Immobili
Veicoli
Keystone
ITALIA
10.02.21 - 12:220

Muore in un incidente: giudice obbliga Apple a dare ai genitori i suoi video

Il gigante di Cupertino chiedeva un «consenso legittimo» del defunto. La norma, però, è americana, non italiana.

MILANO - Battaglia vinta per una coppia di genitori che ha fatto causa ad Apple per vedersi riconoscere il diritto di accedere ai video del figlio, morto in un incidente stradale. Un tribunale di Milano ha stabilito infatti che sono loro i legittimi destinatari della sua eredità digitale.

Come riporta il Corriere della Sera, la coppia aveva chiesto al colosso di Cupertino le credenziali di accesso al cloud del figlio scomparso, dove dovevano trovarsi i suoi video e le sue ricette (era uno chef) dopo che il suo cellulare era andato distrutto nello schianto. Volevano «cercare di colmare almeno in parte il senso di vuoto» causato dalla sua dipartita e, con quel materiale, realizzare «un progetto dedicato alla sua memoria».

Apple aveva però risposto negativamente alla loro richiesta, invocando la protezione dell'identità di terzi e la sicurezza dei clienti. Aveva inoltre posto come condizione per un eventuale accesso che i genitori dimostrassero di essere «agenti» del defunto, dal quale dovevano aver ottenuto un «consenso legittimo» in osservanza alla Legge sulla riservatezza delle comunicazioni elettroniche (Electronic Communications Privacy Act), una norma statunitense.

La giudice Martina Flamini, del Tribunale civile di Milano, ha però stabilito che è «del tutto illegittimo» che Apple pretenda l'adempimento di obblighi estranei all'ordinamento giuridico italiano. A doversi applicare, è piuttosto l'articolo 2-terdecies del Codice della privacy nazionale che, in assenza di disposizioni testamentarie sull'eredità digitale, prevede che quest'ultima vada agli eredi legittimi se agiscono «per ragioni familiari meritevoli di protezione».

Proprio quello che, secondo la giudice, intendono fare i querelanti, che in virtù del «legame esistente tra genitori e figli» vogliono «realizzare un progetto che possa tenere viva la memoria» dal defunto.   

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
36 min
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
3 ore
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
FOTO
NORVEGIA
6 ore
Oggi Breivik ha chiesto la libertà condizionale
Gli osservatori norvegesi si aspettano che la richiesta venga respinta
CINA
7 ore
Luci accese sui diritti umani, soprattutto durante le Olimpiadi
La richiesta di Amnesty International in vista dei Giochi di Pechino
FOTO
NUOVA ZELANDA
10 ore
Cenere, acqua e distruzione: le prime immagini da Tonga
Le hanno scattate gli aerei di soccorso neozelandesi e i satelliti. Al momento però atterrare è impossibile
FOCUS
11 ore
Sportivi e campioni, segni particolari: no vax
Non solo Djokovic. L'elenco degli sportivi che rifiutano di vaccinarsi o criticano le misure contro il Covid, è lungo.
REGNO UNITO
11 ore
Dottori esauriti dal Covid fanno danni
Un'indagine ha rivelato che ci sono stati una quarantina d'incidenti e in sette casi i pazienti ne hanno sofferto
CINA
18 ore
Olimpiadi di Pechino, stop alla vendita dei biglietti (in ottica anti-Covid)
Gli organizzatori scelgono di rafforzare ulteriormente la "bolla" che dovrà avvolgere atleti e addetti ai lavori
REGNO UNITO
19 ore
Come in Sudafrica, netta frenata di Omicron nel Regno Unito
Anche oltremanica il numero dei nuovi casi sta calando in modo deciso dopo il picco del 4 gennaio.
TONGA
22 ore
La britannica dispersa dopo lo tsunami è stata trovata morta
Il fratello della vittima ha confermato che il corpo è stato rivenuto dal marito con cui si era trasferita sulle isole
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile