Keystone
ITALIA
10.02.21 - 12:220

Muore in un incidente: giudice obbliga Apple a dare ai genitori i suoi video

Il gigante di Cupertino chiedeva un «consenso legittimo» del defunto. La norma, però, è americana, non italiana.

MILANO - Battaglia vinta per una coppia di genitori che ha fatto causa ad Apple per vedersi riconoscere il diritto di accedere ai video del figlio, morto in un incidente stradale. Un tribunale di Milano ha stabilito infatti che sono loro i legittimi destinatari della sua eredità digitale.

Come riporta il Corriere della Sera, la coppia aveva chiesto al colosso di Cupertino le credenziali di accesso al cloud del figlio scomparso, dove dovevano trovarsi i suoi video e le sue ricette (era uno chef) dopo che il suo cellulare era andato distrutto nello schianto. Volevano «cercare di colmare almeno in parte il senso di vuoto» causato dalla sua dipartita e, con quel materiale, realizzare «un progetto dedicato alla sua memoria».

Apple aveva però risposto negativamente alla loro richiesta, invocando la protezione dell'identità di terzi e la sicurezza dei clienti. Aveva inoltre posto come condizione per un eventuale accesso che i genitori dimostrassero di essere «agenti» del defunto, dal quale dovevano aver ottenuto un «consenso legittimo» in osservanza alla Legge sulla riservatezza delle comunicazioni elettroniche (Electronic Communications Privacy Act), una norma statunitense.

La giudice Martina Flamini, del Tribunale civile di Milano, ha però stabilito che è «del tutto illegittimo» che Apple pretenda l'adempimento di obblighi estranei all'ordinamento giuridico italiano. A doversi applicare, è piuttosto l'articolo 2-terdecies del Codice della privacy nazionale che, in assenza di disposizioni testamentarie sull'eredità digitale, prevede che quest'ultima vada agli eredi legittimi se agiscono «per ragioni familiari meritevoli di protezione».

Proprio quello che, secondo la giudice, intendono fare i querelanti, che in virtù del «legame esistente tra genitori e figli» vogliono «realizzare un progetto che possa tenere viva la memoria» dal defunto.   

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Italia
2 ore
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
5 ore
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
6 ore
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
9 ore
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
11 ore
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
13 ore
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
14 ore
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
16 ore
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
17 ore
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
AUSTRIA
1 gior
Il cancelliere austriaco vuole già dimettersi
Alexander Schallenberg si è detto pronto a lasciare l'incarico, appena due mesi dopo il predecessore Kurz
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile