Archivio Keystone
CROAZIA
01.01.21 - 15:410

Croazia, nuove scosse in zone terremotate

Nel frattempo proseguono senza sosta le operazioni di soccorso

ZAGABRIA - Nelle zone terremotate della Croazia il nuovo anno si è aperto con nuove scosse sismiche, per fortuna di non eccessiva intensità.

Stando ai media regionali, nelle prime ore di stamane i sismografi hanno registrato tre scosse di magnitudo 3.1, 3.2 e 3.6, tutte con epicentro fra Petrinja e Sisak, le principali località a una cinquantina di km a sud-est della capitale Zagabria devastate dal violento terremoto 6.4 del 29 dicembre.

Nel cratere del sisma, che ha provocato almeno sette morti e una trentina di feriti, lasciando senza casa diverse migliaia di persone, proseguono senza sosta le operazioni di soccorso, assistenza e rimozione delle macerie. Da molti Paesi europei stanno giungendo squadre di tecnici e specialisti in protezione civile, che allestiscono container, tende, unità abitative, distribuendo cibo e acqua, brandine, stufe elettriche, indumenti caldi.

La gran parte degli sfollati ha trascorso le notti all'aperto o nelle auto, non volendosi allontanare dalle proprie case e abitazioni. Il capo della protezione civile croata Damir Trut ha detto che i team medici sul posto stabiliscono al tempo stesso i programmi di vaccinazione anti-Covid per le popolazioni terremotate. L'emergenza sanitaria infatti resta e si aggiunge a quella provocata dal sisma. Si calcola che siano oltre 1'500 i soccorritori impegnati nel dare assistenza alla popolazione terremotata e a rimuovere le enormi quantità di macerie in cui sono stati in gran parte ridotti i centri abitati di Petrinja, Sisak, Glina e altri villaggi della zona.

La buona notizia sottolineata dai media è la nascita, 15 secondi dopo la mezzanotte nell'ospedale del capoluogo Sisak, del primo bambino di quest'anno non solo nella regione devastata, ma nell'intera Croazia. Il piccolo David ha portato un sorriso in una famiglia di quattro persone di Petrinja, la cui casa è stata distrutta dal sisma e che ha trascorso gli ultimi giorni nella sua auto. Mamma e neonato, è stato riferito, sono in buone condizioni. L'ospedale di Sisak è stato gravemente danneggiato, ma il reparto ginecologia e ostetricia è ancora funzionante.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SPAGNA
3 ore
Salva la bimba di 2 anni trovata vicino ai genitori morti
Sono stati gli abitanti della zona a chiamare la polizia, allertati dall'auto in fiamme.
ITALIA
6 ore
La Delta in Lombardia: «Zero decessi tra i vaccinati»
Il coordinatore della campagna vaccinale Bertolaso: «È il punto su cui bisogna insistere. Il vaccino è fondamentale»
GERMANIA
7 ore
Test negativo obbligatorio (da domenica) per entrare in Germania
L'entrata sarà consentita anche a chi può dimostrare di essere vaccinato completamente o di essere guarito dal Covid
MONDO
12 ore
Anche la migliore di sempre può crollare
Invincibile ma fragile. Il caso di Simone Biles ha riportato i riflettori sul problema della salute mentale nello sport
GRECIA
14 ore
Polizia nelle isole greche per aumentare i controlli
Non è esclusa l'applicazione, nuovamente, del coprifuoco in alcune isole
STATI UNITI
17 ore
L'allarme: «Variante Delta causa un'infezione più grave»
Lo rivela uno studio redatto dai CDC, la massima autorità sanitaria federale statunitense.
STATI UNITI
18 ore
Quelli che si vaccinano di nascosto da amici e parenti
Lo fanno per evitare la pressione e il biasimo, specialmente in quelle aree dove la campagna incontra forti resistenze
STATI UNITI
1 gior
Biden: «Cento dollari a tutti i nuovi vaccinati»
Una misura simile è stata già adottata dalla città di New York.
EGITTO
1 gior
Patrick Zaki dal carcere: «Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna»
L'attivista ha consegnato alla famiglia una lettera per la sua ragazza: «Non posso prometterti che uscirò presto».
ITALIA
1 gior
Aumentano casi, ricoveri e decessi: «Di fatto siamo nella quarta ondata»
Il monitoraggio della Fondazione Gimbe parla chiaro, ma i numeri non sono ancora allarmanti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile