keystone-sda.ch / STF (Peter Dejong)
UNIONE EUROPEA
13.10.20 - 13:080

Verde, arancione, rosso: la mappa "Covid" di Bruxelles

Il Consiglio europeo ha adottato una raccomandazione per coordinare le limitazioni alla libera circolazione

BRUXELLES - La ripresa dei contagi in Europa registrata nelle ultime settimane ha portato le autorità a varare nuove misure e implementare strumenti orientati a tenere sotto controllo la diffusione del virus e garantire lo svolgimento delle attività. In tal senso, anche il Consiglio europeo ha adottato oggi una raccomandazione in favore di un approccio coordinato alla limitazione della libertà di circolazione.

Il "semaforo" - Qualsiasi misura rivolta a tutelare la salute pubblica, sottolinea il Consiglio europeo, deve essere «proporzionata e non discriminatoria» e, non da ultimo, deve essere revocata non appena la situazione epidemiologica lo permette.

Il sistema comune si basa su una sorta di "semaforo" elaborato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie sulla base di tre criteri (nuovi casi e test ogni 100'000 persone e la percentuale di test positivi), che suddivide in quattro categorie cromatiche* i paesi a seconda della situazione: verde, arancione, rosso e grigio (nel caso non disponibili informazioni sufficienti o se il tasso di test effettuati è inferiore a 300).

Restrizioni - La decisione di introdurre o meno delle restrizioni è competenza dei singoli Stati. In linea di massima, il Consiglio indica che non dovrebbero sussistere limitazioni per chi si sposta tra due zone verdi. Per quanto riguarda invece gli Stati marchiati in arancione o rosso, la raccomandazione è quella di optare per un test all'ingresso (o prima di arrivare nel Paese) o un periodo di quarantena, piuttosto che vietare l'ingresso.

«La pandemia di Covid-19 ha turbato in vari modi la nostra quotidianità. A causa delle restrizioni di viaggio, per alcuni dei nostri cittadini è oggi difficile recarsi al lavoro, all'università o far visita ai propri cari. È nostro dovere comune garantire il coordinamento di tutte le misure suscettibili di incidere sulla libera circolazione e fornire ai nostri cittadini tutte le informazioni di cui hanno bisogno per decidere in merito al loro viaggio», ha detto il ministro aggiunto tedesco Michael Roth.

Inoltre, dovrebbe essere elaborato prossimamente un modulo europeo comune per la localizzazione dei passeggeri che potrà poi essere utilizzato dai singoli Stati membri.

Verde, arancione, rosso: la spiegazione del "semaforo"

L'ECDC dovrebbe pubblicare ogni settimana una mappa degli Stati membri dell'UE, suddivisa per regioni, al fine di sostenere il processo decisionale degli Stati membri. Le zone dovrebbero essere contrassegnate con i seguenti colori:

  • verde se il tasso dei casi registrati negli ultimi 14 giorni è inferiore a 25 e il tasso di positività dei test è inferiore al 4%;
  • arancione se il tasso dei casi registrati negli ultimi 14 giorni è inferiore a 50, ma il tasso di positività dei test è pari o superiore al 4%, oppure se il tasso dei casi registrati negli ultimi 14 giorni è compreso tra 25 e 150 e il tasso di positività dei test è inferiore al 4%;
  • rosso se il tasso dei casi registrati negli ultimi 14 giorni è pari o superiore a 50 e il tasso di positività dei test è pari o superiore al 4%, oppure se il tasso dei casi registrati negli ultimi 14 giorni è superiore a 150;
  • grigio se non sono disponibili informazioni sufficienti o se il tasso di test effettuati è inferiore a 300.
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Di cosa è morto Brian Laundrie? L'autopsia non dà una risposta
La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta
FOTO
ITALIA
5 ore
Perché un ciclone ha investito la Sicilia: «Il Mediterraneo è sempre più tropicale»
Cosa si pensa che ci sia dietro al nubifragio che ha devastato Catania e che potrebbe protrarsi fino al fine settimana
TURKMENISTAN
9 ore
Doppio zero. Perché il Covid in Turkmenistan non esiste?
Ufficialmente non sono mai stati registrati casi o decessi. Ma per alcune fonti i morti sarebbero almeno 25'000.
STATI UNITI
17 ore
Ergastolo? El Chapo ha richiesto un nuovo processo
La difesa del narcotrafficante si sta battendo in particolare contro le condizioni di detenzione ai tempi delle udienze
Stati Uniti
20 ore
Ecco perché transizione green non è sinonimo di sicurezza sul lavoro
Dalle miniere di cobalto agli impianti di riciclaggio, passando per i pescatori: i diritti umani nell'economia verde
REGNO UNITO
23 ore
Danni fino a 18 miliardi di sterline da nuove misure anti-Covid
Per questo motivo il governo Johnson non prende in considerazione il Piano B (nonostante quello A non stia funzionando)
STATI UNITI
1 gior
«È uno sforzo coordinato per dipingere una falsa immagine di Facebook»
Per il Ceo della piattaforma social, l'azienda ha una «cultura aperta» e accoglie le «critiche in buona fede»...
CINA
1 gior
Vaccino ai bimbi dai tre anni e lockdown, la stretta cinese
Diversi focolai sono emersi dal 17 ottobre in diverse parti della Cina, a causa di alcuni turisti
MONDO
1 gior
«La salute deve diventare una priorità»
La lezione appresa dopo la pandemia è che il settore sanitario deve tornare al centro delle attività economiche
ITALIA
1 gior
Quella terza dose sempre più «scenario verosimile»
Con i contagi che rialzano la testa, è fra le misure tenute in considerazione, Brusaferro: «Ci faremo trovare pronti»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile