Scoperti 20'000 pulcini abbandonati all'aeroporto di Madrid
Policía Nacional
SPAGNA
08.10.20 - 22:150
Aggiornamento : 22:46

Scoperti 20'000 pulcini abbandonati all'aeroporto di Madrid

La Policía Nacional ha trovato gli animali abbandonati, senza cibo e in stato d'ipotermia

MADRID - La Policía Nacional spagnola è intervenuta ieri in seguito alla segnalazione di 20'000 pulcini abbandonati all'aeroporto di Madrid-Barajas, senza cibo e in stato d'ipotermia.

Lo comunica il Dipartimento in un comunicato. Gli animali, nati da pochi giorni, erano stipati insieme senza cibo né acqua, e lottavano per sopravvivere sfidando il freddo e trovandosi costretti a nutrirsi dei resti dei 6'000 esemplari già morti.

Da quanto informano gli agenti, le casse contenenti gli animali si sarebbero rotte a causa della pioggia, rendendo impossibile il proseguimento del trasporto. Ciò avrebbe portato coloro che si occupavano del trasferimento ad abbandonarle nel terminal.

Al momento della scoperta, circa 6'000 pulcini erano già morti a causa della mancanza di cibo, del freddo e delle deplorevoli condizioni di sovraffollamento in cui sono stati trovati. In ogni caso, anche i restanti 20'000 erano perlopiù in fin di vita, e alla fine solo circa 3'000 esemplari sono sopravvissuti.

Gli agenti hanno rapidamente contattato due associazioni di protezione degli animali per prendersi carico degli animali rimasti in vita.

La società responsabile del trasporto è stata contattata, e la polizia ha avviato un'indagine per chiarire lo svolgersi dei fatti, e per trovare i responsabili del reato di maltrattamento di animali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Stati Uniti
6 ore
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
17 ore
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
20 ore
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
21 ore
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
1 gior
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
1 gior
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
1 gior
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
1 gior
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
1 gior
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
1 gior
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile