Keystone (archivio)
FRANCIA / ITALIA
03.10.20 - 10:060

Liguria e Piemonte in ginocchio per il maltempo

La situazione nelle due regioni italiane è critica. Ma non va meglio a Nizza, dove 12 persone risultano disperse.

In Valle d'Aosta un pompiere volontario ucciso dalla caduta di un albero.

TORINO - È critica la situazione in Piemonte a causa delle piogge record delle ultime ore. Un uomo risulta disperso tra Italia e Francia, dove la provincia di Cuneo confina con la Val Roja. Gravi i danni causati a Limone Piemonte dall'esondazione del torrente Vermegnano.

La località turistica è isolata in seguito alla chiusura della statale da Vernante. A Garessio e Ceva è esondato il Tanaro, che a Ormea ha battuto i valori dell'alluvione del 1994 e del 2016, prima di rientrare sotto i livelli di pericolo.

Alluvione a Borgosesia, nel Vercellese, dove l'onda di piena da record del Sesia, che ha raggiunto gli 8,54 metri, ha causato esondazioni diffuse. Chiusi tutti i ponti da ieri sera, le auto parcheggiate sono andate sott'acqua in diversi punti della cittadina. Allagate anche le abitazioni.

Allagamenti a Mergozzo, nel Verbano Cusio Ossola, a Candoglia dove secondo i dati dell'Arpa sono caduti oltre 214 mm di pioggia nelle ultime 12 ore. Disagi anche nel Biellese, dove si registrano frane e blackout. Non sta più piovendo a Torino, dove i livelli del Po sono cresciuti nella notte, con valori però al di sotto delle soglie, mentre incrementi più consistenti si registrano per la Dora Baltea.

Permane l'allerta arancione, confermata ieri sera dall'Arpa, l'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, che prevede una progressiva attenuazione dei fenomeni solo dalla tarda mattinata, con piogge residue sul Verbano.

Persistono le precipitazioni sul Piemonte settentrionale: secondo le rilevazioni dell'Arpa nel Verbano, a Sambughetto, sono caduti 622 mm totali di pioggia, 598 mm a Candoglia, dove il Toce ha superato il livello di pericolo.

A Vercelli, il ponte storico sul fiume Sesia che prosegue verso Borgo Vercelli e Novara è stato chiuso a scopo precauzionale dopo i livelli critici raggiunti dal corso d'acqua. Rogge e canali al limite si segnalano sia nel capoluogo che nella parte della Bassa vercellese. «La situazione all'alba di oggi è molto critica su tutta la rete stradale provinciale - scrive la Provincia di Vercelli su Facebook -. Si stanno registrando livelli idrici mai visti negli ultimi 20 anni. La maggior parte della nostra rete viabile risulta chiusa o compromessa. L'invito è di rimanere a casa».

Nel cuneese nelle ultime ore si è registrata una attenuazione dell'intensità delle precipitazioni. A Garessio il Tanaro, esondato nella notte, è tornato a scendere sotto il livello di guardia.

Onde di quattro metri in Liguria - Delicata la situazione anche in Liguria, dove si è intensificata la mareggiata. Onde oltre i 4 metri hanno creato danni in tante località da ponente a levante e in particolare nel golfo del Tigullio, dove è tornata la paura del 2018, quando una tempesta distrusse il porto di Rapallo, causando una strage di yacht di lusso, gravi danni al porto di Santa Margherita e il crollo diversi tratti della strada per Portofino. Il fiume Roya ha rotto gli argini ed è esondato a Ventimiglia, allegando diverse strade.

Dodici dispersi a Nizza - Almeno dodici persone risultano disperse nel sud-est della Francia nelle Alpes-Maritimes, la regione di Nizza, dopo i violenti nubifragi delle ultime ore. Secondo i vigili del fuoco, nove sono dispersi 'accertati', altri tre 'presunti'. I primi sono stati visti da testimoni mentre venivano «portati via dalle acque». Oltre 700 i pompieri mobilitati nella zona, mentre gli elicotteri possono levarsi in volo solo quando il maltempo concede delle brevi tregue. Diverse case sono state distrutte o danneggiate, mentre il comune di Saint-Martin-Vésubie è tagliato fuori dal resto del mondo. Ieri la furia delle acque ha distrutto un ponte.

Pompiere travolto da un albero - Un vigile del fuoco volontario di Arnad, nella bassa Valle d'Aosta, è morto a causa del maltempo. Secondo quanto si è appreso una pianta gli è crollata addosso durante un intervento di soccorso nel paese. In tutta la regione - allerta idrogeologica arancione - sono segnalate problematiche legate alle intense precipitazioni: sulla strada regionale della valle del Lys è crollato il ponte di Gaby.

Più di cento interventi a Milano - Sono stati oltre un centinaio nelle ultime ore gli interventi dei vigili del fuoco a Milano e provincia a causa di alberi caduti o pericolanti e allagamenti di scantinati per via delle condizioni atmosferiche delle ultime ore, caratterizzate da consistenti piogge e forte vento. Osservati speciali i fiumi Seveso e Lambro che in passato sono spesso usciti dagli argini.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FILIPPINE
12 min
Nove attivisti uccisi, le ong chiedono al governo Duterte d'intervenire
Domenica sono stati compiuti vari raid a sud di Manila, le autorità dicono che è stato tutto legittimo e autorizzato
STATI UNITI
2 ore
Scarcerati dopo 24 anni dietro le sbarre
La sentenza nei confronti di tre afroamericani è stata definita «illegittima», ma sono passati più di vent'anni
FRANCIA
4 ore
Samuel Paty, decapitato per una bugia
La studentessa che aveva denunciato Samuel Paty, il docente ucciso il 16 ottobre scorso, ha ammesso di aver mentito
ITALIA
6 ore
Lockdown massiccio e vaccini a tappeto. È la soluzione?
Imminente il via libera ad AstraZeneca per ogni età. Uno sprint per le vaccinazioni? Qualcuno però chiede il lockdown
ITALIA
8 ore
Si testa il "passaporto immunitario" in Sardegna
A partire da domani si potrà entrare nella regione solo esibendo un certificato d'immunità
REGNO UNITO
8 ore
«Thank you», 16 milioni per i rider del take away
Si tratta di un fondo stanziato dalla società Deliveroo, che sta pensando una futura quotazione
AUSTRIA
11 ore
«Reazioni avverse», l'Austria ferma un lotto di AstraZeneca
Si indaga sul decesso di un'infermiera per capire se sia collegato al vaccino in questione
IRAQ
13 ore
Papa Francesco tra le strade di una Mosul distrutta: «Una tempesta disumana»
«Qui a Mosul le tragiche conseguenze della guerra e delle ostilità sono fin troppo evidenti» ha detto il Pontefice
CINA
14 ore
Un inizio 2021 da urlo per l'export cinese: +60%
La crescita delle esportazioni, secondo le Dogane cinesi, è la più ampia da oltre due decenni
STATI UNITI
1 gior
Biden sul piano Covid: «Disperatamente necessario»
Così dopo l'approvazione da parte del Senato del maxi piano da 1900 miliardi di aiuti.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile