keystone-sda.ch / STF (Kirsty Wigglesworth)
Boris Johnson.
REGNO UNITO
20.09.20 - 12:280

Multe fino a 10mila sterline a chi viola la quarantena

«Nessuno deve sottovalutare l'importanza di queste misure», ha detto Boris Johnson

LONDRA - Multe fino a diecimila sterline (quasi 12 mila franchi), per chi viola la quarantena imposta per contenere la diffusione del coronavirus.

Lo ha deciso il governo britannico, mentre il premier Boris Johnson ha dichiarato che il Paese sta affrontando una seconda ondata in contagi. Le misure entreranno in vigore dal 28 settembre e riguarderanno le persone risultate positive al test per il Covid-19 o coloro chiamate a rispettare l'isolamento dal Servizio sanitario nazionale.

«Il modo migliore per combattere il virus è che tutti seguano le regole e che le persone a rischio di trasmissione della malattia si isolino», si legge in una nota del primo ministro britannico. «Nessuno deve sottovalutare l'importanza di queste misure», ha aggiunto Johnson.

La Gran Bretagna prevede che le persone che risultano positive al test per il Covid-19 si auto isolino per 10 giorni, mentre quelle che convivono con una persona che risulta positiva o mostra sintomi devono auto-isolarsi per 14 giorni. Per il mancato rispetto delle regole, le multe andranno da mille sterline fino a diecimila, per le violazioni ripetute o considerate più gravi.

«Siamo a un punto di svolta e abbiamo fatto una scelta», ha dichiarato alla Bbc il ministro della Salute britannico Matt Hancock, affermando che le restrizioni in Inghilterra diventeranno più severe se le regole non vengono rispettate. «Se tutti seguono le regole, possiamo evitare un ulteriore lockdown nazionale», ha affermato.

Ieri nel Regno Unito sono stati segnalati altri 4'422 nuovi casi di Covid-19 e 27 decessi per complicanze.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Quando la libertà individuale è scegliere tra proibizionismo e credito sociale.
sedelin 1 anno fa su tio
vergognoso :-(
MIM 1 anno fa su tio
Quando si perde il controllo, si usa il bastone. Che sia necessario o meno, non importa.
GIGETTO 1 anno fa su tio
Giustissimo!!!
ni_na 1 anno fa su tio
Vergognoso.
Didimon 1 anno fa su tio
Divieti, restrizioni e multe.. Il tormento e la paura della sanità specula sempre il dio denaro
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ITALIA
1 ora
Perché un ciclone ha investito la Sicilia: «Il Mediterraneo è sempre più tropicale»
Cosa si pensa che ci sia dietro al nubifragio che ha devastato Catania e che potrebbe protrarsi fino al fine settimana
TURKMENISTAN
5 ore
Doppio zero. Perché il Covid in Turkmenistan non esiste?
Ufficialmente non sono mai stati registrati casi o decessi. Ma per alcune fonti i morti sarebbero almeno 25'000.
STATI UNITI
13 ore
Ergastolo? El Chapo ha richiesto un nuovo processo
La difesa del narcotrafficante si sta battendo in particolare contro le condizioni di detenzione ai tempi delle udienze
Stati Uniti
17 ore
Ecco perché transizione green non è sinonimo di sicurezza sul lavoro
Dalle miniere di cobalto agli impianti di riciclaggio, passando per i pescatori: i diritti umani nell'economia verde
REGNO UNITO
19 ore
Danni fino a 18 miliardi di sterline da nuove misure anti-Covid
Per questo motivo il governo Johnson non prende in considerazione il Piano B (nonostante quello A non stia funzionando)
STATI UNITI
22 ore
«È uno sforzo coordinato per dipingere una falsa immagine di Facebook»
Per il Ceo della piattaforma social, l'azienda ha una «cultura aperta» e accoglie le «critiche in buona fede»...
CINA
1 gior
Vaccino ai bimbi dai tre anni e lockdown, la stretta cinese
Diversi focolai sono emersi dal 17 ottobre in diverse parti della Cina, a causa di alcuni turisti
MONDO
1 gior
«La salute deve diventare una priorità»
La lezione appresa dopo la pandemia è che il settore sanitario deve tornare al centro delle attività economiche
ITALIA
1 gior
Quella terza dose sempre più «scenario verosimile»
Con i contagi che rialzano la testa, è fra le misure tenute in considerazione, Brusaferro: «Ci faremo trovare pronti»
AFGHANISTAN
1 gior
A otto anni con l'ombra della fame: «A volte dormo senza aver mangiato»
La testimonianza di una famiglia di Kabul, sentita da Save The Children: «Tutto è diventato costoso».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile