AFP
Il Primo Ministro Scott Morrison.
AUSTRALIA
16.02.21 - 11:520

Stupro in parlamento? Le scuse del Primo Ministro

Un'ex collaboratrice del Governo australiano ha dichiarato di aver subito una violenza sessuale da un collega

«Non sarebbe mai dovuto accadere», ha detto Scott Morrison in conferenza stampa

CANBERRA - Il primo ministro australiano Scott Morrison si è oggi scusato pubblicamente con un'ex collaboratrice del Governo, che ha recentemente raccontato ai media locali di essere stata violentata da un collega, proprio nell'edificio governativo, circa due anni fa. 

Lo riferisce la Cnn. Morrison ha ora promesso l'apertura di un'indagine sul presunto stupro e sulla cultura all'interno del Governo.

«Non sarebbe mai dovuto accadere, e mi scuso», ha detto Morrison ai giornalisti a Canberra, «voglio assicurarmi che ogni giovane donna che lavora in questo posto sia il più al sicuro possibile».

La violenza, secondo la vittima, è avvenuta nell'ufficio del Ministro della difesa, una sera dopo un evento di lavoro. Il collega avrebbe chiesto alla donna di accompagnarlo a «prendere qualcosa» nella Parliament House, dove però ha poi perso conoscenza su un divano, per poi svegliarsi con il collega sopra di lei intento a stuprarla, «e non si è fermato» nemmeno alle ripetute richieste della donna di smetterla.

Quando il tutto è avvenuto nell'aprile del 2019, la donna ne ha parlato con la polizia, ma ha deciso di non fare denuncia perché preoccupata per le sue prospettive di carriera. Una versione che è stata confermata dalla polizia di Canberra all'agenzia Reuters. Il presunto colpevole, comunque, sarebbe stato licenziato - per altri motivi - poco dopo l'accaduto.

La donna avrebbe ora deciso di farsi avanti «perché non volevo che quello che è successo a me potesse succedere a qualcun altro», ha dichiarato alla Cnn. D'altronde, le dichiarazioni della vittima sono le ultime di una serie di accuse fatte dai membri femminili del Partito Liberale al governo, che hanno fatto pressione su Morrison per prendere provvedimenti per migliorare la cultura lavorativa presente.

Il premier ha ora incaricato il funzionario del Dipartimento del Primo Ministro e del Gabinetto Stephanie Foster a riflettere su come vengono trattate le lamentele sul posto di lavoro in Parlamento, in quanto la vittima avrebbe chiesto di istituire un meccanismo di segnalazione indipendente attraverso il quale le denunce possano essere fatte in modo confidenziale.

«Chiunque dovrebbe sentirsi al sicuro nel denunciare un'aggressione sessuale senza paura di perdere il lavoro. Questi incidenti non dovrebbero avere bisogno di essere raccontati dai media perché il cambiamento avvenga» ha concluso la donna nella sua dichiarazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Gli agenti di polizia che non vogliono vaccinarsi per motivi religiosi
Accade a San Francisco, ma in tutti gli Usa le richieste in tal senso sono oltre 20mila
Italia
6 ore
La zanzara giapponese è arrivata ed è più pericolosa della tigre
È stata rilevata a settentrione della penisola e la regione Veneto raccomanda il vaccino contro l'encefalite giapponese
STATI UNITI
7 ore
Facebook replica: Instagram non è tossico per le ragazzine
La ricerca citata dal Wall Street Journal è «sfumata e complessa», sostiene il vicepresidente Pratiti Raychoudhury
Italia
11 ore
Cannabis legale, «Mancano quattro giorni all'assassinio della democrazia»
Raccolte quasi 600mila firme online, ma moltissimi comuni non vogliono concedere i certificati elettorali
FOTO
GRECIA
14 ore
Forte terremoto a Creta, un morto e alcuni feriti
L'epicentro della scossa è stato localizzato a una ventina di chilometri a sud di Candia
GERMANIA
16 ore
L'Spd s'impone al fotofinish
I socialdemocratici avanti con il 25,7% dei voti, crollo dei conservatori. Quale coalizione per governare?
MONDO
17 ore
Le giovani generazioni «vivranno una vita senza precedenti»
Ci saranno più inondazioni, più siccità, più ondate di calore. È l'avvertimento di uno studio internazionale
GERMANIA
1 gior
Il dopo-Merkel da cardiopalma, per gli exit poll Spd e Cdu sono a pari merito
Stando ai sondaggi i due partiti di maggioranza sarebbero o fermi a quota 25% o comunque molto vicino
Regno Unito
1 gior
Sabina Nessa, arrestato il presunto assassino
La 28enne è stata accoltellata a morte lo scorso 17 settembre poco lontano dalla sua abitazione
FOTO
SAN MARINO
1 gior
San Marino alle urne per depenalizzare l'aborto
È una delle poche nazioni in Europa dove è ancora illegale, si vota oggi dopo una battaglia politica lunga 18 anni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile