Keystone
STATI UNITI
07.10.20 - 19:380

Trump senza sintomi da ventiquattro ore

Il presidente USA è isolato nella Map Room. Ma fa pressione per porter tornare al “business as usual”

WASHINGTON - Come un leone in gabbia. Il paziente Donald Trump costretto in isolamento nella Map Room, al piano seminterrato della Casa Bianca, freme, scalpita, si infuria, rifiuta di riposare come consigliano i dottori e come dovrebbe fare per recuperare le forze. «Non ha sintomi da 24 ore e non ha febbre da quattro giorni», certifica il suo medico. Fosse per lui sarebbe già al lavoro tra i corridori della West Wing, al piano di sopra.

Nelle ultime ore - raccontano i ben informati - le sue pressioni per tornare al “business as usual” sono state costanti, così come insistente è stata la richiesta di poter pronunciare un discorso alla nazione: parlare agli americani in diretta televisiva per rassicurare che lui, virus o non virus, è in carica, nel pieno delle sue funzioni.

La sfida con Biden - «Non vedo l'ora di sfidare Joe Biden il 15 ottobre», aveva detto appena rientrato dall'ospedale. Ma il candidato democratico frena: «Se il presidente ha il virus il dibattito di Miami non dovrebbe svolgersi», ha affermato, ribadendo che la decisione dipenderà solo dai medici e dagli esperti. Per sapere se Trump è del tutto fuori pericolo bisognerà aspettare almeno fino a lunedì prossimo, e il rischio che alla fine l'evento salti si fa sempre più probabile.

The Donald però non ci sta e vuole tornare alla normalità. Per ora sono riusciti a contenerlo, anche se il consigliere economico Larry Kudlow in tv ha svelato che già il giorno dopo il suo rientro dall'ospedale il presidente si sarebbe recato nello Studio Ovale, una versione seccamente smentita da un portavoce.

Caos alla Casa Bianca - Al numero civico 1600 di Pennsylvania Avenue, insomma, in queste ore la confusione sembra regnare sovrana. Un caos alimentato dalla valanga di tweet che Trump, impossibilitato a muoversi, continua a postare sparando a zero su tutti: su Joe Biden cade una pioggia d'insulti, definito «un pazzo, con un quoziente intellettivo molto basso, lo sanno tutti...». E poi giù contro gli Obama, Kamala Harris, Hillary Clinton, Nancy Pelosi, Bernie Sanders. Per non parlare dei media, fabbrica di fake news e «vero partito d'opposizione».

Nella mattinata che precede l'atteso dibattito tra Mike Pence e Kamala Harris, i due candidati alla vicepresidenza, si contano almeno 50 tweet e retweet di Trump in poco più di due ore. Difficile arrestare questo mare in tempesta. Del resto attorno al presidente non c'è praticamente nessuno, in isolamento e isolato.

Staff in smart working - Il palazzo è deserto, con la gran parte dello staff in smart working. I pochissimi che lo possono avvicinare, come il capo dello staff Mark Meadows, indossano una tuta protettiva. Gran parte dei fedelissimi invece è stata contagiata: l'ultimo a risultare positivo il consigliere politico Stephen Miller, così come la portavoce Kayleigh McEnany e l'assistente consigliera Hope Hicks.

Le uniche persone che hanno un minimo di potere di convincimento su The Donald sono lontane. La figlia Ivanka e il genero Jared Kushner, in fuga dalla Casa Bianca divenuta un vero e proprio focolaio d'infezione, sentono il presidente solo per telefono. Così come gli altri due figli Eric e Don junior, con quest'ultimo - si racconta - preoccupato e critico per il comportamento troppo erratico mostrato negli ultimi giorni dal padre.

Intanto Nacy Pelosi, speaker della Camera e acerrima avversaria di Trump, replica con sarcasmo alla decisione del presidente di troncare i negoziati sulle misure di stimolo all'economia: «Non voglio avvicinarmi alla Casa Bianca. È uno dei posti più pericolosi nel paese». E dalla corte di appello di Manhattan arriva un'altra cattiva notizia per il presidente: dovrà presentare le sue dichiarazioni fiscali alla procura di New York che indaga sugli affari di famiglia. L'ultima chance per bloccare tale disposizione resta il ricorso alla Corte Suprema.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SUD AFRICA
4 ore
Poliziotta fa strage di parenti per intascare i soldi dell'assicurazione
A processo l'agente che tra il 2012 e il 2017 ha ingaggiato dei sicari per uccidere sei suoi parenti.
STATI UNITI
6 ore
Quanti drammi sui set di Hollywood
La morte di Halyna Hutchins è solo l'ultima tragedia consumatasi durante le riprese di un film a stelle e strisce.
POLONIA
10 ore
Alla ricerca dell'aborto illegale o all'estero
Le associazioni hanno segnalato che in Polonia da gennaio più di 30'000 donne hanno chiesto aiuto
STATI UNITI
14 ore
Baldwin interrogato, il regista «era in condizioni critiche»
L'attore si è presentato alle autorità per rispondere agli inquirenti. Nell'incidente sul set è morta una persona
AUSTRALIA
15 ore
È finito il lockdown più lungo del mondo
Gli abitanti dello Stato di Victoria da oggi possono lasciare la propria abitazione. Levato anche il coprifuoco
STATI UNITI
19 ore
I resti umani sono quelli di Brian Laundrie
Il corpo trovato ieri in una riserva naturale della Florida è quello dell'ex-fidanzato, e assassino, di Gabby Petito
STATI UNITI
19 ore
Un morto e un ferito sul set, a sparare è stato Alec Baldwin
Il dramma sarebbe legato a una pistola usata sul set che avrebbe dovuto essere caricata a salve
Corea del Sud
1 gior
Per i sudcoreani Squid Game è tutti i giorni
La serie Netflix non si discosta poi tanto dalla realtà: i sudcoreani hanno un debito pro-capite pari a 44'000 dollari
UNIONE EUROPEA
1 gior
Senza vaccino e Green pass il Covid dilaga
L'incubo della pandemia è tornato soprattutto nelle nazioni a bassa percentuale di vaccinati e con poche restrizioni.
Germania
1 gior
Volevano formare un gruppo di mercenari, arrestati due soldati tedeschi
Cercavano di assoldare 150 soldati e avevano tentato di contattare l'Arabia Saudita per avere un sostegno economico
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile