Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Stefan Rousseau)
Il governo Johnson sta valutando quarantene in hotel appositamente sorvegliati per chi viaggia nel Regno Unito.
REGNO UNITO
25.01.21 - 12:190

Johnson valuta la quarantena in hotel per i viaggiatori in arrivo

La decisione verrebbe presa per «proteggere il Paese» da varianti del coronavirus resistenti ai vaccini

LONDRA - Il governo britannico sta «valutando attivamente» la possibilità d'imporre a chi viaggia nel Regno, oltre all'obbligo di certificato Covid negativo già in vigore, anche quello d'isolarsi in strutture alberghiere appositamente sorvegliate per una quarantena precauzionale di 10 giorni, come già avviene in Australia o in Nuova Zelanda.

Lo ha confermato stamattina il primo ministro Boris Johnson durante una visita a un centro vaccini e prima d'una riunione del consiglio dei ministri dedicata a discutere anche di questo.

«Abbiamo realizzato che esiste il rischio almeno teorico d'importare dall'estero varianti (del coronavirus) resistenti ai vaccini che dobbiamo tenere sotto controllo», ha rimarcato Johnson, spiegando che si tratta di «proteggere il Paese» in un momento nel quale esso sta cercando di frenare il rimbalzo di contagi interni, alimentato dalla cosiddetta variante inglese. Allo stesso tempo l'obiettivo è di dare copertura vaccinale entro metà febbraio alla sua intera popolazione «più vulnerabile» dopo aver raggiunto ieri un totale di «6,3-6,4 milioni» di prime dosi somministrate.

In questo contesto l'opzione dell'isolamento dei viaggiatori in hotel, invece che in casa, «è certamente un'idea su cui stiamo lavorando attivamente, poiché abbiamo bisogno di soluzioni che ci diano la massima protezione possibile contro la riammissione dell'infezione dall'estero», ha concluso Johnson.

Quanto alle pressioni di alcuni deputati della maggioranza Tory per una data sulla riapertura delle scuole, il premier è invece rimasto abbottonato. «Le scuole saranno ovviamente una priorità» quando potrà essere alleggerito il lockdown, ha detto, «ma non credo che nessuno possa pensare di veder revocate le restrizioni di fronte a un tasso d'infezione ancora molto alto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
54 min
Vaiolo delle scimmie: i casi sono una novantina in 14 nazioni
L'insolita diffusione del virus, noto da tempo, ha allertato le autorità e l'Oms che monitora la situazione
BELGIO / SPAGNA
3 ore
Il festival fetish, la sauna e il Pride: alla ricerca delle origini del vaiolo delle scimmie
Autorità sanitarie al lavoro per ricostruire la catena dei contagi
STATI UNITI
5 ore
Dopo Buffalo, c'è paura tra la popolazione afroamericana
Secondo un sondaggio, 3 persone su 4 temono di essere attaccati. O che possa esserlo qualcuno a loro vicino
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Nel mirino del Cremlino ora c'è la città di Severodonetsk
Lo Stato maggiore delle forze ucraine: «Le forze bielorusse stanno intensificando le ricognizioni al confine».
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
14 ore
«La guerra finirà definitivamente solo attraverso la diplomazia»
Mosca valuta di scambiare i combattenti del battaglione Azov con l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk.
TURCHIA / FINLANDIA / SVEZIA
17 ore
Telefoni bollenti tra Ankara, Helsinki e Stoccolma
Erdogan chiede alla Svezia di non sostenere organizzazioni terroristiche, Niinisto ribadisce la sua condanna
FOTO
MONDO
22 ore
Facciamo il punto sul vaiolo delle scimmie
Il virus di cui si sta parlando tantissimo sotto la lente per capire che no, non è il nuovo Covid
COREE / STATI UNITI
1 gior
«Abbiamo offerto vaccini a Pyongyang. Non ci hanno risposto»
Il presidente statunitense ne ha parlato durante il suo viaggio a Seul, in Corea del Sud
LE FOTO
UCRAINA
1 gior
«C'erano lampi ovunque, fumo, le finestre sono andate distrutte»
Una madre ucraina con tre figli ha raccontato il momento in cui la loro casa è stata raggiunta dai missili
STATI UNITI
1 gior
Trump, multa a 5 zeri per aver ostacolato un'indagine
L'ex presidente statunitense si era rifiutato di fornire documenti contabili e fiscali sulla Trump Organization
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile