Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (ANDY RAIN)
MONDO
22.01.21 - 14:020

Il coronavirus cambia: «Serve un piano europeo congiunto»

Un team di ricercatori del Max Planck Institute chiede misure più incisive per frenare la diffusione delle varianti

GOTTINGA - L'Europa si muova ora, con un piano unico di azioni coordinate e sincronizzate: solo così si può sperare di ritardare e prevenire l'ulteriore diffusione delle varianti del coronavirus, specialmente quella inglese. Bisogna ridurre il numero di casi di Covid-19 il più velocemente possibile, anche perchè più a lungo durano le restrizioni, meno efficaci diventano per via del loro impatto psicologico, sociale ed economico. A chiederlo è un gruppo di ricercatori di diverse università europee, guidati da Viola Priesemann, del Max Planck Institute di Gottinga, sulla rivista Lancet.

Le attuali misure infatti non stanno riducendo a sufficienza la diffusione del coronavirus, dando spazio alla comparsa di nuove varianti. Anche se le loro caratteristiche biologiche devono essere ancora chiarite, i dati sembrano indicare una loro maggiore trasmissibilità, che si traduce in un aumento dei contagi nella popolazione, facendo salire l'Rt da 1 a circa 1,4. Se ciò fosse confermato, i paesi che sono riusciti a ridurre l'Rt sotto 1, si troverebbero ad affrontare una nuova ondata con le attuali misure. E una volta che una variante più contagiosa si è stabilita, diventa molto più difficile tenere il conto del numero di nuove infezioni.

Per questo, scrivono i ricercatori, devono essere prese decisioni a livello pan-europeo e provvedimenti immediati per contenere la diffusione di nuove varianti, altrimenti si rischia il collasso dei sistemi sanitari e il raddoppio dei casi ogni settimana. Un piano d'azione congiunto di tutti i paesi europei «renderà ogni sforzo locale e nazionale più efficace e avrà impatto sulla salute di tutta Europa. Più durano le restrizioni, meno efficaci diventano per il loro impatto sulle persone».

Bisogna fare il possibile, spiegano, per dare supporto finanziario, sociale e mentale alle persone. È inoltre necessario evitare di importare nuove varianti per prevenirne la diffusione e migliorare la sorveglianza molecolare. Più presto ed efficacemente i paesi agiranno, concludono, prima si potranno togliere le restrizioni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA
34 min
«Questa guerra è di natura genocida»
È la conclusione di 30 esperti internazionali di diritto, nel primo rapporto indipendente dall'inizio del conflitto
STATI UNITI
2 ore
Sopravvissuta al killer, a 11 anni: «Ho finto di essere morta»
«È stato terrificante», racconta il piccolo Jayden. «Qualcuno ha acceso della musica triste», ricorda Miah
FOTO
UCRAINA
3 ore
Ricostruire l'aereo più grande del mondo per «onorare la memoria degli eroi»
Per il presidente Zelensky è «una questione di ambizione», ma l'investimento economico sarà ingente
UCRAINA:SEGUI IL LIVE
LIVE
«L'Occidente ha dichiarato una guerra totale al mondo russo»
Il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov: «Cancellazione della cultura russa? Abbiamo raggiunto l'assurdità»
FRANCIA
6 ore
Eliminate più di 3'000 tonnellate di prodotti Kinder
Il Direttore di Ferrero Francia: «È una crisi straziante»
CANADA
8 ore
Si aggira con un fucile vicino a una scuola, ucciso dagli agenti
Ampio dispiegamento di polizia quest'oggi a Toronto: un uomo armato ha creato il panico
STATI UNITI
9 ore
Il marito dell'insegnante eroica è morto «dal troppo dolore»
Un attacco cardiaco ha stroncato il marito di Irma García, a soli due giorni dalla sparatoria
MONDO
10 ore
Se il riscaldamento globale ti raggela la camera da letto
L'aumento delle temperature potrebbe avere un'influenza sulla riproduzione della specie umana. L'allarme degli esperti
ITALIA
19 ore
Errori umani e una fune vecchia
L'inchiesta tecnica sulla tragedia del Mottarone ha portato i primi risultati, a un anno dall'evento
UCRAINA
20 ore
A Mariupol i bambini vengono "de-ucrainizzati"
La denuncia di Kiev: nella città conquistata dai russi è partita la propaganda di massa, anche nelle scuole
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile