Depositphotos (archivio)
STATI UNITI
06.11.20 - 07:000
Aggiornamento : 09:05

Contagi in casa? Più frequenti di quanto si pensava

I primi risultati di uno studio del CDC rilevano un tasso d'infezione secondario del 53%

Lo studio, tuttora in corso, ha coinvolto 191 persone nel periodo tra aprile e settembre del 2020. Il 75% delle infezioni secondarie rilevate è emerso nel giro di 5 giorni.

NASHVILLE - I contagi in famiglia sono (inevitabilmente) uno dei grandi vettori della pandemia di coronavirus. E uno studio prodotto dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitense (CDC) fornisce ora qualche cifra in più sulla questione.

La ricerca - pubblicata sul "Morbidity and Mortality Weekly Report" - ha coinvolto 191 persone (ripartite in 101 economie domestiche) che hanno vissuto assieme a qualcuno che ha contratto il Covid-19. Di queste persone, ben 102 sono a loro volta risultate positive entro sette giorni. Siamo quindi attorno a un tasso del 53%, ben più elevato dei valori - attorno al 30% - rilevati da studi precedenti. E questo si spiegherebbe con il metodo sistematico e rigoroso di osservazione, che prevede fra le altre cose prevede test quotidiani per tutti i partecipanti.

Non solo, il 75% di queste infezioni secondarie è emerso entro cinque giorni dal momento in cui il primo membro della famiglia era risultato positivo.

«Abbiamo notato che dopo un primo contagio in casa ne seguivano rapidamente molti altri», ha detto il Dr. Carlos Grijalva, professore presso il Vanderbilt University Medical Center di Nasvhille e autore principale dello studio, tuttora in corso (i primi risultati si riferiscono al periodo tra aprile e settembre di quest'anno).

È inoltre interessante notare come - si legge nel paper - la «trasmissione sostanziale si sia verificata indipendentemente dal fatto che il primo contagiato fosse un adulto o un bambino».

Inoltre, fra i casi osservati dai ricercatori, meno della metà dei componenti che ha contratto il Covid-19 aveva manifestato sintomi al momento della conferma di positività, mentre il 18% (quasi un quinto) è rimasto del tutto asintomatico nel corso dei sette giorni di studio. Dati, scrivono gli autori, che confermano l'importanza di «mettersi in quarantena» senza attendere i risultati del test, nel caso di contatto con una persona infetta.

I risultati dello studio riguardano il periodo fra i mesi di aprile e settembre del 2020, che ha interessato 101 abitazioni e 191 persone. L'osservazione è stata svolta negli stati americani del Tennessee e del Wisconsin. Lo studio è stato pubblicato su "Morbidity and Mortality Weekly Report" del CDC.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Apple verso un valore di 3000 miliardi di dollari
L'utile è atteso in aumento del 6,3% a 23,6 miliardi, il maggiore mai realizzato da una società privata
STATI UNITI
2 ore
Il gorilla dello Zoo di San Diego è stato curato con gli anticorpi monoclonali
I veterinari del parco hanno anche ricevuto alcuni vaccini per gli animali
STATI UNITI
3 ore
15enne uccisa a coltellate, le presunte colpevoli hanno tra 12 e 14 anni
L'intero omicidio è stato postato sui social media. È il terzo commesso da teenager negli ultimi sei mesi nella zona
STATI UNITI
4 ore
Google taglierà i contributi a chi non ha certificato la vittoria di Biden
L'iniziale sospensione temporanea è diventata così definitiva
UNIONE EUROPEA
6 ore
AstraZeneca in affanno con le dosi, e l'UE minaccia lo stop all'export di vaccini
Bruxelles ai ferri corti con la farmaceutica (e sotto pressione) pensa a un blocco, che potrebbe valere anche per Pfizer
VIDEO
ITALIA
7 ore
Giuseppe Conte si è dimesso
Il premier ha rimesso l'incarico nelle mani del Presidente della Repubblica Mattarella.
MONDO
7 ore
Scoperta una falla in TikTok
«Consente di bypassare le protezioni sulla privacy create per difendere gli utenti dell'app» spiegano alcuni ricercatori
MONDO
8 ore
«Dobbiamo contenere il potere immenso delle grandi aziende digitali»
La presidente della Commissione Ue von der Leyen chiedono sia trasparenza sugli algoritmi e sui contenuti
GERMANIA
8 ore
Diversi accoltellati a Francoforte
«Il pericolo è cessato» scrive la polizia sui social, ma ci sarebbero tre feriti in condizioni molto gravi
GERMANIA
10 ore
AstraZeneca, il dato sulla scarsa efficacia del vaccino per gli over-65 «è sbagliato»
In Gran Bretagna questa fascia della popolazione è stata vaccinata senza aggiustamento della dose
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile