Archivio Keystone
STATI UNITI
21.01.21 - 23:500

Il silenzio di Trump nel primo giorno da ex presidente

A oltre 24 ore dal suo arrivo in Florida, non è più stato visto in pubblico. Starà pensando alle sue prossime mosse

Nel frattempo deve anche pensare alle sue finanze: nell'ultimo anno il suo reddito complessivo si è quasi dimezzato

WASHINGTON - “Missing”, scomparso, non pervenuto nel suo primo giorno da ex presidente degli Stati Uniti. Da quando è arrivato nel suo buen retiro in Florida, a West Palm Beach, Donald Trump è sparito dai radar, chiuso dentro la residenza dorata di Mar-a-Lago attorniata dagli agenti del Secret Service, con le strade contigue off-limits anche per i residenti.

Nessuno a oltre 24 ore dall'approdo del tycoon lo ha più visto in pubblico, nemmeno sui vicini campi da golf dove spesso ama rilassarsi o parlare di lavoro tra una buca e l'altra del green.

Il suo silenzio in queste ore appare assordante, acuito dall'assenza sui social dai quali è stato bandito. Niente tempesta di tweet, dunque, zero interviste, nessun commento sull'ingresso di Joe Biden alla Casa Bianca o sui primi decreti della nuova amministrazione, tesi a rottamare subito e il più possibile la sua eredità.

Ma è difficile pensare che in queste ore Trump se ne stia con le mani in mano, unicamente preso a elaborare il lutto, a farsene una ragione per quel ruolo da leader più potente della Terra ricoperto fino al giorno prima e ora svanito nel nulla.

Medita sul suo futuro The Donald, e circondato dai fedelissimi rimastigli attorno cerca di capire se il Patriot Party, il partito personale a cui da tempo sta pensando, è un'idea percorribile in vista delle presidenziali del 2024. «Non ha ancora deciso se ricandidarsi», assicura Jason Miller, il suo consigliere, la sola voce che in queste ore arriva dall'entourage dell'ex Commander in chief, se si esclude qualche tweet di Donald Junior.

A rendere incerte le prossime mosse di Trump la partita aperta in Congresso per il suo impeachment, con un processo nell'aula del Senato che potrebbe concludersi con la radiazione da ogni futuro incarico pubblico e istituzionale, rendendogli impossibile correre ancora per la Casa Bianca. Così con collaboratori e legali studia meticolosamente le carte, mentre con i consiglieri valuta il piano B, quello che potrebbe vedere la figlia Ivanka o il primogenito Donald farsi avanti in politica.

Ma c'è un'altra grossa grana che preoccupa l'ex presidente: lo stato delle sue finanze e i danni inflitti dalla pandemia all'impero di famiglia, già aggravato dai debiti. Nell'ultimo anno le entrate legate alle sue proprietà sono crollate e dal 2017, quando si insediò alla Casa Bianca, il suo reddito complessivo si è quasi dimezzato. Resort, casinò e golf club sono in crisi. In particolare i prestigiosi hotel di Washington e Las Vegas sono sull'orlo della bancarotta.

Come emerge dalle ultime dichiarazioni finanziarie presentate in questi giorni, nel 2020 sono precipitati gli incassi del Trump Hotel di Washington (da 40,5 a 15,1 milioni di dollari) e le vendite legate alle attività del Trump Hotel di Las Vegas (da 23,3 a 9,2 milioni). Buco anche per il Doral Golf Resort di Miami, che ha incassato 30 milioni di dollari in meno.

E non va meglio per i campi da golf che Trump possiede in Scozia e in Irlanda. L'unica proprietà dell'impero che per ora sembra salvarsi dalla crisi è proprio il resort di Mar-a-Lago, la sua nuova casa ma non più Casa Bianca d'Inverno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
«Non accadrà quello che è avvenuto con la variante inglese»
Le autorità sono alla ricerca di un caso "disperso" di variante brasiliana. L'esperto esclude una larga diffusione
STATI UNITI
2 ore
In 27 nel Suv, poi l'incidente: almeno 15 morti
È tragico il bilancio dopo lo scontro con un autoarticolato nel sud della California
MONDO
2 ore
«È un inizio d'anno davvero difficile»
L'associazione delle compagnie aeree IATA ha confermato le difficoltà, dovute in particolar modo alle varianti
ROMANIA
3 ore
Migliaia di euro promettendo un futuro: sette arresti
Europol e autorità rumene hanno smantellato un gruppo di trafficanti di migranti
POLONIA
4 ore
Assolte le attiviste LGBT che hanno messo un'aureola arcobaleno alla Madonna
Non volevano «offendere» i sentimenti religiosi, ma «difendere» gay e lesbiche discriminati. Erano accusate di blasfemia
STATI UNITI
4 ore
Apple fiduciosa, riapre tutti i suoi negozi
I 270 store americani della Mela non erano aperti contemporaneamente dall'inizio della pandemia
STATI UNITI
6 ore
Prima di lasciare Trump e signora si sarebbero fatti vaccinare
E lo avrebbero fatto lontano dai riflettori, mentre Pence e Biden lo facevano in pubblico
UNIONE EUROPEA
7 ore
Vaccini, l'Ue non tira le orecchie ad Austria e Danimarca. Anzi
«È sempre bene imparare dalle pratiche di altri Paesi» ha dichiarato un portavoce della Commissione europea
MONDO
8 ore
Entro il 2050, una persona su 4 avrà problemi d'udito
L'allarme lanciato dall'OMS, con il primo rapporto mondiale sull'udito
MONDO
9 ore
Lo stalkerware, quando il partner spia il cellulare: più di 50'000 casi nel 2020
Il fenomeno è piuttosto diffuso soprattutto in Russia e Brasile, ma anche in Italia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile