keystone-sda.ch (GIUSEPPE LAMI)
ITALIA
27.11.20 - 15:590
Aggiornamento : 28.11.20 - 08:20

Lombardia arancione, pronta a riaprire i negozi

In Italia restano ancora vietati gli spostamenti fra le regioni. Le prime indiscrezioni sul nuovo Dcpm per le Feste

Il premier Giuseppe Conte: «Necessari altri sacrifici»

ROMA - Non importa se sarà fascia gialla, arancio o rossa, questo Natale - in Italia - gli spostamenti fra regioni verrano molto probabilmente vietati, indipendentemente dalle incoraggianti notizie di oggi che vedono il tasso di contagio medio (Rt) scendere sotto l'1.

Si prepara a una stretta sulle Feste il governo Italiano con un nuovo decreto ad hoc che dovrebbe essere firmato il prossimo 4 dicembre, di cui già si parla e che è oggetto di confronto fra le autorità regionali.

L'obiettivo dichiarato - riporta il Corriere della Sera - è quello di evitare una terza ondata nei primi mesi del 2021, in attesa di un vaccino che potrebbe normalizzare le cose.

Fra le misure, oltre al già citato stop ai movimenti fra regioni - e quindi verosimilmente anche da Svizzera verso Italia e viceversa - così come una chiusura delle scuole a fin dopo l'Epifania. Non dovrebbero esservi limiti, però, sul numero di commensali a pranzi o cenoni.

Per quanto riguarda gli spostamenti non c'è ancora unanimità fra le Regioni, diverse le ipotesi: dovrebbe essere fattibile il ritorno a casa di chi vive o studia lontano, così come il recarsi da parenti anziani soli, previa autocertificazione. Possibile anche l'eventualità di recarsi nelle seconde case.  

Si deciderà nelle prossime ore invece la questione degli orari dei negozi e dei ristoranti, divisa fra rigore e concessione. Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha fatto sapere su Twitter verso le 15.30 che «Grazie ai sacrifici dei lombardi, apprezzati i dati epidemiologici, ora siamo in zona arancione e potremo riaprire gli esercizi commerciali. A breve la decisione del Governo».

«Sarà un Natale diverso», conferma Giuseppe Conte, «sono necessari altri sacrifici, o a gennaio rischiamo un alto numero di decessi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
25 min
15enne uccisa a coltellate, le presunte colpevoli hanno tra 12 e 14 anni
L'intero omicidio è stato postato sui social media. È il terzo commesso da teenager negli ultimi sei mesi nella zona
STATI UNITI
1 ora
Google taglierà i contributi a chi non ha certificato la vittoria di Biden
L'iniziale sospensione temporanea è diventata così definitiva
UNIONE EUROPEA
3 ore
AstraZeneca in affanno con le dosi, e l'UE minaccia lo stop all'export di vaccini
Bruxelles ai ferri corti con la farmaceutica (e sotto pressione) pensa a un blocco, che potrebbe valere anche per Pfizer
VIDEO
ITALIA
4 ore
Giuseppe Conte si è dimesso
Il premier ha rimesso l'incarico nelle mani del Presidente della Repubblica Mattarella.
MONDO
4 ore
Scoperta una falla in TikTok
«Consente di bypassare le protezioni sulla privacy create per difendere gli utenti dell'app» spiegano alcuni ricercatori
MONDO
5 ore
«Dobbiamo contenere il potere immenso delle grandi aziende digitali»
La presidente della Commissione Ue von der Leyen chiedono sia trasparenza sugli algoritmi e sui contenuti
GERMANIA
5 ore
Diversi accoltellati a Francoforte
«Il pericolo è cessato» scrive la polizia sui social, ma ci sarebbero tre feriti in condizioni molto gravi
GERMANIA
7 ore
AstraZeneca, il dato sulla scarsa efficacia del vaccino per gli over-65 «è sbagliato»
In Gran Bretagna questa fascia della popolazione è stata vaccinata senza aggiustamento della dose
ITALIA
8 ore
Conte si dimette: un addio o un arrivederci?
Il "premier" italiano salirà questa mattina al Colle. E dopo cosa accade? Ecco gli scenari
ITALIA/SVIZZERA
10 ore
Le sfide mortali che mettono sotto accusa TikTok
Dalla bimba morta per asfissia a Palermo ai ragazzi che si tuffano da una cabinovia sulle nevi grigionesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile