keystone-sda.ch / STF (John Minchillo)
STATI UNITI
10.01.21 - 18:470

Google e Apple bloccano il Twitter di destra Parler e la polemica è servita

Sul complesso rapporto fra social network e politica, aziende private e cosa pubblica

NEW YORK - Apple, Amazon e Google scaricano Parler, il Twitter di destra amato dai sostenitori di Donald Trump. L'accusa è quella di non aver preso le misure necessarie per affrontare le minacce di odio e violenza in seguito all'assalto al Congresso.

La decisione infiamma il dibattito già acceso sul ruolo e sul crescente peso dei social media dopo che Twitter e Facebook hanno sospeso Donald Trump, spaccando l'opinione pubblica fra chi parla di censura e chi di decisione tardiva.

Nel mettere a tacere il presidente, Twitter e Facebook hanno mostrato i muscoli facendo «vedere chi ha il potere nella società digitale», osserva il New York Times ricordando come i nomi di Mark Zuckerberg e Jack Dorsey non sono mai apparsi in nessuna elezione eppure i due manager, «responsabili solo davanti ai loro consigli di amministrazione e ai loro azionisti», hanno un «enorme potere».

Blocco controverso, sì ma legale

Secondo i costituzionalisti, chi come i repubblicani parla di violazione del primo emendamento per Twitter e Facebook - ma anche per Apple, Amazon e Google - sbaglia. L'oscuramento di Trump e lo stop di Parler sono infatti perfettamente legali perché il Primo Emendamento vieta la censura al governo e non si applica alle decisioni di società private.

Il dibattito è complesso e apertissimo: pur ritenendo corrette le decisioni della Silicon Valley, molti si interrogano sul potere che ha accumulato e che le consente di rimuovere chiunque dalle loro piattaforme, divenute indispensabili per miliardi di persone.

Per Trump e i repubblicani, comunque, per ora la sospensione del presidente dai social è relativamente una "buona notizia" perché offre l'occasione di scagliarsi contro la Silicon Valley liberal distraendo l'attenzione dai problemi più immediati, quali un possibile impeachment e un partito spaccato.

Social e politica, un discorso che s'ha da fare

Nella discussione si è inserito, dall'altra parte dell'Oceano, anche l'Alto rappresentante per la politica estra dell'Unione europea Josep Borrell: e se a suo parere «occorre poter regolamentare meglio i contenuti dei social network, rispettando scrupolosamente la libertà di espressione», tuttavia «non è possibile che questa regolamentazione sia attuata principalmente secondo regole e procedure stabilite da soggetti privati».

A restare delusi sono gli 88 milioni di follower di Trump, molti dei quali fuggiti da Twitter e approdati su Parler per le sue politiche meno rigide. Ora però anche Parler è bloccata.

«Big Tech vuole uccidere la concorrenza, e ha messo in atto uno sforzo coordinato per rimuovere la libertà di parola da internet», denuncia l'amministratore delegato di Parler, John Matze, dando voce alla frustrazione dei suoi follower e della destra che vedono nei liberal della Silicon Valley l'espressione dei democratici e della «sinistra radicale».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 6 mesi fa su tio
Questa è pura censura da stato Comunista 😡😡😡😡😡
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO E VIDEO
ITALIA
24 min
Frane e allagamenti, il Comasco è in ginocchio
Situazione particolarmente grave tra il capoluogo e i comuni che si affacciano sul Lario
FOTO
GERMANIA
2 ore
Potente esplosione a Leverkusen, «allerta massima»
Cinque persone sono disperse e due sono rimaste gravemente ferite in seguito alla deflagrazione
ITALIA
2 ore
Proiettili? No, grandine
Gli strascichi dell'«inferno» d'acqua che ha colpito ieri il Basso Mantovano
STATI UNITI
4 ore
Crollo a Miami, identificata anche l'ultima vittima
Il bilancio definitivo si attesta a 98 morti. I soccorritori però continuano a scavare
ITALIA
7 ore
Vaccinati, ma senza Green Pass: il caso dei volontari di ReiThera
Nel loro organismo ci sono gli anticorpi, ma non possono ottenere il certificato Covid
EUROPA
13 ore
Giovani adulti, sempre più soli
Sia al nord che al sud del Continente, aumentano i giovani europei che si sentono soli
FOTO
VIETNAM
14 ore
Coprifuoco e strade disinfettate per combattere il Covid
Milioni di persone dovranno stare in casa dalle 18 alle 6 del mattino, mentre i militari puliscono asfalto e monumenti
ITALIA
17 ore
«Serviranno almeno 15 anni per ricostruire i boschi»
Il primo bilancio di Coldiretti degli incendi in Sardegna. La politica è unita: «Condividiamo il grido di dolore»
STATI UNITI
19 ore
«Tamponi settimanali per chi non si vaccina»
Lo ha annunciato il Sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio
REGNO UNITO
22 ore
Londra sott'acqua: «Non venite in ospedale»
Un acquazzone ha portato ad inondazioni e chiusure, colpite la metropolitana e anche due ospedali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile