Depositphotos (foto d'archivio)
REGNO UNITO
04.03.21 - 06:000

I malati cronici «potrebbero non essere protetti in modo completo dai vaccini»

Uno studio lanciato nel Regno Unito vuole fare chiarezza sull'efficacia dei preparati nei sistemi immunitari indeboliti

La professoressa Pam Kearns, responsabile del progetto: «È prioritario capire quale sia il miglior utilizzo dei vaccini anti-Covid per proteggere i pazienti più vulnerabili».

BIRMINGHAM - Proteggere le categorie a rischio. È stato questo, fin dagli inizi della pandemia di Covid-19, il grande "mantra" che ha guidato l'azione della netta maggioranza dei governi a livello globale. Ci sono gli anziani e tutte quelle persone con condizioni di salute precarie a causa di altre patologie. E sono queste ultime sotto la lente in uno studio lanciato nel Regno Unito, con l'obiettivo di comprendere nel modo più completo quali siano su di esse l'efficacia e gli effetti dei vaccini anti-Covid.

Pazienti in cura per un cancro, persone affette da malattie croniche al fegato o ai reni o che hanno subito un trapianto di cellule staminali. Sono tutte a rischio di complicazioni qualora dovessero essere colpite dal nuovo coronavirus. E se da un lato i vaccini sono la principale chiave per metterle in sicurezza, dall'altro vi è una chiara necessità di capire fino in fondo come questi possano comportarsi in un sistema immunitario già indebolito a causa di altri trattamenti.

«Queste persone potrebbero non essere protette in modo ottimale»
Allo stato attuale, ha spiegato la professoressa Pam Kearns - direttrice dell'unità di ricerca clinica sul cancro dell'Università di Birmingham e responsabile del progetto di ricerca -, «alcune prove indicano che persone affette da queste patologie potrebbero non ottenere una protezione ottimale dai vaccini attuali».

Non a caso, i pazienti con gravi patologie pregresse «sono stati perlopiù esclusi dai trial clinici dei vaccini contro il Covid», ha ricordato Kearns. Una "lacuna" a cui lo studio OCTAVE - che sarà coordinato a livello britannico con gli atenei di Oxford, Glasgow e Liverpool, con l'Imperial College di Londra e il Leeds Teaching Hospitals NHS Trust - vuole rimediare. In questo modo si potrà fare chiarezza sul «miglior utilizzo dei vaccini anti-Covid per proteggere i pazienti più vulnerabili».

Come si svolgerà lo studio?
Per il progetto saranno reclutati fino a 5'000 pazienti affetti da gravi patologie pregresse, la cui "linea di difesa" nel sangue sarà analizzata prima e dopo aver ricevuto il preparato. L'effettiva durata della protezione conferita dai vaccini non è ancora del tutto chiara. E, considerando che per alcuni anni sarà probabilmente necessario continuare a vaccinarsi contro il Covid, è prioritario «capire come farlo al meglio per i pazienti che soffrono di condizioni di salute croniche».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Italia
2 ore
Cannabis legale, «Mancano quattro giorni all'assassinio della democrazia»
Raccolte quasi 600mila firme online, ma moltissimi comuni non vogliono concedere i certificati elettorali
FOTO
GRECIA
6 ore
Forte terremoto a Creta, un morto e alcuni feriti
L'epicentro della scossa è stato localizzato a una ventina di chilometri a sud di Candia
GERMANIA
7 ore
L'Spd s'impone al fotofinish
I socialdemocratici avanti con il 25,7% dei voti, crollo dei conservatori. Quale coalizione per governare?
MONDO
9 ore
Le giovani generazioni «vivranno una vita senza precedenti»
Ci saranno più inondazioni, più siccità, più ondate di calore. È l'avvertimento di uno studio internazionale
GERMANIA
20 ore
Il dopo-Merkel da cardiopalma, per gli exit poll Spd e Cdu sono a pari merito
Stando ai sondaggi i due partiti di maggioranza sarebbero o fermi a quota 25% o comunque molto vicino
Regno Unito
21 ore
Sabina Nessa, arrestato il presunto assassino
La 28enne è stata accoltellata a morte lo scorso 17 settembre poco lontano dalla sua abitazione
FOTO
SAN MARINO
1 gior
San Marino alle urne per depenalizzare l'aborto
È una delle poche nazioni in Europa dove è ancora illegale, si vota oggi dopo una battaglia politica lunga 18 anni
GERMANIA
1 gior
Oggi in Germania si decide il volto del dopo-Merkel
Che si prospetta instabile, con un testa a testa fra Laschet e Scholz che non avranno i numeri per governare da soli
STATI UNITI
1 gior
Deraglia l'alta velocità: tre morti nel Montana
Un treno che correva tra Chicago e Seattle è uscito dai binari. Diversi i feriti
SPAGNA
1 gior
Altre bocche, altre eruzioni: chiuso l'aeroporto di La Palma
A preoccupare, nell'immediato, è la quantità di cenere che ha ricoperto l'isola
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile