keystone
STATI UNITI
03.10.20 - 22:330

Il Covid di Trump, giallo e polemica

Il presidente Usa starebbe «meno bene di quanto dice» secondo alcuni. E rischierebbe non solo la salute

WASHINGTON - Il bollettino medico di Donald Trump malato di Covid è apparentemente rassicurante. Ma da più parti si sono legati dubbi, con una fonte a conoscenza delle condizioni del presidente che ha dipinto un quadro più allarmante.

«Il presidente sta molto bene», ha garantito in una conferenza stampa il medico della Casa Bianca Sean Conley, circondato da uno staff di dieci dottori del Reed, tutti con la mascherina e il camice bianco.

Trump non ha avuto bisogno di ossigeno, hanno rassicurato i medici. Tuttavia nessuno è in grado di prevedere i tempi delle dimissioni dall'ospedale, cosa che alimenta l'incertezza che grava sul Paese, sulle elezioni e sui mercati. Un "insider" ha inoltre confidato ai report che «le funzioni vitali del presidente sono state molto preoccupanti nelle ultime 24 ore» e che i prossimi due giorni «saranno cruciali in termini di cura». Il presidente non sarebbe «ancora sulla strada di un chiaro recupero». Non giocano a suo favore l'età (74 anni) né l'accertata obesità. 

La conferenza stampa inoltre ha sollevato alcuni dubbi. Il primo riguarda i tempi della diagnosi, che Conley ha fatto risalire a 72 ore fa, ossia a mercoledì, prima di quando sia stata resa nota nella notte di giovedì la notizia della positività al Covid del presidente. La Casa Bianca ha precisato che Conley intendeva dire che oggi è il terzo giorno dalla positività al test. Il secondo interrogativo è legato al fatto che il medico ha dribblato la domanda se Trump abbia avuto bisogno dell'ossigeno prima di oggi.

Un'ipotesi rilanciata dalla Cnn secondo cui venerdì si è reso necessario il supporto respiratorio. Dubbi che rafforzano le polemiche sulla carenza di trasparenza della Casa Bianca sulle condizioni di salute del presidente, che al momento è trattato con il remdesivir e con un'altra terapia sperimentale: un cocktail di anticorpi policlonali sintetici.

Trump è il primo presidente ad essere ricoverato dopo Ronald Reagan, rimasto ferito in un attentato 39 anni fa. In quell'occasione però i poteri passarono al suo vice George H.W. Bush. "The Donald" invece ha deciso di non passare il timone a Mike Pence e di restare alla guida della nazione dalla suite presidenziale del Walter Reed, presentandosi ai suoi fan come un guerriero che sfida la nemesi del Covid.

Dal suo letto di ospedale non ha rinunciato neppure a twittare e a fare campagna: «I dottori, le infermiere e tutto il grande Walter Reed Medical center, e il personale di altrettante incredibili istituzioni che si è unito a loro, sono straordinari! Enormi progressi sono stati fatti negli ultimi 6 mesi nella lotta a questa piaga. Col loro aiuto mi sento bene!», ha scritto, prima di invitare democratici e repubblicani a lavorare insieme sui nuovi aiuti contro la pandemia.

Ma la sua campagna si complica: risultano contagiati anche il campaign manager Bill Stepien e un'altra decina di persone, tra cui tre senatori, che rischiano di mettere in pericolo la conferma della giudice conservatrice Amy Coney Barrett alla corte suprema prima del voto del 3 novembre. Il focolaio iniziale del contagio potrebbe essere stato proprio la cerimonia di sabato scorso alla Casa Bianca per annunciare la sua nomina.

A Trump non resta che sperare che la sua malattia abbia un effetto emotivo sugli elettori, dopo il coro di auguri bipartisan, anche all'estero. Ma media ed esperti ritengono che in realtà potrebbe avere un effetto penalizzante, avendolo trasformato in vittima della sua imprudente sfrontatezza verso il virus. E sui social cresce la marea di auguri per la sua morte, tanto che Twitter è stata costretta a rimuovere migliaia di cinguettii funebri.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
25 min
Una buona parte di quelli che stanno investendo nei Bitcoin non sanno cosa siano
Uno su tre non ne ha proprio idea, e più dell 80% non ne è davvero sicuro. Ma allora perché tutti ne comprano?
ISLANDA
31 min
Più di 18'000 terremoti in una settimana, si attende un'eruzione
«Ormai ho perso il conto di quante scosse ho sentito» ci racconta l'appassionato di geologia Marco di Marco
AUSTRALIA
1 ora
17enne ucciso da una cubomedusa
Nonostante il trasporto d'urgenza in ospedale, il giovane è spirato dopo qualche giorno
NUOVA ZELANDA
2 ore
Violenta scossa in Nuova Zelanda, ora si teme per l'onda di tsunami
Il sisma di grado 7.2 ha svegliato tutta l'isola nella notte. Le autorità: «Chi è sulle coste si sposti in alto»»
REGNO UNITO
3 ore
«Monopolio» nell'App Store? Apple di nuovo nei guai
Un'indagine è stata aperta dall'autorità di antitrust britannica
ITALIA
4 ore
Da mezzanotte la Lombardia sarà "arancione scuro"
L'ordinanza è stata firmata dal Presidente della Regione Attilio Fontana
CINA
4 ore
Curare il Covid con la medicina tradizionale cinese? Pechino ci crede
Approvati 3 farmaci per trattare i sintomi e che sarebbero già stati utilizzati durante le prime fasi della pandemia
UNIONE EUROPEA
6 ore
L'Europa (infine) pensa allo Sputnik
Al via la revisione del siero russo da parte dell'Agenzia europea per i medicinali
REGNO UNITO
6 ore
Netflix: «Sempre più film usciranno in contemporanea al cinema e in streaming»
Lo prevede il direttore operativo della piattaforma. Le sale: «Dopo un anno a casa, la gente vuole il grande schermo».
FOTO
ITALIA
7 ore
Irrequieto Etna, dà spettacolo anche di notte con una fontana di lava e lapilli
Il vulcano è in (più o meno quieta) attività da febbraio ma, la scorsa notte, ha deciso di farsi sentire
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile