Keystone
REGNO UNITO
07.09.20 - 14:390
Aggiornamento : 17:04

Johnson: «Se l'accordo con l'Ue non ci fosse accetteremmo la cosa e andremmo avanti»

La data limite è il 15 ottobre. Le parole del primo ministro britannico, intanto, spingono al ribasso la sterlina.

LONDRA - Trovare «un accordo con gli amici europei in tempo per il Consiglio europeo del 15 ottobre» oppure «accettare entrambi il fatto che non ci sarà un trattato di libero scambio tra noi e andare avanti». È questo il messaggio dell'annunciato intervento odierno del premier britannico Boris Johnson sul dopo Brexit, diffuso integralmente da Downing Street alla vigilia della ripresa dei negoziati sulle relazioni future con Bruxelles, finora in stallo su alcuni punti cruciali, mentre la sterlina arretra.

Nella sua allocuzione, il primo ministro Tory nota che anche l'Ue ha fissato un termine ultimo per i colloqui e, pur ribadendo di auspicare ancora un'intesa sul modello «del Canada», afferma che l'ipotetico mancato accordo ("no deal") sarebbe comunque «un buon epilogo per il Regno Unito». Si tratterebbe, nello specifico, di un futuro di rapporti commerciali con i 27 gestito secondo le regole dell'Organizzazione mondiale del commercio «come con l'Australia».

Le parole di Johnson, accompagnate dalla conferma di Downing Street della volontà d'introdurre norme interpretative nazionali per «chiarire» impegni già sottoscritti con Bruxelles sul confine irlandese, spinge intanto al ribasso la sterlina, in calo dell'1% sul dollaro e dello 0,8% sull'euro.

Premesso che i negoziati entrano domani «nella fase finale», Boris Johnson assicura che il suo governo sta predisponendo il Regno, «i nostri confini, i nostri porti affinché siano pronti» anche a un "no deal". E ripete che il suo Paese, concluso il periodo di transizione il 31 dicembre, dovrà riavere «il pieno controllo» delle sue leggi, regole o acque per la pesca ed essere «libero di commerciare con qualsiasi Stato al mondo per prosperare potentemente» in futuro.

Un accordo è ancora possibile «secondo la nostra ragionevole proposta di un trattato di libero scambio standard come quello che l'Ue ha raggiunto col Canada», nelle parole del premier britannico, ma solo a patto che Bruxelles «riveda le posizioni attuali» poiché il Regno «non può compromettere i suoi principi fondamentali» necessari a tornare a essere dopo la Brexit «un Paese indipendente».

In ogni modo, anche in caso di mancato accordo, il primo ministro conservatore s'impegna a trovare «soluzioni sensate su questioni pratiche come i voli, il trasporto su camion o la cooperazione scientifica, se l'Ue vorrà». E assicura che l'isola non chiuderà «mai le porte al commercio con amici e partner», pure in assenza di «un trattato di libero scambio».

Intanto, per prepararsi all'eventualità del "no deal", il governo britannico formalizza di voler presentare in Parlamento mercoledì un progetto di legge - denominato "Internal Market Bill" e accolto con allarme a Bruxelles - che secondo Downing Street mira a imporre «chiarimenti limitati» sugli impegni già presi nell'accordo di divorzio con l'Ue per preservare i confini aperti fra Irlanda del Nord e Irlanda previsto dalla pace del Venerdì Santo 1998. «Chiarimenti» che nell'interpretazione di Londra dovranno comunque garantire un transito di merci interno senza barriere fra l'Ulster e il resto del Regno Unito.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 1 anno fa su tio
Bravo Boris! Manda a quel paese l'U.E. noi lo faremo il prossimo 27 settembre.
ciapp 1 anno fa su tio
grande Boris
patrick28 1 anno fa su tio
Boris pagliaccio ! Attento che ti rovini
seo56 1 anno fa su tio
Grande!
Heinz 1 anno fa su tio
@seo56 Boris scendi dall'albero !! Non ci crede nessuno al tuo bluff
Heinz 1 anno fa su tio
@Heinz Ups non era per te
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
1 ora
Aria inquinata? Più pericolosa del previsto
L'Organizzazione mondiale della sanità ha ridotto i livelli massimi di sicurezza di varie sostanze
BRASILE
8 ore
Un suo ministro è positivo: Bolsonaro in isolamento
All'Onu stanno cercando di tracciare i contatti di Marcelo Queiroga. Ci sarebbe anche Boris Johnson
STATI UNITI
12 ore
Perché il caso di Gabby Petito ha lasciato tutta l'America con il fiato sospeso
Fra teorie e ipotesi su TikTok e Instagram, la storia della 22enne scomparsa ha catalizzato la curiosità di una nazione
Italia
14 ore
Le mafie stanno sfruttando l'emergenza Covid per arricchirsi
L'Antimafia lancia un appello ai governi: «Bisogna far fronte comune e trattare questa emergenza come quella sanitaria»
GERMANIA
16 ore
Se non sei vaccinato e finisci in quarantena, il datore non deve pagarti
In Germania sarà così dal 1 novembre, conferma il Governo. Il motivo è che «esiste un vaccino che funziona»
AFGHANISTAN
17 ore
I talebani: «Fateci parlare alle Nazioni Unite»
Suhail Shaheen avrà il ruolo di esporre il punto di vista talebano nello scenario internazionale
LE FOTO
AUSTRALIA
19 ore
A Melbourne trema la terra, e anche la società
Giornata calda a Melbourne: prima, una scossa di terremoto di magnitudo 5.8, poi, le proteste in piazza
STATI UNITI
23 ore
La triste conferma: il corpo ritrovato è quello di Gabby Petito
L'FBI ha confermato che si tratta della 22enne, e anche che si presume si tratti «di omicidio»
MONDO
1 gior
Vaccini, «pesano più i profitti o le vite umane?»
L'accusa ai leader della farmaceutica da parte di Amnesty International, che ha pubblicato un rapporto a riguardo
GERMANIA
1 gior
Presunta presa d'ostaggi su un autobus: un arresto
Durante l'operazione è stato chiuso un tratto dell'autostrada A9
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile