Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (NABIL MOUNZER)
Janssen-Cilag e Johnson&Johnson hanno fatto richiesta all'Agenzia europea per i medicinali per l'approvazione dei propri vaccini anti-Covid.
UNIONE EUROPEA
16.02.21 - 17:270

Vaccini che si avvicinano (e altri che ritardano)

Arrivate le richieste di autorizzazione dei preparati di Johnson&Johnson e Janssen-Cilag

BRUXELLES - Domani la Commissione europea dovrebbe rendere nota la sua nuova strategia sui vaccini, ma la giornata odierna ha portato alcune notizie legate al siero per combattere il coronavirus.

La prima è la richiesta del via libera di Johnson&Johnson all'Agenzia europea per i medicinali (Ema). «Accolgo con favore la notizia» ha twittato la presidente Ursula von der Leyen. «La Commissione Ue sarà pronta a concedere l'autorizzazione non appena l'Ema fornirà un parere scientifico positivo. Vaccini più sicuri ed efficaci sono in arrivo».
 
Analoga richiesta di autorizzazione è arrivata da Janssen-Cilag. I risultati della valutazione su questo vaccino dovrebbero essere resi noti all'incirca tra un mese. 

Il ritardo di Moderna - Una notizia un po' meno positiva è quella che arriva da Moderna, che «ci ha annunciato qualche ritardo nelle consegne di febbraio, che saranno recuperate a marzo». Lo ha dichiarato una portavoce della Commissione europea, che non ha rilasciato invece dichiarazioni sulle voci - circolate sulla stampa tedesca - di un contratto di preacquisto con l'azienda di biotecnologia americana per ulteriori 150 dosi di vaccino. «Non commentiamo sui negoziati in corso», ha affermato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
TURCHIA
56 min
Arrestata per un proverbio in Tv
L'accusa? Aver «platealmente insultato il Presidente» con un proverbio ritenuto offensivo
ITALIA
6 ore
Berlusconi e il Quirinale: «Per me questo è il senso di una vita»
Si trattava del coronamento di un sogno di bambino, avrebbe confessato lui stesso
ITALIA
7 ore
Scontro tra auto e bus, morti cinque giovani
Tremendo impatto frontale, sono tutti deceduti sul colpo
GERMANIA
7 ore
«Omicron e Delta potrebbero combinarsi»
Secondo il virologo Christian Drosten da Omicron e Delta potrebbe nascere una nuova, più pericolosa, variante.
STATI UNITI
19 ore
Un enorme rogo minaccia l'iconica Highway 1
L'incendio ha già mandato in fumo 600 ettari di vegetazione e costretto le autorità a evacuare una vasta area.
ITALIA
20 ore
Berlusconi fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura
Il leader di Forza Italia non sarà il nuovo presidente della Repubblica.
TONGA
20 ore
La priorità immediata a Tonga? L'acqua potabile
Ripristinato oggi, anche se in modo limitato, l'accesso al contante per acquistare i generi di prima necessità
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Verso un turismo più libero: stop alle mappe di contagio
L'Ue prepara un nuovo modello di gestione per i viaggi eliminando l'approccio delle «aree geografiche di provenienza»
STATI UNITI
1 gior
Brian Laundrie ha ammesso di aver ucciso Gabby Petito
È scritto nell'agedina trovata nei pressi del cadavere del giovane
UNIONE EUROPEA
1 gior
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile