Keystone
EUROPA
03.11.20 - 12:060

Europa sotto la lente: «Impreparata per la seconda ondata»

La rivista Science è critica verso la gestione europea della pandemia, che non presenta nessun piano a lungo termine

ROMA - L'Europa sta affrontando la seconda ondata della pandemia da Covid-19 senza un piano a lungo termine: non c'è uniformità nei metodi per contenere l'aumenti dei casi, nessuno ha idea di che cosa potrà accadere, manca un piano per i vaccini e si procede a colpi di lockdown seguiti da temporanee aperture.

È ciò che sottolinea la rivista Science sul suo sito, in un contributo decisamente critico nei confronti dei governi europei.

Quando i casi hanno iniziato a salire dopo l'estate, i vari paesi speravano che misure più limitate e mirate potessero prevenire la seconda ondata, che invece è arrivata con la forza di uno tsunami. Adesso l'Europa è di nuovo l'epicentro della pandemia. Molti paesi stanno reagendo senza un piano a lungo termine, semplicemente cercando di evitare il peggio. Le autorità hanno opinioni diverse sul modo migliore per abbassare i contagi e a che livello impegnarsi.

Non tutti però sono convinti che il lockdown sia la riposta. Per l'Associazione nazionale tedesca dei medici delle assicurazioni sanitarie anziché spendere milioni per aiutare le attività che devono chiudere, il governo tedesco dovrebbe impiegare questi soldi per comunicare la necessità di seguire le regole e rispettarle rigidamente. Per altri invece i lockdown sono inevitabili se l'Europa vuole evitare di far collassare il sistema sanitario, anche se potranno non essere così pesanti come la scorsa primavera.

La grande differenza rispetto alla primavera è che le scuole rimarranno aperte in molti paesi. Ma per gli esperti per l'Europa la grande domanda è cosa verrà dopo. C'è chi suggerisce di arrivare a zero casi con un lockdown duro e lungo, combinato a rigidi controlli ai confini e quarantene, come fatto in Cina, Australia e Nuova Zelanda, e chi consiglia l'esempio della Corea del Sud, riducendo i casi a numeri bassi mentre si migliora il sistema di test e tracciamento e si isolano abbastanza casi da impedire una nuova risalita.

Attualmente l'Europa sembra bloccata in un terzo scenario: fare il lockdown per evitare il crollo del sistema sanitario, sperando nell'arrivo di nuovi farmaci e vaccini nel 2021.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 min
Macché carta igienica e lievito! L'incetta è stata di sapone
«Si è cucinato il doppio dell'anno prima, ma non per questo i consumatori sono andati al bagno il doppio».
GERMANIA
1 ora
«Vaccinare prima le persone che hanno più contatti»
L'immunologo Michael Meyer-Hermann vorrebbe cambiare le priorità di vaccinazione
ITALIA
3 ore
Italia verso il confinamento durante i fine settimana
La misura è invocata per frenare la risalita dei contagi. In vista la modifica del Dpcm appena entrato in vigore.
ITALIA
5 ore
Mascherina in palestra? «È sicura»
Per le persone sane «non comporta alcun rischio», secondo uno studio realizzato da un team di ricercatori italiani
FOTO
MESSICO
12 ore
La barriera anti-vandali diventa un memoriale per le vittime di femminicidio
I nomi di centinaia di donne uccise nel 2020 hanno trasformato la recinzione metallica attorno al Palazzo nazionale
STATI UNITI
12 ore
Un nuovo studio sulle varianti: «Sfuggono agli anticorpi monoclonali»
I ricercatori spingono quindi per «rivedere le terapie» e «svilupparne di nuove»
FOTO
SVEZIA
15 ore
Stufi di un lockdown che non c'è
Sabato scorso, circa 600 persone hanno manifestato nel centro di Stoccolma. Una prima nel paese scandinavo
ITALIA
15 ore
Un treno fra Roma e Milano che non lascia salire il Covid
Tampone prima di salire, e cordone sanitario, ma bisognerà arrivare in stazione un'ora prima. L'idea in vista dell'estate
STATI UNITI
18 ore
Nuove regole per i vaccinati
Concesse alcune visite senza mascherina né distanziamento sociale
UNIONE EUROPEA
20 ore
«Lo Sputnik V? Come la roulette russa»
Christa Wirthumer-Hoche ha dichiarato che non ci sono ancora dati sufficienti per l'autorizzazione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile