Keystone
FRANCIA
14.11.20 - 13:290

In Francia la protesta dei cattolici contro il divieto di messa

Il ministro dell'interno: «Non esisterò a mandare polizia e gendarmi»

Nel frattempo i ristoratori intendono presentare ricorso contro la decisione di chiudere le attività per il lockdown

PARIGI - Continuano in Francia le proteste di parte del mondo cattolico contro il divieto che - nel periodo di lockdown - proibisce i raduni e, di conseguenza, anche le messe.

Numerose sono state negli ultimi giorni le riunioni di fedeli, anche diverse centinaia, fuori dalle chiese di Parigi, Nantes, Bordeaux e altre città. In alcuni casi, i sacerdoti sono usciti dalle chiese e hanno celebrato messe o alcune parti della funzione.

Il ministro dell'Interno, Gérald Darmanin, ha avvertito che non esiterà a «inviare poliziotti e gendarmi a fare multe» nel caso di «azioni ripetute» dei cattolici, durante il fine settimana, per la ripresa delle messe.

«La libertà di culto - ha proseguito il ministro - è certamente importante, abbiamo lasciato aperti i luoghi di culto. Ma la vita è più importante di tutto e la vita è lottare contro il coronavirus».

I cattolici hanno previsto diverse manifestazioni, due in particolare a Parigi, davanti alla chiesa di Saint-Sulpice, e a Nantes, dove 500 fedeli si erano riuniti la settimana scorsa.

Ristoratori pronti a fare ricorso - Nel frattempo in Francia c'è malcontento anche da parte dei ristoratori, che hanno ora intenzione di ricorrere in tribunale contro la decisione del governo di chiudere i loro locali per il lockdown, secondo quanto annunciato oggi dall'Umih, il principale sindacato della categoria.

Secondo il sindacato, il ricorso citerà la «violazione del principio di eguaglianza» e sarà pronto «entro il 20 novembre». Il primo ministro Jean Castex, nel suo discorso di giovedì, ha annunciato che dal 1 dicembre, fine del confinamento generale, soltanto i negozi considerati «non essenziali» potranno riaprire, ma non i bar e i ristoranti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
«Non accadrà quello che è avvenuto con la variante inglese»
Le autorità sono alla ricerca di un caso "disperso" di variante brasiliana. L'esperto esclude una larga diffusione
STATI UNITI
2 ore
In 27 nel Suv, poi l'incidente: almeno 15 morti
È tragico il bilancio dopo lo scontro con un autoarticolato nel sud della California
MONDO
2 ore
«È un inizio d'anno davvero difficile»
L'associazione delle compagnie aeree IATA ha confermato le difficoltà, dovute in particolar modo alle varianti
ROMANIA
3 ore
Migliaia di euro promettendo un futuro: sette arresti
Europol e autorità rumene hanno smantellato un gruppo di trafficanti di migranti
POLONIA
4 ore
Assolte le attiviste LGBT che hanno messo un'aureola arcobaleno alla Madonna
Non volevano «offendere» i sentimenti religiosi, ma «difendere» gay e lesbiche discriminati. Erano accusate di blasfemia
STATI UNITI
5 ore
Apple fiduciosa, riapre tutti i suoi negozi
I 270 store americani della Mela non erano aperti contemporaneamente dall'inizio della pandemia
STATI UNITI
6 ore
Prima di lasciare Trump e signora si sarebbero fatti vaccinare
E lo avrebbero fatto lontano dai riflettori, mentre Pence e Biden lo facevano in pubblico
UNIONE EUROPEA
7 ore
Vaccini, l'Ue non tira le orecchie ad Austria e Danimarca. Anzi
«È sempre bene imparare dalle pratiche di altri Paesi» ha dichiarato un portavoce della Commissione europea
MONDO
8 ore
Entro il 2050, una persona su 4 avrà problemi d'udito
L'allarme lanciato dall'OMS, con il primo rapporto mondiale sull'udito
MONDO
10 ore
Lo stalkerware, quando il partner spia il cellulare: più di 50'000 casi nel 2020
Il fenomeno è piuttosto diffuso soprattutto in Russia e Brasile, ma anche in Italia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile