a Canberra. Nonostante il ministro della Sanità australiano abbia assicurato che la mancata consegna non creerà intoppi alla campagna vaccinale, il suo collega delle Finanze ha suggerito che l'Italia dev'essere alla «disperazione» per fare una mossa simile.

«Al momento, il mondo si sta muovendo in un territorio inesplorato. Non sorprende che alcuni Paesi straccino il manuale delle regole», ha dichiarato a Sky News Simon Birmingham, dicendosi «ovviamente deluso e frustrato dalla decisione». «Questa è la dimostrazione di quanto bene stia procedendo l'Australia in confronto alla disperazione di altri Paesi» ha aggiunto. 

Il ministro della Sanità di Canberra, Greg Hunt, ha usato parole più diplomatiche per commentare la decisione di Roma. «Si tratta di una spedizione da un Paese», ha indicato in un'email citata da Reuters. «Questa consegna non era inclusa nel nostro piano di distribuzione per le prossime settimane», ha aggiunto. Con le 300'000 dosi già ricevute, ha fatto sapere Hunt nel corso di una conferenza stampa, la campagna dovrebbe andare avanti come previsto.

L'Australia ha comunque chiesto all'Ue d'intervenire. «Abbiamo in particolare domandato alla Commissione Europea di rivedere la decisione», ha annunciato il ministro.

«In Italia la gente muore (di Covid-19, ndr) al ritmo di 300 persone al giorno», ha dichiarato dal canto suo il premier australiano, Scott Morrison. «E quindi riesco certamente a capire l'alto livello di ansia che esiste in Italia e in molti Paesi in tutta Europa», ha continuato.

In base a una decisione presa dall'Unione Europea a fine gennaio dopo la diatriba che l'ha vista contrapposta ad AstraZeneca, Roma ha bloccato la spedizione di 250'000 dosi del preparato dell'azienda britannica prodotte ad Anagni, nel Lazio. La mossa gode dell'approvazione di Bruxelles.

A inizio anno, l'Ue aveva annunciato che le spedizioni di vaccini anti Covid-19 al di fuori del suo territorio sarebbero state sottoposte ad autorizzazione. Riteneva infatti che AstraZeneca non stesse rispettando i contratti pur continuando a rifornire altri Paesi. La società farmaceutica sostiene tuttavia che le consegne pattuite con Bruxelles non siano vincolanti, perché concordate con la clausola del «massimo sforzo»

L'Australia, che ha ordinato ad AstraZeneca quasi 54 milioni di dosi di vaccino, non dovrebbe risentire particolarmente del blocco italiano. Inizierà infatti a breve la produzione del siero in patria, essendosi accaparrata i diritti per fabbricare 50 milioni delle 53,8 milioni di dosi ordinate.

Secondo gli ultimi dati disponibili, in Italia sono state vaccinate in maniera completa 1'540'475 persone (1a e 2a dose). Si tratta del 2,6% della popolazione di circa 60 milioni di abitanti. In totale, sono state somministrate 4'944'619 dosi. 

In Australia la campagna di vaccinazione è iniziata solo il 22 febbraio scorso. Sono state somministrate finora 66'420 dosi, recuperando il ritardo accumulato a fine febbraio. Come riporta ABC News, infatti, il governo si prefissava di arrivare ad «almeno 60'000 dosi» entro fine del mese scorso. Il 28, però, era a quota 33'702. L'Australia conta circa 25 milioni di abitanti.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
gigipippa 10 mesi fa su tio
Per le case farmaceutiche ogni morto è una perdita. È etico somministrare il vaccino prima alle persone vulnerabili, ma è anche un buon investimento assicurarsi un ammalato che continua a consumere medicine.
Heinz 10 mesi fa su tio
Se non rispettano i contratti il sequestro è in atto dovuto, fanno bene a non farsi prendere in giro dalle societa farmaceutiche. Dispiace che ci vanno di mezzo gli australiani.
pillola rossa 10 mesi fa su tio
Il vaccino non risolve il problema di carenza di letti e l'inettitudine professionale e organizzativa. Il vaccino ha effetti collaterali anche gravi e favorisce lo sviluppo di nuovi ceppi. Il vaccino fa confluire i risparmi dei cittadini verso chi li produce. È ancora molto attuale credere che mettersi i sassolini nelle scarpe, camminare sulle ginocchia o fustigarsi porti alla redenzione.
Heinz 10 mesi fa su tio
@pillola rossa Intanto inetto glielo dici a qualcun altro.
pillola rossa 10 mesi fa su tio
@Heinz Chetchup
egi47 10 mesi fa su tio
Anche la Svizzera se aprissero gli occhi potrebbe farlo. Assurdo che i vaccini fatti da noi alla Lonza debbano essere imbarcati per andare a Madrid per proseguire a Bruxelles e poi le briciole tornano in Svizzera. Fatevi furbi e svegliatevi.
OrsoTI 10 mesi fa su tio
@egi47 E certo. Detto cosi è semplice:) mica stiamo a giocare a monopoli😬
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
RUSSIA / UCRAINA
3 ore
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
5 ore
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
8 ore
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
10 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
13 ore
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
19 ore
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
1 gior
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
1 gior
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
1 gior
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
1 gior
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile