Immobili
Veicoli
KEYSTONE
Le lavoratrici del sesso thailandesi chiedono la revoca della legge sulla prostituzione.
THAILANDIA
23.09.20 - 06:300

Le professioniste del sesso: «La prostituzione sia depenalizzata»

La legge rende povere le lavoratrici senza tutelarle e non riuscendo a contrastare il fenomeno, secondo gli attivisti

BANGKOK - Le lavoratrici del sesso thailandesi chiedono che la legge nazionale sulla prostituzione sia riveduta, fino ad arrivare alla decriminalizzazione del meretricio.

La Fondazione Empower, che sostiene questa categoria professionale, sta cercando di raccogliere 10mila firme e poi inoltrare la petizione al Parlamento. Le firme raccolte da sabato a oggi sono più di mille. «La legge punisce le prostitute - l'80% delle quali sono madri nonché la principale fonte di sostentamento dell'intera famiglia» ha dichiarato Mai Junta, una rappresentante di Empower, alla Fondazione Thomson Reuters. 

Lavoratori non protetti - Gli attivisti dei diritti delle donne e della comunità Lgbt+ denunciano: la legge, che quest'anno compie 60 anni, fa ben poco per proteggere le prostitute. Anzi: i ripetuti arresti e le multe alle quali le professioniste del sesso vanno incontro non fanno altro che gettarle ulteriormente in uno stato di povertà. La sanzione massima può arrivare a 40mila baht (oltre 1160 franchi svizzeri) e due anni di carcere. 

L'industria del sesso thailandese è molto estesa, sia per la domanda interna che per il turismo dedicato che vede arrivare ogni anno migliaia di persone nel Paese. Nel 2014, secondo i più recenti dati in possesso dell'agenzia dell'Onu che combatte l'Aids, oltre 123mila persone esercitavano ufficialmente la prostituzione. Le ong ritengono che la cifra reale sia più che doppia e includa migliaia di migranti provenienti da Laos, Vietnam, Cambogia e Myanmar.

Il giro di affari legato alle prestazioni sessuali a pagamento è ingente, «ma non c'è nessun meccanismo che protegga i lavoratori». È denuncia Surang Janyam, direttore di un altro gruppo di sostegno, che chiede che la legge sulla prostituzione sia revocata e che i professionisti siano tutelati secondo le disposizioni sul lavoro, come qualsiasi altra categoria.

Migliaia di sanzioni - La controversa legge prevede che chi viene giudicato colpevole di atti sessuali con un minore possa finire in prigione per un massimo di sei anni. Nel 2019, secondo la Polizia reale thailandese, oltre 24mila persone sono state arrestate, processate e sanzionate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA/RUSSIA
5 ore
Dalla «minaccia russa» all'«isteria europea», il confine è sempre più rovente
Stati Uniti e Regno Unito richiamano a casa i dipendenti delle ambasciate e la Nato manda rinforzi armati all'Ucraina
ITALIA
7 ore
Presidente della Repubblica italiana: nulla di fatto nella prima giornata di votazione
Le schede bianche sono state 672. Domani si ricomincia
MEDIO ORIENTE
10 ore
Missili verso Abu Dhabi, si infiamma lo scontro con gli Huthi
I ribelli dicono di aver colpito anche la zona di Dubai, dagli Emirati non giunge però nessuna conferma
RUSSIA
13 ore
Omicron è in Russia, dove metà della popolazione non è vaccinata
La variante è correlata a un tasso minore di ricoveri. Sarà però così anche dove gli immunizzati sono la minoranza?
FOTO
GERMANIA
14 ore
Heidelberg, spari nel campus: uno dei feriti è morto. «È stato uno studente»
La polizia, accorsa con un ampio contingente, ha comunicato che l'aggressore si è tolto la vita.
ITALIA
16 ore
Via la scadenza di sei mesi dal Green Pass dei vaccinati?
Il governo dovrebbe procedere in tal senso, in attesa di una decisione sull'eventuale quarta dose
ITALIA
19 ore
Schede bianche sotto il Colle?
Alle 15 si apre l'elezione del presidente della Repubblica. L'intesa tra le forze politiche appare però distante.
FRANCIA
1 gior
Chirurgo mette all'asta la radiografia di una vittima del Bataclan
La lastra è ancora disponibile su OpenSea, ma il prezzo, dopo che il medico è stato denunciato dai media, è stato tolto
GERMANIA
1 gior
Vaccino obbligatorio, il progetto è pronto a scaldare gli animi
Mercoledì inizieranno i dibattiti su una proposta interpartitica: un obbligo vaccinale per tutti gli over 18
DANIMARCA
1 gior
Quella di Omicron potrebbe essere l'ultima ondata
Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore per l'Europa dell'Oms
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile