Keystone
NIGERIA
29.11.20 - 15:570
Aggiornamento : 16:29

Almeno 43 contadini sgozzati da miliziani islamisti

Il bilancio del massacro potrebbe arrivare a 70 vittime. Il presidente nigeriano: «Omicidi insensati».

Il governatore del Borno: «La nostra gente deve decidere tra restare a casa e finire magari per morire di fame o andare nei campi e rischiare di essere uccisa dagli insorti».

MAIDUGURI - Almeno 43 persone sono state uccise da miliziani islamisti in un attacco iniziato sabato mattina in una risaia a una decina di chilometri da Maiduguri, capitale dello Stato nigeriano a maggioranza islamica del Borno. Le vittime erano degli agricoltori.

Come confermato ad Africanews da Babakura Kolo, responsabile di un gruppo pro-governativo locale, tutte le vittime finora rinvenute sono state sgozzate. Una trentina di loro è stata anche decapitata, riferisce Reuters, che segnala come il bilancio dei morti potrebbe salire a 70. Nell'area, infatti, molte persone risultano al momento scomparse.

Come riporta l'AFP, a perdere la vita sono stati dei braccianti giunti nel Borno dallo Stato del Sokoto, a circa mille chilometri da Maiduguri e anch'esso a maggioranza islamica. «La nostra gente è in una situazione molto difficile, costretta tra due estremi - ha dichiarato il governatore del Borno, Babagana Zulum -: da un lato, se restano a casa potrebbero morire di fame; dall'altro, vanno nei campi e rischiano di essere uccisi dagli insorti. È molto triste». 

Il presidente della Nigeria, Muhammadu Buhari, ha condannato «l'omicidio, per mano di terroristi, di questi contadini consacrati al loro lavoro»: «L'intero Paese è stato ferito da queste uccisioni insensate», ha sottolineato.

Il massacro ha avuto luogo in occasione delle elezioni amministrative locali, le prime dall'inizio dell'insurrezione jihadista. Venivano rimandate dal 2008. 

Benché nessuno abbia ancora rivendicato l'attentato, tutto lascia pensare che dietro ci sia il principale gruppo islamista del nord-est della Nigeria. «È senza dubbio opera di Boko Haram, che opera nella regione e attacca frequentemente gli agricoltori», assicura Babakura Kolo.

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Mezza Italia verso il giallo, ma la Lombardia è in bilico
Un'eventuale riduzione del rischio non dovrebbe cambiare nulla per quanto riguarda gli spostamenti transfrontalieri.
STATI UNITI
4 ore
Il capo dei Proud Boys era un informatore dell'FBI
Lo sostiene il Guardian. Enrique Tarrio ha però smentito: «Non ricordo nulla»
STATI UNITI
4 ore
Boom di ricavi per Facebook alla fine del 2020
A pesare è stato soprattutto lo shopping online e l'aumento dell'utilizzo della piattaforma con la pandemia
STATI UNITI
5 ore
Apple, trimestre d'oro in piena seconda ondata
Risultati da record per il colosso di Cupertino, che supera per la prima volta la soglia dei 100 miliardi di ricavi
FOTO
CINA
5 ore
«L'indagine potrebbe durare anni»
Gli esperti dell'Oms, arrivati in Cina due settimane fa, inizieranno oggi i lavori a Wuhan
MONDO
13 ore
Sì al turismo del vaccino, ma solo se sei (molto) ricco
Alcune agenzie propongono viaggi all inclusive, con tanto di doppia dose e un soggiorno da favola.
MONDO
14 ore
Vaccino, Bill Gates: nazioni povere in ritardo di 6-8 mesi
Il programma Covax consegnerà le prime dosi il mese prossimo, ma i quantitativi iniziali saranno «molto modesti»
COREA DEL SUD
16 ore
Molestie, un'ombra più concreta attorno alla morte del sindaco di Seul
Il rapporto di una Commissione indipendente ritiene credibili le accuse contro Park Won-soon
POLONIA
18 ore
La severissima legge anti-aborto può entrare in vigore da oggi
Lo ha confermato il Governo, l'interruzione di gravidanza non sarà consentita nemmeno in caso di anomalie nel feto
STATI UNITI
20 ore
Le azioni di Gamestop volano. Cosa sta accadendo?
Il valore del titolo ha fatto un balzo del 700% nel giro di due settimane
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile