Negozio pop-up nell'East Village
+3
STATI UNITI
21.12.20 - 21:530

Record alberi di Natale negli Stati Uniti, effetto pandemia

Non era mai successo che i caratteristici negozietti pop-up di pini restassero sforniti a Natale.

Eppure quest’anno la città di New York ha registrato un insolito boom, quello dei tradizionalissimi alberi.

di Redazione
Manuela Cavalieri e Donatella Mulvoni

NEW YORK - Secondo gli esperti anche questo sarebbe un effetto diretto della pandemia. Mentre nel 2008, in piena crisi finanziaria, la gente aveva rinunciato ai festeggiamenti, la crisi economico-sanitaria del 2020 ha provocato l’effetto contrario. Insomma gli alberi sono diventati il simbolo concreto della speranza di rinascita, non più solo una decorazione.

Un esempio per tutti è il caso, raccontato dal New York Times, di uno degli storici rivenditori, Uptown Christmas Trees, che da quasi cinquant’anni fornisce i newyorchesi di alberelli. Ad inizio stagione erano già duemila in più gli alberi venduti rispetto allo scorso anno. Basta una passeggiata per Manhattan ed una chiacchiera con i venditori di pini, per rendersi conto del fenomeno. «Non era mai successo di finire interi stock», dicono i venditori dell’East Village, sorpresi per il boom e costretti a rifornirsi costantemente dai vivai.

Ora i ritardatari dovranno accontentarsi di alberi fuori taglia media. Tra essi incontriamo Mercedes, 38 anni, emigrata a New York da 12 anni dall’Argentina, che ha optato per un alberello un po’ più grande del solito. «Ho perso il lavoro a causa delle restrizioni, perché purtroppo ero impiegata nella ristorazione. Sto cercando di risparmiare, quindi non ceno più fuori e non faccio shopping da mesi – ci racconta - All’albero però non ho voluto rinunciare perché quest’anno come non mai prima sto trascorrendo la maggior parte del mio tempo a casa. Voglio che il mio minuscolo monolocale qui nell’East Village diventi per me il luogo più caldo e familiare dell’intera città. Guardare le luci del mio albero mi fa stare bene: sa di festa, mi porta alla mente i più bei ricordi della mia infanzia».

E Mercedes non è la sola ad essere stata licenziata a causa della pandemia. New York continua ad essere in lockdown ed i ristoranti sono aperti soltanto all’esterno. Pochi i coraggiosi che scelgono di mangiare fuori, con i morsi dell’inverno newyorkese, con conseguenti perdite di posti di lavoro.

Incontriamo anche Gemma, immigrata italiana a New York da 2 anni. Anche lei non ha rinunciato all’albero, nonostante la tristezza di questo strano 2020. «Certo, i regali migliori nella vita non si troveranno mai sotto l’albero di Natale. I doni più importanti sono la famiglia, gli amici, i bambini e tutte le persone che amiamo». Gli affetti che purtroppo a causa del virus non si potrà godere.

L'albero di Gemma
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFRICA
5 ore
«Pochi vaccini in Africa, si rischia una nuova ondata»
L'Oms lancia un grido d'allarme: la situazione è infatti difficile tra ritardi nelle forniture e le nuove varianti.
FOTO
COLOMBIA
6 ore
Spari sulla folla: due giovani in condizioni disperate
Gli spari sono arrivati da un'auto, che si è avvicinata a un gruppo di manifestanti a Pereira
ITALIA
8 ore
Vaccino, la Lombardia allunga i tempi del richiamo
Accolta la «raccomandazione» del ministero della Salute, dal 10 maggio al via anche ai 50-59enni
BRASILE
10 ore
Operazione antidroga in una favela a Rio de Janeiro: almeno 25 morti
Anche due passeggeri di un treno della metropolitana sono stati colpiti
STATI UNITI
11 ore
Via il brevetto ai vaccini? Bourla (Pfizer): «Per nulla» favorevole
«Non sono il fattore limitante della produzione e dell'approvvigionamento», spiegano da BioNTech
STATI UNITI
13 ore
Il plotone di esecuzione potrebbe tornare in Carolina del Sud
Prima opzione per la pena capitale: la pena elettrica. Ma il condannato potrà scegliere di farsi fucilare
ITALIA
15 ore
Da domani vaccinazioni a tappeto nelle piccole isole
La modifica del piano vaccinale prende in considerazione fattori logistici ed economici, oltre al turismo
STATI UNITI
15 ore
Data per dispersa nel canyon è sopravvissuta per mesi a erba e muschio
Scomparsa a novembre una 47enne è stata ritrovata dai soccorsi solo domenica
STATI UNITI
18 ore
Vaccini e brevetti, si riapre una vecchia ferita
Gli Stati Uniti favorevoli alla sospensione sui sieri anti-Covid. Una posizione che ha deluso le case farmaceutiche.
FOTO
REGNO UNITO
19 ore
Pescherecci francesi bloccano Jersey, Johnson manda la Marina
Sale la tensione nella Manica dopo i cambiamenti sulla pesca legati all'entrata in vigore della Brexit
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile