Reuters
REGNO UNITO
17.02.21 - 23:300
Aggiornamento : 18.02.21 - 00:09

Giovani volontari pronti a farsi infettare dal coronavirus

Il primo studio "human challenge" sul Covid-19 prenderà il via nelle prossime settimane nel Regno Unito

Allo studio parteciperanno fino a 90 volontari, tra i 18 e i 30 anni, che saranno esposti al virus in un ambiente controllato.

LONDRA - Prenderà il via nel giro di un mese il primo studio "human challenge" al mondo in materia di Covid-19, nel quale diverse decine di giovani volontari saranno infettati con il coronavirus.

Il Dipartimento per le imprese, l'energia e la strategia industriale del Regno Unito ha annunciato oggi i dettagli dello studio, che questa settimana ha incassato il via libera da parte della Commissione etica. Nella sperimentazione saranno coinvolti fino a 90 volontari, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, che saranno poi esposti al contagio in un ambiente controllato e sicuro.

«La sicurezza di tutti i volontari è di primaria importanza», scrive il Dipartimento, motivo per cui «lo studio utilizzerà inizialmente la versione del virus che sta circolando nel Regno Unito dal mese di marzo del 2020» e che ha mostrato di essere a «basso rischio» per i più giovani, che saranno in ogni caso monitorati 24 ore su 24.

«Capire come il Covid-19 ci colpisce»
L'obiettivo prioritario di questo studio "human challenge" - per il quale il Regno Unito ha stanziato oltre 33 milioni di sterline - è quello di stabilire quale sia la quantità minima di virus necessaria a innescare l'infezione. Una volta conclusa la prima fase, a un ridotto numero di volontari saranno invece somministrati alcuni vaccini (già certificati come efficaci e sicuri) prima di essere esposti al SARS-CoV-2 così da poter «identificare i candidati più efficaci e accelerarne lo sviluppo».

«Sono stati fatti enormi progressi nello sviluppo dei vaccini, ma vogliamo capire quali sono nel lungo periodo i più efficaci. E questo studio consentirà alla scienza di scoprire più velocemente come questo coronavirus colpisce la popolazione», ha rimarcato Kwasi Kwarteng, Segretario di Stato per gli affari economici.

Non è una prima volta
La via dei "volontari dell'infezione" - già sollecitata negli scorsi mesi - è già stata più volte percorsa in passato, giocando un ruolo molto importante nell'accelerare lo sviluppo di medicamenti e vaccini contro altre malattie. È il caso dell'influenza, del tifo addominale, o ancora del vaiolo, del colera e della malaria.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Jas 7 mesi fa su tio
Non ho Parole... non capisco perché nessuno vada in Cina a domandare?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
RUSSIA
1 ora
«Quest'elezione equivale ad insultare i cittadini»
Navalny e i suoi alleati, ma non solo, hanno accusato il partito di Putin di aver «falsificato» il voto
UNIONE EUROPEA
2 ore
«Fu la Russia a uccidere Litvinenko»
Lo sostiene la Corte europea per i diritti dell'uomo, ad avvelenare l'ex-KGB con il polonio «agenti dello Stato russo»
Messico
5 ore
Frustati e caricati con i cavalli, i metodi di repressione migratoria
La portavoce della Casa Bianca: «un'inchiesta verrà aperta». Non è chiaro se ci saranno delle conseguenze per gli agenti
MONDO
7 ore
Cibi a rischio col cambiamento climatico
Iniziano a scarseggiare determinati prodotti alimentari a causa delle problematiche legate al clima.
GERMANIA
15 ore
Uccide commesso che non lo aveva servito perché senza mascherina
Una volta arrestato, il 49enne ha ammesso di aver agito per la rabbia causata dal rifiuto
STATI UNITI
18 ore
Trovato un corpo: potrebbe appartenere a Gabby Petito
Da qualche giorno non si hanno più notizie nemmeno del fidanzato Brian Laundrie
RUSSIA
20 ore
«Non è un attacco terroristico». Perm, il movente è l'odio
Le condoglianze del presidente Putin alle famiglie delle vittime. «Una tragedia enorme»
FOTO
SPAGNA
22 ore
«L'eruzione di Palma ha materia e intensità sufficiente per durare settimane»
L'allarme dell'Istituto geologico, intanto il fiume di lava inghiotte case (e scuole) nella sua corsa verso il mare
Afghanistan
1 gior
Sotto i talebani, i bambini nascono al buio e le madri muoiono
Ogni 10'000 nuovi nati, 638 donne perdono la vita. Secondo le Nazioni Unite è un numero destinato a crescere
FOTO E VIDEO
RUSSIA
1 gior
All'università armato fino ai denti, e fa una strage
Un giovane sparatore ha seminato morte e panico nel campus di Perm, negli Urali.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile