Keystone
REGNO UNITO
26.01.21 - 21:000
Aggiornamento : 23:17

2'000 sterline per lasciare il Regno Unito e ritornarsene in Europa

Li offre il governo britannico a chi accetta il rimpatrio nello Spazio economico europeo. E in Svizzera.

LONDRA - Sei cittadino dell'Unione Europea ma residente nel Regno Unito e, per caso, dopo la Brexit stai pensando di lasciare il Paese: il governo è pronto a pagarti il biglietto aereo e a darti fino a 2'000 sterline di «assegno di ricollocamento».

Sta facendo discutere questa nuova norma, attiva dal 1 gennaio di quest'anno in maniera più o meno tacita. In realtà si tratta semplicemente di un adeguamento della lista dei paesi per il rimpatrio facilitato dei migranti con l'aggiunta... di tutti i paesi dello "SEE+": UE, Spazio economico europeo (SEE) più Svizzera.

Una possibilità questa che, unita all'incertezza del nuovo sistema di regolarizzazione dei cittadini unitari nel Regno Unito conosciuto con l'acronimo di EUSS (EU Settlement Scheme), potrebbe portare diversi fra quelli con le carriere più in bilico a optare per l'assegno sicuro e lasciare l'isola per sempre.

Per chi lavora con i cittadini dell'UE in condizione precaria nel Regno Unito, questa è una contraddizione aperta alla promessa di non trascurarli: «Per molti la regolarizzazione è ancora ben lungi dall'essere risolta» - ha raccontato al Guardian Benjamin Morgan, avvocato di una clinica legale londinese per i senza fissa dimora europei - «per loro è un processo complicato, senza contare le difficoltà burocratica. Quello che arriva dal governo è un messaggio con una doppia faccia».

Non sono d'accordo le autorità che, tramite un portavoce confermano come l'opzione è stata introdotta «tenendo da conto chi, proveniente dallo Spazio economico europeo, dopo i termini della Brexit non volesse regolarizzare la sua posizione».

Come funziona l'EU Settlement Scheme

Se non si è cittadini britannici e si vive su suolo britannico è necessario regolarizzare la propria posizione attraverso l'EUSS, questo vale per tutti i cittadini dello Spazio economico europeo, dell'Unione europea e della Svizzera. Vale anche per chi non è britannico ma è nato nel Regno Unito.

È esentato dalla procedura chi ha un permesso di soggiorno di durata indefinita chi si era trasferito nel Regno Unito prima della sua entrata nell'Ue (quindi prima del 1 gennaio 1973), chi vi si trasferisce temporaneamente - e senza residenza - per motivi di lavoro (e può mostrare il relativo permesso di Frontier Worker) e i diplomatici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GRECIA
1 ora
Nuova scossa di terremoto in Grecia
La terra ha tremato nuovamente (magnitudo 5.9) non lontano da Larissa, nel centro del Paese
STATI UNITI
2 ore
Su Facebook tornano i post sponsorizzati di carattere politico
Dopo il silenzio post-votazioni americane, saranno ancora visibili: «Monitoreremo costantemente»
AMERICA DEL SUD
3 ore
La «terza ondata» investe il Brasile, record di decessi e proteste contro Bolsonaro
La variante amazzonica ha messo in ginocchio il sistema sanitario nazionale
MONDO
5 ore
Una buona parte di quelli che stanno investendo nei Bitcoin non sanno cosa siano
Uno su tre non ne ha proprio idea, e più dell 80% non ne è davvero sicuro. Ma allora perché tutti ne comprano?
ISLANDA
5 ore
Più di 18'000 terremoti in una settimana, si attende un'eruzione
«Ormai ho perso il conto di quante scosse ho sentito» ci racconta l'appassionato di geologia Marco di Marco
AUSTRALIA
6 ore
17enne ucciso da una cubomedusa
Nonostante il trasporto d'urgenza in ospedale, il giovane è spirato dopo qualche giorno
NUOVA ZELANDA
7 ore
Violenta scossa in Nuova Zelanda, ora si teme per l'onda di tsunami
Il sisma di grado 7.2 ha svegliato tutta l'isola nella notte. Le autorità: «Chi è sulle coste si sposti in alto»»
REGNO UNITO
8 ore
«Monopolio» nell'App Store? Apple di nuovo nei guai
Un'indagine è stata aperta dall'autorità di antitrust britannica
ITALIA
9 ore
Da mezzanotte la Lombardia sarà "arancione scuro"
L'ordinanza è stata firmata dal Presidente della Regione Attilio Fontana
CINA
9 ore
Curare il Covid con la medicina tradizionale cinese? Pechino ci crede
Approvati 3 farmaci per trattare i sintomi e che sarebbero già stati utilizzati durante le prime fasi della pandemia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile