keystone-sda.ch / STF (ANDY RAIN)
Caos nei trasporti a causa della variante britannica del coronavirus.
REGNO UNITO / UNIONE EUROPEA
21.12.20 - 07:390
Aggiornamento : 10:05

La variante britannica del coronavirus spaventa le istituzioni e crea il caos nei trasporti

Per oggi sono state convocate riunioni d'emergenza sia a Londra che a Bruxelles.

Il blocco degli autotrasportatori non avrà ripercussioni sulla consegna dei vaccini.

LONDRA - La nuova variante del coronavirus sta creando forte preoccupazione nel Regno Unito, alle prese con una diffusione del contagio sempre più rapida e «fuori controllo», come ammesso dal ministro della Salute Matt Hancock, e con il caos dei trasporti.

Traghetti bloccati - I passeggeri dei traghetti britannici non possono sbarcare in Olanda da oggi: lo ha annunciato il governo dei Paesi Bassi, nell'ambito delle misure per fronteggiare la variante britannica del Covid-19. Ieri - ricordano i media locali - il paese aveva già bloccato i voli dal Regno Unito.

Il terminal dei traghetti nel porto di Dover è da parte sua «chiuso a tutto il traffico con conducente in partenza dal Regno Unito fino a nuovo avviso» a causa delle restrizioni alle frontiere in Francia, riporta Skynews.

Sempre più collegamenti aerei interrotti - La Croazia ha intanto annunciato nella serata di ieri la sospensione temporanea per 48 ore dei collegamenti aerei con la Gran Bretagna. E pure il Canada ha interrotto i voli per 72 ore. Negli aeroporti britannici ci sono state ore di grandissima confusione: centinaia di persone hanno cercato di salire su un volo per Dublino, il cui decollo è stato autorizzato solo all'ultimo momento dal governo irlandese. L'aereo ha toccato terra solo un quarto d'ora prima dell'entrata in vigore del divieto di viaggio nell'isola dal regno Unito.

Caos anche negli aeroporti tedeschi, con moltissime persone che si sono trovate a passare la notte negli scali in attesa di ulteriori comunicazioni. Anche la Svizzera ha decretato lo stop ai voli in arrivo da Regno Unito e Sudafrica. Swiss, contattata da 20minuten, ha dichiarato di aver preso atto della decisione delle autorità federali. Il volo LX345 in partenza dall'aeroporto londinese di Heathrow e diretto a Zurigo, previsto per oggi, sarà effettuato senza passeggeri.

Regno Unito "ad alto rischio" - Varie nazioni hanno incluso il Regno Unito nella lista delle aree ad alto rischio Covid. Lo ha fatto il Kuwait, che ha bloccato i voli, e lo hanno fatto tutti quei paesi - Repubblica Ceca, El Salvador, Cile e così via - che hanno introdotto un divieto di accesso o una quarantena obbligatoria per i cittadini o che hanno soggiornato nel territorio britannico nell'ultimo mese.

Riunioni d'emergenza - Il premier britannico Boris Johnson ha convocato per oggi una riunione del Comitato per le emergenze Cobra, incentrata proprio sulla nuova variante del coronavirus. Lo riferisce Skynews precisando che il comitato discuterà in particolare della crisi dei trasporti e delle interruzioni al flusso delle merci in entrata e uscita dal paese. «Ulteriori riunioni si terranno questa sera e domattina per garantire che siano in atto piani solidi» ha assicurato un portavoce del governo.

Anche le istituzioni europee si preoccupano per quanto sta avvenendo nel Regno Unito: la presidenza tedesca dell'Ue ha invitato gli stati membri a una riunione urgente dell'Ipcr, il meccanismo di gestione politica delle crisi, oggi alle 11. L'incontro ha il fine di coordinare la risposta dell'intera Unione europea alla variante identificata oltremanica. Lo ha detto il portavoce della presidenza tedesca Sebastian Fischer su Twitter.

Biglietti rimborsati - Una buona notizia per chi si è trovato coinvolto nel caos di queste ore: il governo britannico rimborserà il costo dei biglietti di treni e pullman acquistati per il periodo 23-27 dicembre. Lo ha annunciato il ministro dei trasporti, Grant Shapps, in un'intervista a Skynews, precisando che la misura riguarderà le prenotazioni effettuate dal 24 novembre, cioè dopo che era stata annunciata la possibilità di viaggiare in quei quattro giorni nell'ambito di un allentamento delle misure per Natale poi cancellato.

Niente rischio di carenze di cibo - Al momento non c'è il rischio di carenze di cibo in Gran Bretagna, la catena di distribuzione è abbastanza solida, nonostante il blocco dei tir da parte della Francia, ha assicurato Shapps. Il ministro si è detto «sorpreso» dalla decisione della Francia d'includere nello stop gli autotrasportatori. Tuttavia, ha sottolineato, «le mie controparti francesi mi hanno assicurato di volerli sbloccare il primo possibile».

Niente impatto sulla distribuzione dei vaccini - La maggior parte dei vaccini contro il coronavirus non sono portati da autotrasportatori ma dalle navi cargo, ha aggiunto Shapps. Il blocco deciso dalla Francia sui camion «non avrà alcun impatto» sul programma di vaccinazione. Secondo fonti di Skynews, Downing Sreet avrebbe già pronto un piano per trasportare il farmaco anti-Covid su aerei militari in caso di necessità.

keystone-sda.ch (Victoria Jones)
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 ora
La Svizzera non è più «un'area a rischio»
L'Istituto Robert Koch ha deciso: gli svizzeri possono entrare in Germania senza restrizioni
REGNO UNITO
3 ore
La «profonda vergogna» dei ministri per gli stupri che restano impuniti
Un numero altissimo di crimini non viene nemmeno denunciato, la politica fa mea culpa
STATI UNITI
4 ore
Niente accusa di schiavitù infantile per Nestlé Usa e Cargill
Lo ha stabilito la Corte Suprema, ma gli attivisti impegnati nel caso non hanno nascosto il loro disappunto
ITALIA
6 ore
Il Green Pass italiano: a cosa serve e come lo si ottiene
Lanciata nelle scorse ore l'apposita piattaforma governativa: la certificazione consentirà di viaggiare, ma non solo.
STATI UNITI
6 ore
Sale in auto, guida e spara: 90 minuti di follia
In otto sparatorie diverse, una persona ha perso la vita e 12 sono rimaste ferite
EUROPA
7 ore
Viaggi in aereo? «Mascherina sempre addosso»
Sono state aggiornate le linee guida europee per i voli turistici
MONDO
8 ore
La pandemia non ferma la migrazione: nel 2020 oltre 82 milioni di persone in fuga
Anche lo scorso anno il numero di movimenti forzati è aumentato. Nel 42% dei casi si tratta di minori
COREA DEL NORD
8 ore
«Con gli Stati Uniti pronti al dialogo ma anche allo scontro»
Così si è espresso Kim Jong-Un delineando la posizione della Corea del Nord di fronte all'amministrazione di Joe Biden
PIANETA TERRA
9 ore
La Terra si sta surriscaldando in un modo «senza precedenti»
L'allarme arriva dalla NASA: «Surriscaldamento record» negli ultimi 15 anni.
FRANCIA
21 ore
Processo Bygmalion, chiesti sei mesi di carcere per Sarkozy
L'ex presidente francese è accusato di aver superato il plafond delle spese elettorali nella campagna del 2012.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile