Keystone
STATI UNITI
08.11.20 - 21:340

Melania e Kushner in pressing: ma lui non si arrende

Donald Trump non contempla minimamente la possibilità di concedere la vittoria a Joe Biden.

Oltre alle annunciate offensive legali, il presidente uscente potrebbe mettere in atto alcune decisioni per mettere in difficoltà il rivale. Una su tutte nominare un procuratore speciale per indagare sul caso del figlio Hunter.

WASHINGTON - La resa può attendere. Donald Trump in queste ore non contempla minimamente tale possibilità. E, a 48 ore dal trionfo di Joe Biden, dalla Casa Bianca nessuna chiamata è giunta sul telefono del neo presidente. Di concessione della vittoria per ora non se ne parla, nonostante il pressing portato avanti non solo dal genero consigliere Jared Kushner, ma anche dalla first lady Melania, che in queste ore gli stanno chiedendo con sempre più insistenza di accettare la sconfitta.

Donald Trump invece nel suo primo giorno da presidente uscente torna su un campo da golf e, mentre passeggia sul green, tra una buca e l'altra medita il da farsi negli 80 giorni che gli rimangono da qui al 20 gennaio, quando dovrà definitivamente lasciare l'incarico.

Nei suoi piani non solo l'annunciata offensiva legale per mettere in discussione il risultato delle elezioni. Trump accarezza anche l'idea della vendetta per lo smacco subito, attraverso un'ondata di decisioni che mettano da subito in enorme difficoltà chi siederà al suo posto nello Studio Ovale.

E qualcuno già parla di "wrecking ball", di una palla demolitrice lanciata da Trump per seminare il caos. Una delle ipotesi più inquietanti è la nomina di un procuratore speciale che indaghi sul caso di Hunter Biden, il figlio del presidente eletto che nell'ultima fase della campagna elettorale è finito nel mirino per i suoi affari in Ucraina e con la Cina. Una mossa clamorosa, dunque, che potrebbe essere preceduta dal siluramento del ministro della giustizia William Barr e del capo dell'FBI Cristopher Wray, per mettere al loro posto uomini di fiducia.

Ma tra le vittime dell'ultima purga potrebbero esserci anche il capo del Pentagono Mark Esper, quella dalla CIA Gina Haspel, il super esperto Anthony Fauci e il capo dei CDC (la massima autorità sanitaria) Robert Redfiled. Una resa dei conti anche per facilitare a tutti i livelli dell'amministrazione il varo di un fiume di norme e regolamenti last minute, provvedimenti mirati a proteggere il più possibile l'eredità trumpiana e gli interessi della sua famiglia.

Trump però prima di lasciare la Casa Bianca sarebbe intenzionato anche a tirare fuori dai guai con la giustizia i suoi amici e alleati più fedeli, quelli che stanno pagando il conto per diversi reati e per il loro coinvolgimento nel Russiagate. Così sarebbe in arrivo un'ondata di provvedimenti per graziare Michael Flynn, ex consigliere per la sicurezza nazionale, e Paul Manafort, ex manager della campagna elettorale di Trump nel 2015.

Al contrario, il presidente uscente non vuole rinunciare a una rappresaglia contro chi considera dei traditori, avviando una serie di ritorsioni legali soprattutto verso l'altro suo ex consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton, reo di aver raccontato in un libro il caos della Casa Bianca trumpiana.

Tra le ultime misure di Trump ci potrebbe poi essere la fissazione delle linee guida per il vaccino anti-Covid e una ulteriore stretta sull'immigrazione, in particolare sui visti, sulle richieste di asilo e con l'estensione del divieto d'ingresso negli Usa dai Paesi musulmani.

Ma qualcuno tra gli osservatori si chiede se sarà proprio questa la strada imboccata da Trump, che ormai libero da obiettivi elettorali può anche disinteressarsi definitivamente della lotta alla pandemia e snobbare anche il tema dell'economia: ormai sono problemi di chi verrà dopo di lui, e dal suo punto di vista più la situazione peggiora e meglio è.

Il presidente uscente però deve valutare con attenzione il ritorno delle sue prossime mosse in termini di rischi e d'immagine, tenendo conto che la vita fuori dalla Casa Bianca sarà diversa e meno protetta dallo scudo dell'immunità, con diverse inchieste in corso che lo riguardano. Così il silenzio di queste ore, mentre passeggia su un campo da golf, potrebbe preludere a una tempesta. Oppure potrebbe farsi avanti il sogno di una nuova vita, a partire dal trasferimento nella sua Mar-a-Lago.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nikko 1 anno fa su tio
C’è da chiedersi quanti brogli abbia organizzato Trump per riuscire a raccogliere 71 milioni di voti!!! “La prima galina che canta l’ha fai l’öf!” E lü a l’è da mes che ‘l canta da broi! A l’è Segn che ‘l sa come ‘l sta!
seo56 1 anno fa su tio
Come distorcere una notizia....
marco17 1 anno fa su tio
Questo cialtrone pazzoide deve essere internato in un manicomio il più presto possibile.
F.Netri 1 anno fa su tio
@marco17 In un Gulag, vorrai dire.
seo56 1 anno fa su tio
E fa bene!
RV50 1 anno fa su tio
È ora che il pagliaccio lasci la scena ..... in fatto di onesta sia pubblica che politica non é certo lui che la rispettata ... la democrazia é anche sapere perdere e accettare il verdetto del popolo... ma l'orgoglio rende cechi e quando non si ha quello che si vuole si diventa bambino e si fanno i capricci ... caro Donald ritirati con i tuoi soldi e lascia che la tua nazione possa avere una guida migliore di quella che tu gli ai dato....
joe69 1 anno fa su tio
Povero piccolo uomo... che pena... ignorante al cubo, si comporta come un bimbo dell'asilo dispettoso... ma con la cattiveria da adulto... ridicolo che un uomo così, (senza cultura, aggressivo, incapace di empatia, incapace di perdere, misogino, razzista, ecc. ) abbia governato uno dei più potenti nazioni al mondo... una barzelletta... Nella vita bisogna accettare anche le sconfitte, non arrampicarsi sui vetri x paura di perdere il cadreghino ed essere processato per tutte le bancarotte e vari casini... altro che uomo di successo... ma la cosa più grave è che è stato votato da qualcuno... gente ignorante ( vedi Qanon , gente che pensa a un deep state, pedofili che bevono sangue dei bimbi per rimanere giovani e cavolate varie... o gente senza scrupoli che guarda solo al loro tornaconto personale ;-) )
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
LIVE
Omicron ha una variante “occulta” che la rende difficile da tracciare
In Austria ospedali allo stremo, in Spagna si vaccinano i bambini e l'Oms ragiona sull'obbligo vaccinale
GERMANIA
4 ore
Dalla paura alla strage, così si è svolto il dramma di Brandeburgo
Una coppia e i loro tre bambini sono stati trovati morti in casa nel fine settimana
EGITTO
6 ore
Patrick Zaki sarà scarcerato (ma non assolto)
La conferma oggi da parte delle autorità egiziane che confermano come il processo si farà, ma a febbraio 2022
STATI UNITI
8 ore
Quel processo da 50 miliardi al sedicente creatore dei Bitcoin
Si è tenuto a Miami e ha visto sul banco degli imputati un informatico australiano 46enne che sostiene di averli creati
LE FOTO
FRANCIA
11 ore
L'esplosione e poi il crollo, in piena notte
All'origine del crollo, informano i pompieri, potrebbe esserci stata una fuga di gas
MONDO
13 ore
Covid, l'Oms "boccia" il plasma dei convalescenti
La terapia «non incrementa le chance di sopravvivenza né riduce la necessità di ricorrere alla ventilazione meccanica»
REGNO UNITO
22 ore
«Facebook ha lucrato sul genocidio dei Rohingya»
Lo sostiene una doppia class action che chiede al social di Zuckerberg 150 miliardi di dollari
Francia
23 ore
Ordinano stupri online, è la nuova frontiera del turismo sessuale
Chi paga questo "servizio" è nel 100 per cento dei casi un uomo e non è escluso che sia un padre di famiglia
ITALIA
1 gior
Brevettato il "trucco" per ingannare il coronavirus
I risultati di uno studio italiano. Basato sull'uso di aptameri, potrebbe essere il primo tassello di un nuovo farmaco.
LA FOTO
STATI UNITI
1 gior
La foto di Natale con i fucili d'assalto che fa discutere gli USA
L'albero addobbato, la famiglia riunita, e i... fucili d'assalto. Un'immagine che ha provocato una marea di polemiche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile