Immobili
Veicoli
Keystone
MONDO
03.02.21 - 18:010

Vaccini anti Covid: 337 milioni di dosi ai Paesi meno fortunati

Covax ha pubblicato la distribuzione per la prima metà del 2021. La Svizzera partecipa con 20 milioni di franchi.

GINEVRA - Circa 337,2 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19 per coprire il 3,3% della popolazione di 145 paesi entro la prima metà del 2021: è il primo obiettivo del dispositivo Covax, nato per fornire vaccini agli Stati più svantaggiati, che oggi ha pubblicato l'elenco dei primi beneficiari.

La distribuzione avverrà «in proporzione alla popolazione», ha spiegato in conferenza stampa Ann Lindstrand, specialista dell'Oms. I paesi che riceveranno il maggior numero di dosi durante questo semestre sono India, Nigeria, Pakistan, Indonesia, Brasile e Bangladesh. L'obiettivo è vaccinare i più vulnerabili e in particolare il personale medico e infermieristico. Il vaccino distribuito in questa fase è quasi esclusivamente quello di AstraZeneca. 1,2 milioni di dosi saranno invece di Pfizer/BioNTech.

Guidato dall'Organizzazione mondiale della sanità e dalla Vaccine Alliance (Gavi), Covax punta a fornire vaccini al 20% della popolazione delle nazioni partecipanti entro la fine dell'anno. L'iniziativa si affianca agli sforzi dei singoli Paesi per immunizzare la propria popolazione.

La Svizzera partecipa a Covax con 20 milioni di franchi. Il credito totale approvato dalla Confederazione per l'acquisto di vaccini per la popolazione svizzera e per Covax si attesta a 400 milioni di franchi.


 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
4 ore
Spaccio di droga tramite Snapchat: il social corre ai ripari
Le ultime modifiche dovrebbero rendere la vita più difficile ai pusher che vogliono contattare gli adolescenti
REGNO UNITO
7 ore
«Niente più obbligo di mascherine o Covid pass»
A partire da giovedì 27 gennaio in Inghilterra saranno revocate quasi tutte le restrizioni Covid
SPAGNA
9 ore
Cosa farsene della lava e della cenere del vulcano di La Palma?
Vigneti? Materiale da costruzione? Gli studiosi sono al lavoro e cercano risposte anche dal passato
TONGA
12 ore
«Sull'isola di Mango non è rimasta neanche una casa»
Onde alte fino a «quindici metri» non hanno risparmiato neanche una casa dell'Isola di Mango, a Tonga
MONDO
16 ore
I "dimenticati" del vaccino. Lì dove la dose è un miraggio
Nei paesi poveri solo il 9,5% delle persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.
MONDO
16 ore
«Fate copia incolla», "nuova" regola e vecchia bufala
L'aggiornamento delle normative di Facebook ha riportato in vita il post. Ne parliamo con l'esperto Alessandro Trivilini
MONDO
1 gior
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
1 gior
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
1 gior
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
1 gior
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile