Keystone
REGNO UNITO
15.10.20 - 11:430

Immunità di gregge? Bocciata da 80 esperti

La strategia ideale, secondo gli scienziati, è tenere sotto controllo la diffusione con delle misure mirate

Tra gli esempi di successo nel mondo, gli scienziati citano Giappone, Vietnam e Nuova Zelanda

LONDRA - L'idea di arrestare il virus raggiungendo l'immunità di gregge è un errore pericoloso, non supportato da alcuna evidenza scientifica.

Tenere sotto controllo la diffusione del virus - mettendo in atto determinate regole da rispettare - è invece il modo migliore di proteggere società ed economia fino all'arrivo di terapie e vaccini efficaci ed evitare nuovi lockdown.

È la voce unanime di 80 scienziati di tutto il mondo e di varie competenze scientifiche tra cui epidemiologi, pediatri, virologi, psicologi, che hanno stilato la lettera aperta 'John Snow Memorandum', pubblicata oggi su The Lancet.

«Qualsiasi strategia di gestione della pandemia basata sull'immunità è imperfetta» si legge nel documento, «la trasmissione incontrollata nei giovani rischia di portare a un'ampia diffusione, e di conseguenza a una significativa mortalità in tutta la popolazione» viene spiegato. «Oltre al costo umano, ciò avrebbe un impatto sulla forza lavoro nel suo complesso e sopraffarebbe la capacità dei sistemi sanitari di fornire le cure necessarie».

«Inoltre, non vi sono prove di un'immunità protettiva duratura al SARS-CoV-2 a seguito di un'infezione naturale» viene chiarito nel documento. «Una strategia di questo tipo non porrebbe fine alla pandemia di Covid-19, ma provocherebbe ondate di epidemia ricorrenti, come avveniva con numerose malattie infettive prima dell'avvento dei vaccini».

«Poi, definire chi è vulnerabile è complesso, ma anche se teniamo conto solo di coloro che sono a rischio di malattie considerate gravi, la percentuale di persone vulnerabili costituisce fino al 30% della popolazione in alcune regioni» prosegue la nota.

Tra gli esempi virtuosi nel mondo, gli scienziati citano il Giappone, il Vietnam e la Nuova Zelanda, «paesi che hanno dimostrato che risposte solide in materia di salute pubblica possono controllare la trasmissione, permettendo alla vita di tornare a un livello quasi normale».

La trasmissione del virus può essere attenuata, secondo quanto viene segnalato nel Memorandum, «attraverso il distanziamento fisico, l'uso di dispositivi di protezione per naso e bocca, la corretta igiene delle mani, ed evitando folle e spazi poco ventilati». Ma non solo: «Test rapidi, tracciamento dei contatti e isolamento sono anch'essi fondamentali per rallentare la diffusione».

La lettera sarà presentata al 16imo World Congress on Public Health programme 2020.

Nel frattempo, l'Europa preoccupa - «È con grande preoccupazione che sto assistendo all'aumento sempre più rapido dei tassi di infezione in tutta l'Ue. Il tempo corre e la prima priorità di tutti dovrebbe essere quella di fare ciò che serve per evitare le conseguenze devastanti, sociali ed economiche, dei lockdown generalizzati».

Sono le parole della commissaria europea per la salute Stella Kyriakides in merito alla strategia sui vaccini presentata da Bruxelles.

«Dobbiamo tutti prepararci per i prossimi passi», ha aggiunto. «Il vaccino non sarà la bacchetta magica, ma giocherà un ruolo centrale per salvare vite umane e contenere la pandemia. E quando sarà trovato un vaccino sicuro ed efficiente, dobbiamo essere pronti a lanciarlo il più rapidamente possibile e costruire la fiducia dei cittadini nella sua sicurezza ed efficacia. I vaccini non salveranno vite umane, le vaccinazioni lo faranno».

Vigile anche l'OMS - L'evoluzione della situazione coronavirus in Europa è «molto preoccupante» ha detto il direttore dell'ufficio regionale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Hans Kluge, nel corso di un briefing sul Covid-19.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
La Dichiarazione di Great Barrington è stata firmata da migliaia di esperti e centinaia di migliaia di non esperti. Nessuno ne parla. Come mai si prende in considerazione unicamente questi 80? Anche gli altri hanno studiato quanto e forse più degli 80 in questione. Come la mettiamo?
Clodian Ily 1 mese fa su fb
È chi sono???babbo natale, spiderman,Pinocchio....solo per citarne qualcuni
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
No certo ma anche altri sostengono il medesimo concetto da 6 mesi
Don Quijote 1 mese fa su tio
Beh, buon tentativo, ma sarei curioso di sapere cosa ne pensano gli altri 320 visto che erano in 400! L’evidenza scientifica sui coronavirus è che si presentano puntualmente tutti gli anni, a volte in forma blanda, altre più aggressiva. Non danno mai ragione alle previsioni degli esperti, soprattutto a quelle dell’OMS e se ne vanno come sono arrivati indisturbati. Mi chiedo perché nessuno di questi 80 illuminati della medicina e il nostro protettore cantonale Merlani, pur insistendo sull’igiene delle mani, non rendono attenti sul fatto che la mascherina raccoglie un concentrato di virus nella persona positiva e che toccandola continuamente con le mani (quasi tutti lo fanno) si diventa super untori.
pillola rossa 1 mese fa su tio
Avvalorata da altrettanti, ma non pubblicata
D'arko Khiave 1 mese fa su fb
Se lo dicono 80 scienziati pagati, allora ci devo credere come al Papa? 😘
Sonia Macchi 1 mese fa su fb
Se lo dici tu che sono pagati, allora devo crederci immagino
Lia Valentina Demasi 1 mese fa su fb
Sonia Macchi Il bello è che le persone pensano di saperne di più di scienziati laureati e con un’esperienza pluriennale alle spalle. Queste teorie di complotto hanno davvero stancato.
Julio Dieguez 1 mese fa su fb
Certo che sono pagati da qualcuno, però la differenza tra questi 80 scienziati e 80 panettieri è che i primi continuano a prendere lo stipendio anche se sbagliano, i secondi perdono il posto di lavoro. Le loro considerazioni sarebbero ben diverse se il loro stipendio dipendesse direttamente dall’affidabilità di quanto dicono. Stesso discorso per i politici e il Papa.🤣
D'arko Khiave 1 mese fa su fb
Sonia Macchi grazie per la fiducia
D'arko Khiave 1 mese fa su fb
Non sono un complottista, anzi ogni notizia la prendo con le pinze, tutto qui. Abbiamo tutti il diritto di esprimere la propria tesi, ma se non vedo argomenti c'è poco da dire.
Sonia Macchi 1 mese fa su fb
D'arko Khiave Neanche tu hai portato argomenti in realtà. Inoltre prendere la notizia con le pinze è un po’ diverso dall’ipotizzare uno scenario fazioso. concordo peró che hai tutto il diritto di esprimerti.
Scilla Roncallo 1 mese fa su fb
Julio Dieguez le loro considerazioni di basano sulla scienza ecco perché sono le uniche che dovrebbero essere ascoltate invece pare che l'opinione di analfabeti vari conti di più
D'arko Khiave 1 mese fa su fb
Sonia Macchi grazie
D'arko Khiave 1 mese fa su fb
Sonia Macchi cercheró di portare argomenti sulla mia tesi. 🌹
Marco Ronin 1 mese fa su fb
Bocciata? È scienza da 100 anni 😅 chi sono questi 80 esperti che pisciano su 100 anni di studi?
Virginia Mello 1 mese fa su fb
Marco Ronin non dicono che non esista L’immunità di gregge, ma come è risaputo l’immunita di gregge può essere raggiunta nel momento in cui almeno l’80% delle persone sia immuni e le persone possano essere immunizzate in quanto ci sia la possibilità di produrre anticorpi immunizzanti contro il virus. In caso di virus che mutano (come influenza, etc) l’immunita di gregge non può essere raggiunta. Infatti il vaccino per influenza viene ristudiato ogni anno per decidere il ceppo di influenza da targettare e la possibilità di generare anticorpi contro quel virus che circolerà quell’anno ma l’anno dopo il vaccino andrà rifatto per essere protetti dal nuovo ceppo.
Fabrizio Nicolucci 1 mese fa su fb
Prima "la scienza non è democratica". Poi "ecco un pallet di scienziati".
Virginia Mello 1 mese fa su fb
Fabrizio Nicolucci la scienza non é democratica nel momento in cui è provato e testato e diventa “dogma”. Dato che stiamo parlando di un nuovo virus, si, servono task forces di esperti in diversi campi che si confrontino e arrivino alla soluzione migliore. Poi la soluzione migliore decisa da PERSONE CHE HANNO UNA LAUREA E HANNO DEDICATO LA LORO VITA ALLA SCIENZA, quella diventa una decisione non democratica.
Fabrizio Nicolucci 1 mese fa su fb
Dogma. Quindi parliamo di dulìa o di latrìa?
Virginia Mello 1 mese fa su fb
Fabrizio Nicolucci il fatto è che nel momento in cui è provato che HIV causi l’AIDS, allora quello diventa la regola. Nel momento in cui verrà comprovato da chi di dovere (ovvero un team di scienziati supportati da dati scientifici e peer reviews) che un altro virus causi AIDS allora verrà aggiunto alla regola. Se la gente su Facebook scrive che HIV non esiste o che causi emicranie frequenti, beh, in quel caso la scienza non è democratica.
Fabrizio Nicolucci 1 mese fa su fb
Lei ha studiato dai gesuiti?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
3 ore
Auto sulla folla a Treviri, nessuna prova di terrorismo
«Non abbiamo alcun indizio per pensare ad un motivo politico, terroristico o religioso» ha dichiarato la procura
FRANCIA
3 ore
La Francia vuole impedire ai francesi di sciare all'estero
Lo ha annunciato oggi il presidente Macron, spiegando che l'intenzione è di adottare misure restrittive e dissuasive
SVEZIA
4 ore
«Usciva sempre da sola, non parlava mai di lui»
I residenti del quartiere coinvolto non si capacitano di come nessuno abbia mai notato nulla
BELGIO
6 ore
Festino illegale (con orgia) durante il lockdown
Scandalo per un party che ha coinvolto diversi diplomatici e anche un eurodeputato ungherese
GERMANIA
7 ore
Auto sui passanti a Treviri: tra le vittime anche una bambina
Almeno due i morti. La polizia: «Non possiamo ancora dire se si tratti di terrorismo».
ITALIA
8 ore
Novembre, mortalità quasi raddoppiata al Nord
L'aumento medio è stato del 75%. Ma in città come Torino e Milano il balzo è maggiore
SVEZIA
10 ore
Una casa «da film dell'orrore»
La 70enne, che è stata arrestata, avrebbe vietato al figlio di uscire per decenni per proteggerlo
GERMANIA / STATI UNITI
11 ore
Anche Pfizer e BioNTech richiedono l'approvazione in Europa
Dopo quello di Moderna, anche il loro vaccino sarà esaminato dall'Agenzia Europea per i Medicinali
ITALIA
13 ore
Duro colpo alla Camorra, in manette anche il boss Senese
L'operazione è scattata all'alba in 3 regioni portando all'arresto di 28 persone. Fermato anche un noto ultrà laziale
MONDO
15 ore
«Insieme sarebbero il quinto paese al mondo»
235 milioni di persone avranno bisogno di aiuti umanitari nel 2021. L'ONU annuncia un piano da 35 miliardi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile