Reuters
SVEZIA
08.01.21 - 12:450

La Svezia, infine, cambia rotta: in vista chiusure e restrizioni

È stata oggi varata una legge che permetterà alle autorità di effettuare chiusure e imporre limitazioni

STOCCOLMA - Il parlamento di Stoccolma ha approvato oggi una legge che conferisce al governo nuovi poteri per frenare la diffusione del Covid-19 nel Paese. La nuova legge, che entrerà in vigore domenica, consentirà al governo di chiudere negozi, centri commerciali.

Il governo sarà anche in grado di imporre limiti ai trasporti pubblici e al numero di persone ammesse in determinati luoghi pubblici specifici, nonché restrizioni alle riunioni pubbliche.

Nella maggior parte dei casi, le violazioni delle nuove restrizioni porteranno a una multa, cosa che in precedenza non era possibile.

La Svezia ha fatto notizia in tutto il mondo per non avere mai imposto quei lockdown visti altrove in Europa, ma ha iniziato da qualche settimana a rafforzare le misure di fronte a una seconda ondata più forte del previsto.

Alla domanda sul perché questa legge sia stata presentata solo 10 mesi dopo l'inizio dell'epidemia, il ministro della Sanità Lena Hallengren ha detto parlando all'emittente Svt che «non era qualcosa di cui avevamo bisogno in primavera».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
joe69 9 mesi fa su tio
Alla faccia di chi sosteneva il modello Svezia! Gira e rigira si arriva sempre lì.... la soluzione migliore è quella, o meglio... la meno peggio, è inutile fare voli pindarici....
Pongo 9 mesi fa su tio
@joe69 mah i vari lockdown europei e le chiusure di bar e ristoranti da noi dimostrano che cambia mia tant
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
46 min
«È uno sforzo coordinato per dipingere una falsa immagine di Facebook»
Per il Ceo della piattaforma social, l'azienda ha una «cultura aperta» e accoglie le «critiche in buona fede»...
CINA
3 ore
Vaccino ai bimbi dai tre anni e lockdown, la stretta cinese
Diversi focolai sono emersi dal 17 ottobre in diverse parti della Cina, a causa di alcuni turisti
MONDO
4 ore
«La salute deve diventare una priorità»
La lezione appresa dopo la pandemia è che il settore sanitario deve tornare al centro delle attività economiche
ITALIA
6 ore
Quella terza dose sempre più «scenario verosimile»
Con i contagi che rialzano la testa, è fra le misure tenute in considerazione, Brusaferro: «Ci faremo trovare pronti»
AFGHANISTAN
14 ore
A otto anni con l'ombra della fame: «A volte dormo senza aver mangiato»
La testimonianza di una famiglia di Kabul, sentita da Save The Children: «Tutto è diventato costoso».
ARABIA SAUDITA
17 ore
Mohammed bin Salman suggerì di uccidere re Abdullah?
Lo ha dichiarato un ex alto funzionario dell'intelligence saudita alla trasmissione 60 Minutes
REGNO UNITO
19 ore
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
22 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
23 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
23 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile