Immobili
Veicoli
Deposit
ITALIA
08.12.20 - 07:000

Droga e ragazzi, si inizia sempre più giovani

Milano al centro della polemica in Italia: con numeri doppi rispetto alla media italiana

MILANO - Sempre più ragazze e ragazzi si trovano ad avere a che fare con la violenza e con il consumo di droga, e sono sempre più giovani quando iniziano.

Emblematico l'episodio di Monza, che ha fatto risorgere con forza le discussioni sul tema. Un trend con al centro Milano, come conferma la studiosa Sabrina Molinaro, del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ifc), al Corriere.it: «Per i consumi di sostanze lo scarto tra Milano e il resto d’Italia cresce man mano che scende l’età. Con i quindicenni arriviamo ad essere molto sopra la media regionale e nazionale».

Su 31mila quindicenni nel milanese, un'indagine del Cnr-Ifc stima che 5mila facciano uso frequente di cannabis, 2'300 di psicofarmaci, quasi mille di cannabinoidi sintetici e 400 di stimolanti.

Insomma, a Milano e provincia quasi un giovane su tre tra i 15 e i 19 anni (29,2%) fa uso di droghe e psicofarmaci, mentre la media nazionale è del 25,8%. Tra i quindicenni, ne fa uso circa uno su sei nel milanese, mentre si va circa a uno su dieci a livello nazionale.

«Milano spesso anticipa tendenze nel bene e nel male» ha dichiarato, sempre al portale italiano, il Procuratore capo del Tribunale per i minorenni, Ciro Cascone, «ma noi continuiamo a non vederli», sono insomma «ragazzi invisibili finché non esplode il fatto di cronaca».

D'altronde, come sostiene il responsabile settore dipendenze della comunità "Casa del giovane", Simone Feder, è anche una crisi di valori: «Sempre più ragazzini spacciano, arruolati per strada da pusher appena più grandi. Abituati ad avere tutto e subito si sballano con più sostanze e davanti alla frustrazione, si trincerano dando la colpa a un altro».

Il problema è al centro dell'attenzione, anche a livello europeo, da diverso tempo. I risultati dell'ultimo studio dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA) mostrano che nel 2019 un adolescente su sei di età compresa tra i 15 e i 16 anni in Europa ha fatto uso di una droga illegale almeno una volta. La percentuale più alta è stata trovata in Repubblica Ceca (29%), seguita da Italia (28%), Lettonia (27%) e Slovacchia (25%).

In particolare, l'EMCDDA rileva l'importanza di fare attenzione alle cosiddette nuove droghe, tra cui alcune sostanze psicoattive e prodotti farmaceutici, che stanno prendendo piede tra i giovani. L'aumento non è repentino, ma la nuova tendenza va monitorata.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
stella 1 anno fa su tio
Che bravi! Pubblicate l'articolo di ciò che accade in Italia. Perché qui invece è tutto meravigliosamente nascosto. Sempre più giovani si drogano e usano i medicinali per "sballarsi",ma non diciamolo a nessuno altrimenti che figura facciamo agli occhi del resto del mondo. Svegliatevi!! o i nostri giovani non diventeranno nemmeno adulti.
Tato50 1 anno fa su tio
@stella Più chiara di così ;-))
stella 1 anno fa su tio
Dovreste andare a fare un giretto anche in Svizzera. Dove tutto sembra bellissimo. Sempre più giovani si drogano e muoiono. Ora sempre di più si "sballano" con i medicinali con conseguenze sempre più pesanti. Ma chiaramente non se ne parla. Sveglia! I giovani sono il futuro di domani e se andiamo avanti così non arriveranno a diventare adulti.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
20 min
Spaccio di droga tramite Snapchat: il social corre ai ripari
Le ultime modifiche dovrebbero rendere la vita più difficile ai pusher che vogliono contattare gli adolescenti
REGNO UNITO
3 ore
«Niente più obbligo di mascherine o Covid pass»
A partire da giovedì 27 gennaio in Inghilterra saranno revocate quasi tutte le restrizioni Covid
SPAGNA
5 ore
Cosa farsene della lava e della cenere del vulcano di La Palma?
Vigneti? Materiale da costruzione? Gli studiosi sono al lavoro e cercano risposte anche dal passato
TONGA
8 ore
«Sull'isola di Mango non è rimasta neanche una casa»
Onde alte fino a «quindici metri» non hanno risparmiato neanche una casa dell'Isola di Mango, a Tonga
MONDO
11 ore
I "dimenticati" del vaccino. Lì dove la dose è un miraggio
Nei paesi poveri solo il 9,5% delle persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.
MONDO
11 ore
«Fate copia incolla», "nuova" regola e vecchia bufala
L'aggiornamento delle normative di Facebook ha riportato in vita il post. Ne parliamo con l'esperto Alessandro Trivilini
MONDO
20 ore
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
22 ore
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
1 gior
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
1 gior
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile