keystone-sda.ch / STF (MONIRUL ALAM)
+4
BANGLADESH
13.10.20 - 19:300

Bangladesh: in arrivo la pena di morte per i reati di stupro

La misura arriva in risposta alle numerose proteste svoltesi nelle piazze bangladesi le scorse settimane

Secondo l'associazione Human Rights Watch, il Bangladesh ha un tasso di condanne per stupro estremamente basso

DACCA - Il Bangladesh è pronto a introdurre la pena di morte per il reato di stupro, in reazione alle settimane di proteste per le violenze sessuali nel paese.

Secondo l'agenzia di stampa statale Bangladesh Sangbad Sangstha (BSS), ripresa dalla Cnn, il Governo ha infatti approvato lunedì un emendamento che modifica la pena massima per gli stupratori che sono stati condannati: dall'ergastolo si è ora passati alla pena di morte.

La nuova disposizione entrerà in vigore una volta firmata dal presidente del Bangladesh Abdul Hamid, un passo che è considerato una formalità.

«Sarà sicuramente un deterrente, e allo stesso tempo metteremo in pratica tutti gli sforzi possibili per accelerare i processi per i casi di stupro nei tribunali competenti», ha commentato il ministro bangladese Anisul Huq, secondo la BSS.

Il Governo è sotto forte pressione a causa di un video diventato virale qualche settimana fa, nel quale si può vedere un gruppo di uomini che aggrediscono sessualmente una donna nel sud del Paese. Da allora, moltissime persone si sono riversate nelle piazze per chiedere pene più severe e più impegno per prevenire la violenza sessuale.

«Le donne del Bangladesh sono stufe della mancanza, da parte del Governo, di affrontare i ripetuti stupri e le aggressioni sessuali», ha affermato Meenakshi Ganguly, Direttore di Human Rights Watch per l'Asia meridionale, in una dichiarazione della scorsa settimana.

Sono almeno 975 le donne e ragazze che sono state violentate nei primi nove mesi del 2020 in Bangladesh, secondo "Ain o Salish Kendra", un'organizzazione bangladese per i diritti umani con sede a Dacca. Secondo l'associazione Human Rights Watch, il Bangladesh ha un tasso di condanne per stupro estremamente basso, e le vittime incontrano numerose difficoltà nei loro tentativi di denuncia e di perseguire legalmente gli aggressori.

keystone-sda.ch / STF (MONIRUL ALAM)
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
«Il vaccino? Non è una passeggiata»
La testimonianza di un partecipante ai trial di Moderna: «Ho avuto sintomi. Ma lo rifarò»
FOTO
AUSTRIA
2 ore
Tutti in coda, al via i test a tappeto
In caso di tampone rapido positivo viene subito effettuato anche un test molecolare
ITALIA
4 ore
«La sanità italiana è arrivata piuttosto fragile all'appuntamento con la pandemia»
A sostenerlo è l'istituto di ricerca Censis. Sulle restrizioni per Natale: «Quasi l'80% degli italiani è favorevole».
STATI UNITI
5 ore
Tutti i film di Warner Bros. nel 2021 andranno anche direttamente in streaming
Titoli come “Matrix 4”, “Dune” e “The Suicide Squad” non usciranno solo in sala. Una mossa senza precedenti
STATI UNITI
5 ore
Biden chiederà agli americani di portare la mascherina per 100 giorni
«Credo vedremo una riduzione significativa dei casi», ha promesso. La sua autorità, però, sarà limitata.
REGNO UNITO
8 ore
Vaccino anti Covid: primo carico arrivato nel Regno Unito
È stato depositato in un magazzino segreto. La distribuzione scatterà dal fine settimana.
ITALIA
8 ore
Obbligo di quarantena per chi rientra in Italia
Esentati coloro che viaggiano per motivi di lavoro o di studio
FOCUS
10 ore
Ammalarsi d'amore, sesso e Covid
Il virus ha sconvolto anche le modalità affettive e sociali d'interazione tra gli umani
MONDO
10 ore
Le motivazioni di chi fa circolare bufale e teorie del complotto
Ci sono quattro categorie di propagatori, secondo la classificazione di un saggio del 2009 di Cass Sunstein.
ITALIA
19 ore
Domani scatta il nuovo Dpcm, ecco le regole per le feste
Le ultime modifiche riguardano la scuola. Vietati gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile