Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR
+10
BIELORUSSIA
19.09.20 - 17:570
Aggiornamento : 19:11

Minsk, decine di arresti alla marcia delle donne

Una nuova marcia di protesta è andata in scena oggi nella capitale bielorussa

MINSK - Le donne bielorusse sono scese in piazza, di nuovo, per manifestare contro il presidente Alexander Lukashenko. Solo che, questa volta la "marcia delle donne" si è conclusa a metà pomeriggio con una pioggia di fermi, in molti casi anche brutali. Le forze dell'ordine - senza mostrine e col volto coperto dai passamontagna - non hanno insomma risparmiato la mano pesante. Nel mentre Minsk ha messo in guardia l'Unione europea: l'invito a Bruxelles all'ex aspirante presidente Svetlana Tikhanovskaya è un tentativo di "interferenza" nei nostri affari interni.

La giornata, complice un bel sole pre-autunnale, era iniziata come al solito: arrivo alla spicciolata verso il centro e poi formazione della "colonna" principale, composta da migliaia di manifestanti. Gli automobilisti che correvano accanto al corteo hanno dato fondo ai clacson per mostrare il loro sostegno - ormai una vera e propria tradizione.

Tra gli slogan, «libertà ai giornalisti» e «ridateci Masha (ovvero Maria Kolesnikova, la leader dell'opposizione arrestata e incriminata) e mettete in galera Sasha (ovvero Lukashenko)». Un gruppo di donne si è fatto poi immortalare con dei cartelli con scritto, in carattere latini, "SOS". Un messaggio abbastanza chiaro, diretto all'estero.

Poi, all'improvviso, l'atmosfera pacifica è mutata e i poliziotti sono entrati in azione. I fermi sono così scattati a decine e alcuni video, pubblicati dal portale Tut.by, mostrano chiaramente che gli agenti non hanno avuto paura di usare le maniere forti, trascinando e strattonando alcune manifestanti pur di caricarle sulle camionette. In altri frangenti i fermi sono invece avvenuti senza incidenti.

Anche la 73enne Nina Bahinskaya, vera e propria veterana delle proteste, è stata portata via dalla polizia. Secondo l'Unione dei giornalisti bielorussi, tra i fermati figura anche la reporter Yulia Volchok. Secondo l'organizzazione non governativa Viasna i fermi sarebbero "almeno 140".

Mentre scattavano gli arresti, concentrati nei pressi dello shopping center Iceberg, il portavoce del ministero degli esteri bielorusso, Anatoly Glaz, «bacchettava» Bruxelles per aver invitato Tikhanovskaya a un incontro coi ministri degli esteri dell'Ue (prima) e al Parlamento europeo (poi).

«Naturalmente sarebbe divertente e ridicolo se non fosse così triste. È che tali azioni, se si verificano, vanno considerate come un'interferenza sfacciata negli affari interni del nostro paese e una totale mancanza di rispetto per i suoi cittadini», ha dichiarato Glaz.

Poco dopo gli ha fatto eco la sua omologa moscovita, Maria Zakharova. «Questa è una diretta violazione delle norme fondamentali della Carta delle Nazioni Unite», ha detto la portavoce del ministero degli esteri russo. «Fingendo di avere a cuore i cittadini bielorussi, l'UE sta effettivamente cercando di decidere per loro. Ancora una volta notiamo che l'UE preferisce non parlare di una riforma costituzionale che aiuti ad avviare un dialogo a livello nazionale in quel paese», ha concluso la Zakharova.

keystone-sda.ch / STR
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 anno fa su tio
E tutto con la complicità del nano criminale
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
@seo56 E che c'entra il Berlusca qua?...
seo56 1 anno fa su tio
@lo spiaggiato Beh!! A prescindere che il GRANDE Silvio non c’entra nulla e quindi se non sai chi è il nano criminale é un problema tuo.
Tato50 1 anno fa su tio
@seo56 Ha l'ombrellone chiuso e il sole in testa, a volte, fa brutti scherzi ;-)))
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Kiev esclude un accordo di cessate il fuoco con Mosca
Mosca afferma di essere pronta a riprendere i negoziati con Kiev.
CINA
28 min
Ripartono i trasporti pubblici a Shanghai
Molti viaggiatori si sono equipaggiati con mascherine, camici e guanti
MONDO
9 ore
Vaiolo delle scimmie: i casi sono una novantina in 14 nazioni
L'insolita diffusione del virus, noto da tempo, ha allertato le autorità e l'Oms che monitora la situazione
BELGIO / SPAGNA
11 ore
Il festival fetish, la sauna e il Pride: alla ricerca delle origini del vaiolo delle scimmie
Autorità sanitarie al lavoro per ricostruire la catena dei contagi
STATI UNITI
13 ore
Dopo Buffalo, c'è paura tra la popolazione afroamericana
Secondo un sondaggio, 3 persone su 4 temono di essere attaccati. O che possa esserlo qualcuno a loro vicino
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
22 ore
«La guerra finirà definitivamente solo attraverso la diplomazia»
Mosca valuta di scambiare i combattenti del battaglione Azov con l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk.
TURCHIA / FINLANDIA / SVEZIA
1 gior
Telefoni bollenti tra Ankara, Helsinki e Stoccolma
Erdogan chiede alla Svezia di non sostenere organizzazioni terroristiche, Niinisto ribadisce la sua condanna
FOTO
MONDO
1 gior
Facciamo il punto sul vaiolo delle scimmie
Il virus di cui si sta parlando tantissimo sotto la lente per capire che no, non è il nuovo Covid
COREE / STATI UNITI
1 gior
«Abbiamo offerto vaccini a Pyongyang. Non ci hanno risposto»
Il presidente statunitense ne ha parlato durante il suo viaggio a Seul, in Corea del Sud
LE FOTO
UCRAINA
1 gior
«C'erano lampi ovunque, fumo, le finestre sono andate distrutte»
Una madre ucraina con tre figli ha raccontato il momento in cui la loro casa è stata raggiunta dai missili
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile