Keystone
MONDO
30.09.20 - 18:150

Crolla il traffico aereo: a rischio 46 milioni di posti di lavoro

Per il Direttore dell'ATAG, Micheal Gill, è importante riportare certezza nel settore del turismo

Secondo l'associazione, che riunisce membri dell'industria aeronautica, i Governi devono agire invece di stilare liste che continuano a cambiare

GINEVRA - Il collasso del sistema d'aviazione globale, causato dalla pandemia di coronavirus, potrebbe cancellare 46 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo.

È il risultato di una nuova ricerca, realizzata dall'Air Transport Action Group (ATAG), che evidenzia quanto il calo dei viaggi aerei (e del turismo) sia dannoso, e pericoloso, per l'economia globale.

L'ATAG, i cui membri sono organizzazioni dell'industria aeronautica con sede a Ginevra, ha dichiarato nel rapporto pubblicato che più della metà degli 88 milioni di posti di lavoro sostenuti dall'aviazione potrebbero essere persi a causa della pandemia.

Nel settore le prospettive sono cupe, e molti si aspettano che i viaggi aerei non torneranno ai livelli degli scorsi anni almeno fino al 2024. La principale fetta di posti di lavoro perduti coinvolgerà le compagnie aeree, gli aeroporti, e le società aerospaziali (4,8 milioni). 

I numeri preoccupano - L'analisi di Oxford Economics spiega poi che altri 26 milioni di licenziamenti avrebbero luogo nel turismo, legato ai viaggi aerei, e altri 15 milioni nelle aziende che vendono beni e servizi a tutte le imprese legate al trasporto aereo e all'industria aeronautica.

Il colpo è forte anche sul PIL globale: uno stop prolungato ai viaggi porterebbe ad una perdita di 1,8 trilioni di dollari.

La pandemia avrà «implicazioni di vasta portata sul settore per molti anni», si legge nel rapporto, che evidenzia come milioni di lavoratori dipendono dai viaggi aerei globali.

Sono già una realtà - I tagli di posti di lavoro presso le principali compagnie e aziende legate ai trasporti aerei sono effettivamente già iniziati. Come riporta la Cnn, Lufthansa, British Airways, Ryanair, Air France-KLM e Scandinavian Airlines hanno già annunciato che sono 50'000 i posti a rischio, solo tra di loro, anche se Ryanair ha dichiarato a Reuters che è stato possibile limitare i licenziamenti dopo che i piloti e il personale di cabina hanno accettato dei tagli agli stipendi.

Tuttavia, una riduzione degli stipendi, non è sostenibile a lungo termine, «e l'impatto del Covid-19 porterà a una drastica riduzione dell'occupazione».

Anche negli USA, la situazione è simile: le compagnie locali hanno già avvertito il Congresso che 100'000 posti di lavoro sono a rischio, e coinvolgono aziende come Boeing, Airbus, GE Aviation e Rolls-Royce, che hanno già dovuto ridurre il loro organico a causa della domanda estremamente ridotta delle compagnie aeree.

Duro colpo al turismo - L'effetto negativo e le conseguenze nefaste del calo del traffico aereo sono un duro colpo anche per il turismo in generale.

Prima della pandemia, infatti, circa il 58% dei turisti arrivava alle proprie destinazioni in aereo.

«Spetta ai governi fare tutto il possibile per aiutare il settore a rimettersi in piedi, in modo da poter riportare quei posti di lavoro e far ripartire l'attività economica», ha concluso Michael Gill, direttore esecutivo dell'ATAG in un comunicato. Gill ha poi chiarito l'importanza di agire, piuttosto che di continuare a fare «dichiarazioni di quarantena casuali e liste in continuo aggiornamento di destinazioni accettabili e inaccettabili».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sabrina Musio-Häfliger 3 sett fa su fb
mi raccomando pero contiuniamo a fare panico e paura... cosi per ruvinare proprio tutto🙈
Michele Ledda 3 sett fa su fb
Certo con quei prezzi, vado e vengo in treno 🚞 o auto 🚗 per il triplo delle volte
sedelin 3 sett fa su tio
è una buona notizia!
Laila Berger 3 sett fa su fb
Non lo prendevo prima, non lo prenderò di certo ora. Magari il pianeta respirerà un po’!!!
Nicoletta Ceronetti 3 sett fa su fb
L’importante che non crollino gli aerei !
Carlo Aiele 3 sett fa su fb
Swiss è scarsa ! Solo patriori frustati la prendono !
Dany Pellegrini 3 sett fa su fb
Direi.... 😡
Mario Boostin 3 sett fa su fb
Solida la Svizzera come la cioccolata 🍫
Mami Bi 3 sett fa su fb
Purtroppo ne vedremo delle belle nei prossimi mesi!!! E forse si ritorna ad una vita più semplice e senza stress...
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Mami Bi ti causano stress gli aeroplani?
Antonella Marino 3 sett fa su fb
È chiaro che crolli il traffico aereo. Vi sembra normale pagare un semplice biglietto aereo (con bagaglio a mano e senza prenotazione posto) andata e ritorno per 3 persone più di 1600 euro durante le vacanze scolastiche di ottobre? Stesso biglietto in periodi scolastici costa in totale meno di 200 euro. È una vergogna. È chiaro che la gente rinuncia al volo.
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Antonella Marino aspetti un secondo. Secondo lei il crollo del traffico aereo a cui si riferisce l'articolo é causato dai prezzi troppo alti?
Antonella Marino 3 sett fa su fb
Andrea Sperelli no ovviamente. Intendevo che vista la crisi che ha provocato il Covid, sarei propensa a dare il mio contributo in piccolo , prenotando molti più voli di quelli che a questi prezzi potrei fare. Se lo facciamo in tanti a prezzi giusti, ci sarebbe più richiesta e di conseguenza più lavoro per tutti.
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Antonella Marino ma non funziona così. Se si causa un calo di domanda globale, un'industria intera non può mica basarsi sulla solidarietà di pochi. Qui si parla di un intero settore con dei numeri stratosferici che di colpo é stato quasi azzerato. Hanno bloccato un delicato ingranaggio e adesso invece che buttarci il lubrificante lo stanno lasciando arrugginire al punto che non girerà più.
Bruna Bralla 3 sett fa su fb
Andrea Sperelli appunto , numeri stratosferici , forse bisognerebbe ridimensionare e regolamentare meglio il settore
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Bruna Bralla per quale motivo dovresti regolamentarlo?
Marco Cattani 3 sett fa su fb
Antonella Marino facciamo le vacanze nel nostro paese, creeremo più posti di lavoro da noi e contribuiremo a inquinare di meno.
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Marco Cattani é arrivato il genio dell'economia 🤦🏽‍♂️
Antonella Marino 3 sett fa su fb
Andrea Sperelli ma perché quest’aria critica su ogni post? Ognuno ha il diritto di esprimere la propria opinione.
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Antonella Marino allora se non vuole darne conto la esprima in privato o con qualcuno che le dia ragione a prescindere. Se non é in grado di argomentarla non é un'opinione ma aria fritta.
VECCHIOTTO 3 sett fa su tio
Dai non preoccupiamoci, dopo il voto di domenica troveranno lavoro in Svizzera
Danilo Pedone 3 sett fa su fb
46.000.000? Di posti di lavoro 🤔
Mirella Calanchini 3 sett fa su fb
State a casa a fare i turisti
tip75 3 sett fa su tio
in ogni caso se ognuno fa vacanza a casa sua il settore lavora comunque, ovviamente non gli aerei ma i miracoli non li fa nessuno, il mondo è cambiato,bisogna adeguarsi e cambiare
tip75 3 sett fa su tio
vabbè non si capisce come...la pandemia c’è,recupereranno quando finisce
Norvegianviking 3 sett fa su tio
È evidente che bisognerà rivedere tutto il contesto turistico, dagli aerei agli alberghi, dalla ristorazione alle visite dei musei. Tutto.
Violet Barrow 3 sett fa su fb
Ringraziate la Cina
Andrea Sperelli 3 sett fa su fb
Incredibile. Chi lo avrebbe mai detto?
Romeo Rossi 3 sett fa su fb
Speriamo che la Swiss non vada in bancarotta altrimenti la Confederazione dovrà prendersi a carico 1,275 miliardi di frs naturalmente tutto a carico dei contribuenti! 🛬 https://www.swissinfo.ch/ita/swiss--presto-primi-soldi-nell-ambito-dell-aiuto-federale-covid/46007822
Giorgio Ferraro XIv 3 sett fa su fb
Leonardo Lopresti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EUROPA
6 ore
L'Europa si divincola tra record di casi e nuove strette
Una situazione cui i cittadini sembrano reagire con un mix di preoccupazione, noncuranza e ribellione
FRANCIA / TURCHIA
9 ore
Erdogan mette in dubbio la "salute mentale" di Macron
L'Eliseo ha denunciato le frasi del presidente turco, definendole «inaccettabili»
STATI UNITI
12 ore
Elezioni USA: possibile affluenza da record, Trump al seggio
Il Presidente ha preferito, nonostante il Covid, votare dal vivo: «Sono all'antica, immagino»
FRANCIA
15 ore
Lusso: trimestre sopra le aspettative per i principali marchi
Dopo una primavera difficile, gruppi come Moncler e Kering chiudono il 3° periodo dell'anno meglio del previsto.
ITALIA
15 ore
Covid-19: in Italia pronto soccorso «presi d'assalto»
A lanciare l'allarme è il presidente della Società italiana medicina d'emergenza: «C'è chi resta 3-5 giorni».
VIDEO
GERMANIA
16 ore
«Di nuovo: restate a casa»
Con un gesto inusuale, la cancelliera tedesca ha voluto sottolineare come la sua posizione non sia cambiata.
AZERBAIGIAN
16 ore
Crimini di guerra? Scatta l'indagine
Nei due filmati si vedrebbero due armeni uccisi da militari azeri. Per la BBC, sono potenzialmente autentici.
STATI UNITI
20 ore
Joe Biden: «Se vinco, vaccino gratis per tutti»
Il candidato democratico alla Casa Bianca ha parlato del suo piano di lotta alla pandemia
FOTO E VIDEO
ITALIA
1 gior
Guerriglia urbana a Napoli
Migliaia di cittadini contestano il coprifuoco e la possibilità di un lockdown. Scontri davanti alla Regione
STATI UNITI
1 gior
Vaccino Oxford-AstraZeneca, i test possono riprendere
Lo stop era dovuto a due casi di possibile effetto neurologico collaterale su altrettanti volontari
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile