AFP
STATI UNITI
25.01.21 - 21:160

«Evitiamo un mondo diviso tra USA e Cina»

È intervenuto alla Davos Agenda il Segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres

NEW YORK - «Se c'è una parola che caratterizza il mondo di oggi è fragilità. Lo vediamo nell'impatto del coronavirus, nelle crisi climatiche, nelle divisioni geopolitiche globali, nel cyberspazio, nel regime del disarmo». Lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, alla Davos Agenda 2021, organizzata dal Forum economico mondiale (WEF).

«Continuiamo a temere la possibilità di una grande frattura e di un mondo diviso in due, con le due maggiori economie della terra che guidano due aree con valute dominanti, regole commerciali e finanziarie diverse, ciascuna con il proprio internet, la propria geopolitica e strategie militari a somma zero. Dobbiamo fare di tutto per evitare tale divisione», ha proseguito facendo riferimento senza nominarle a Usa e Cina.

Guterres ha poi ribadito che «nel 2021 dobbiamo affrontare queste fragilità e rimettere il mondo in carreggiata, è tempo di cambiare rotta e quest'anno abbiamo un'opportunità unica per farlo».

«Possiamo usare il recupero dalla pandemia per passare dalle fragilità alla solidità, ma tutte queste minacce, questi ostacoli al progresso, richiedono dialogo e collaborazione - ha continuato - Questo è il motivo per cui ho ripetutamente chiesto un multilateralismo rafforzato e inclusivo. Un New Global Deal, un nuovo modello di governance globale, dovrebbe garantire che il potere, la ricchezza e le opportunità siano condivise in modo più ampio ed equo a livello internazionale».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
3 ore
Violenza sessuale sul treno e in stazione: due arresti
Si tratta di due giovani, un italiano e un nordafricano
FOTO
FRANCIA
4 ore
«La riconquista è ormai cominciata»
Tensione al primo comizio di Eric Zemmour da candidato all'Eliseo: manifestanti antirazzisti hanno fatto irruzione
FOTO
STATI UNITI
7 ore
1 milione di cauzione per i genitori del ragazzo autore della strage nel liceo di Oxford
I due, che si erano dati alla macchia, sono accusati di omicidio involontario plurimo. I nuovi dettagli dell'inchiesta
STATI UNITI
12 ore
Come l'ombra di Jeffrey Epstein potrebbe salvare Ghislaine Maxwell
Conclusa la prima settimana di processo facciamo un riassunto e tentiamo di capire come potrebbero andare le prossime
INDONESIA
14 ore
Eruzione del Semeru, i morti sono almeno 13
Le operazioni di soccorso proseguono. Estratte dalle macerie 10 persone vive. Quasi una sessantina i feriti
REGNO UNITO
23 ore
Feste nonostante le restrizioni: Boris Johnson segnalato alla polizia
La Metropolitan Police sta valutando le segnalazioni di due parlamentari laburisti
GERMANIA
1 gior
Trovati cinque cadaveri all'interno di un'abitazione
Il fatto è avvenuto a Königs Wusterhausen, a sud di Berlino: si tratta di due adulti e tre bambini
Stati Uniti
1 gior
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
2 gior
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
2 gior
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile