Keystone (archivio)
MONDO
21.10.20 - 20:000

L'evoluzione del linguaggio è iniziata 40 milioni di anni fa

Lo dimostra uno studio in cui è stata creata una grammatica artificiale, sottoposta a tre specie di primati

ZURIGO - L'evoluzione del linguaggio è cominciata prima di quanto pensato finora, ben 30-40 milioni di anni fa, con le scimmie e i primati non umani che avevano iniziato a collegare i suoni delle parole tra loro, allo stesso modo dell'uomo, già in quell'epoca. Lo spiegano sulla rivista Science Advances i ricercatori delle università di Zurigo e Warwick, coordinati da Simon Townsend, dell'istituto di linguistica comparata dell'ateneo zurighese.

Il linguaggio permette all'essere umano di capire le combinazioni di parole e metterle in relazione tra di loro, sia distanti (dipendenze non adiacenti) che vicine l'una all'altra (dipendenze adiacenti). «Molti animali, nei loro sistemi di comunicazione naturali, non producono dipendenze non adiacenti, ma abbiamo voluto verificare se fossero in grado di comprenderle», precisa Stuart Watson, uno dei ricercatori.

Per farlo gli studiosi hanno creato una grammatica artificiale, in cui le sequenze erano costituite da suoni privi di significato, e poi hanno analizzato la capacità degli animali di elaborare la relazione tra i suoni e di riconoscere i collegamenti tra suoni lontani in tre specie diverse di primati, le scimmie marmosette, gli scimpanzé e l'uomo. Si è così visto che tutte e tre le specie riuscivano rapidamente ad elaborare le relazioni tra gli elementi sonori vicini e distanti, e che quindi l'elaborazione delle relazioni tra suoni distanti era comune all'intera famiglia dei primati.

«Ciò indica - conclude Townsend - che questa caratteristica fondamentale del linguaggio già esisteva nei nostri antichi antenati, e ci permette di retrodatare quindi l'evoluzione del linguaggio stesso ad almeno 30-40 milioni di anni fa».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GIAPPONE / CINA
1 ora
Fukushima, una decisione «che non riguarda solo il Giappone»
Le acque di raffreddamento saranno sversate in mare. Pechino non ci sta e auspica un passo indietro
FRANCIA
1 ora
Come procede l'inchiesta sulla sparatoria di Parigi
Continua la caccia alla persona che ha sparato. È sempre più probabile che sia stato un regolamento di conti
STATI UNITI
3 ore
Trombosi: gli USA mettono in pausa il vaccino Johnson & Johnson
La decisione arriva in seguito a sei casi di formazione di «coaguli di sangue», uno dei quali ha portato a un decesso
MONDO
3 ore
OMS: «Stop alla vendita di animali selvatici vivi»
«...Almeno fino a quando non siano regolati degli standard minimi di igiene e sorveglianza»
FOTO
REGNO UNITO
5 ore
La prima sera al pub dopo mesi: «È stato eccitante»
Locali affollati dopo lo stop di quasi 100 giorni a causa delle restrizioni Covid
FOTO
STATI UNITI
8 ore
La poliziotta voleva usare il Taser, ma ha preso la pistola
Le autorità del Minnesota hanno ricostruito la dinamica dell'intervento che è costato la vita a Daunte Wright.
BHUTAN
9 ore
Il 93% degli adulti vaccinati in 16 giorni: lo sprint del Bhutan
Nel piccolo stato asiatico le vaccinazioni anti-Covid hanno preso il via il 27 marzo
STATI UNITI
17 ore
Sparatoria in un liceo nel Tennessee: un morto
Un agente addetto alla sicurezza dell'istituto è invece rimasto ferito
AUSTRALIA
17 ore
Niente prima dose per tutti entro ottobre
Il governo Morrison ha rivisto l'obiettivo per la campagna vaccinale
SPAGNA
19 ore
Coronavirus: aumento dei casi in Spagna, “effetto Settimana Santa”
La trasmissione del virus è attualmente «più lenta» grazie all'effetto dei vaccini e di alcune restrizioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile