Un "super-premio" per l'ambiente che stanzierà 50 milioni in 10 anni: ecco The Earthshot Prize
KEYSTONE
Il principe William è il grande sponsor di The Earthshot Prize.
REGNO UNITO
08.10.20 - 09:570
Aggiornamento : 13:24

Un "super-premio" per l'ambiente che stanzierà 50 milioni in 10 anni: ecco The Earthshot Prize

Il grande sponsor di questa iniziativa è il principe William

LONDRA - Si chiama The Earthshot Prize e punta a diventare «il più prestigioso riconoscimento globale sull'ambiente della storia».

L'annuncio è arrivato oggi. Il grande promotore e sponsor dell'iniziativa è William, il duca di Cambridge. Il premio, ispirato al progetto di John Fitzgerald Kennedy che lanciò il programma lunare statunitense («che unì milioni di persone attorno a un obiettivo organizzato e catalizzò lo sviluppo di nuove tecnologie negli anni '60») «incentiverà il cambiamento e contribuirà a riparare il nostro pianeta nei prossimi dieci anni - un decennio critico per la Terra». 

«La Terra è a un punto di svolta e dobbiamo affrontare una scelta netta» ha dichiarato William. «O continuiamo come stiamo facendo e danneggiamo irreparabilmente il nostro pianeta, oppure rievochiamo il nostro potere unico come esseri umani e la nostra continua capacità di guidare, innovare e risolvere i problemi. Le persone possono ottenere grandi cose». Il futuro erede al trono britannico ribadisce che non si tratta di un mero riconoscimento, ma di un invito ad agire in prima persona: «I prossimi dieci anni ci presentano uno dei nostri più grandi test: un decennio di azione per riparare la Terra».

In questo periodo di tempo verranno stanziati complessivamente 50 milioni di sterline (poco meno di 60 milioni di franchi svizzeri): cinque premi annuali da un milione ciascuno verranno assegnati a progetti in grado di affrontare (e, possibilmente, risolvere) le più grandi problematiche ambientali.

La prima cerimonia di consegna è in programma a Londra per il prossimo anno. Il comitato che sceglierà i progetti vincenti è decisamente eterogeneo: c'è una stella del pop mondiale come Shakira e un campione del calcio come Dani Alves, ma anche una star di Hollywood del calibro di Cate Blanchett e una leggenda del basket, il cinese Yao Ming. Inoltre troviamo la regina Rania di Giordania, il patron di Alibaba Jack Ma, la diplomatica Christiana Figueres, l'attivista e geografa Hindou Oumarou Ibrahim, l'ex astronauta Naoko Yamazaki e l'economista Ngozi Okonjo-Iweala. Infine Sir David Attenborough, celebre in tutto il mondo come divulgatore scientifico, e ovviamente il principe William.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
23 min
La triste conferma: il corpo ritrovato è quello di Gabby Petito
L'FBI ha confermato che si tratta della 22enne, e anche che si presume si tratti «di omicidio»
MONDO
6 ore
Vaccini, «pesano più i profitti o le vite umane?»
L'accusa ai leader della farmaceutica da parte di Amnesty International, che ha pubblicato un rapporto a riguardo
GERMANIA
9 ore
Presunta presa d'ostaggi su un autobus: un arresto
Durante l'operazione è stato chiuso un tratto dell'autostrada A9
STATI UNITI
11 ore
Dopo il viaggio nello spazio «ciascuno di noi è cambiato»
La vista sulla Terra dalla Crew Dragon «crea davvero dipendenza»
FRANCIA
13 ore
Diffuso online il certificato Covid di Macron
...con tanto di nome, cognome, e altre informazioni private
STATI UNITI
16 ore
«Il mondo è diviso, siamo sull'orlo del baratro»
L'allarme del segretario generale dell'Onu Guterres. E Biden assicura: «Non cerchiamo una nuova Guerra fredda»
AFGHANISTAN
17 ore
Nel nuovo governo afghano non c'è l'ombra di una donna
Non sono state mantenute le promesse alla vigilia della presa del potere: «Potremmo aggiungerle in un secondo momento»
RUSSIA
20 ore
«Quest'elezione equivale ad insultare i cittadini»
Navalny e i suoi alleati, ma non solo, hanno accusato il partito di Putin di aver «falsificato» il voto
UNIONE EUROPEA
21 ore
«Fu la Russia a uccidere Litvinenko»
Lo sostiene la Corte europea per i diritti dell'uomo, ad avvelenare l'ex-KGB con il polonio «agenti dello Stato russo»
Messico
23 ore
Frustati e caricati con i cavalli, i metodi di repressione migratoria
La portavoce della Casa Bianca: «un'inchiesta verrà aperta». Non è chiaro se ci saranno delle conseguenze per gli agenti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile