keystone-sda.ch / STR (LAURA MOROSOLI)
Tonnellate di capelli verranno usati per combattere il petrolio disperso alle Mauritius.
AUSTRALIA / MAURITIUS
26.08.20 - 10:380

Tonnellate di capelli australiani per combattere la marea nera alle Mauritius

Una ricerca scientifica mostra che sono efficaci nell'assorbire petrolio

SYDNEY - I parrucchieri australiani hanno raccolto tonnellate di capelli umani da spedire nell'isola di Mauritius per far fronte alla marea nera di quasi 4000 tonnellate di petrolio greggio.

L'incidente era stato causato da una petroliera giapponese che si è incagliata nella barriera corallina al largo della costa lo scorso 25 luglio.

I saloni di parrucchieri donano i capelli, che servono a riempire barriere galleggianti, attraverso l'ente no profit Sustainable Salons, che da anni raccoglie dai parrucchieri e ricicla capelli, sostanze chimiche e lamette e che ha destinato 10 tonnellate di capelli per l'emergenza nel paese insulare dell'Oceano Indiano.

Una ricerca scientifica dell'Università di Tecnologia di Sydney, pubblicata per coincidenza una settimana prima del disastro a Mauritius, mostra che i capelli umani sono efficaci nell'assorbire petrolio. «Le strutture della cuticola esterna, combinate con le fibre fini e la relativamente ampia area esterna ne fanno un materiale molto efficiente nel trattenere petrolio greggio», ha detto all'emittente nazionale Abc la responsabile dello studio Megan Murray, docente di risanamento ambientale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
LITUANIA
32 min
Come mai in Lituania in questi mesi sta arrivando un incredibile numero di migranti
Da 70 all'anno a 2'700 in un mese, il perché di una crisi che per Vilnius (e l'UE) è tutta colpa della Bielorussia
FOTO
GIAPPONE
6 ore
La velocista bielorussa che è scappata dal suo team e ha cercato asilo politico
La 24enne aveva criticato sui social lo staff (parlando anche di doping) e stava per essere rimpatriata in via coatta.
MONDO
8 ore
Il bikini della discordia
Sportive e abbigliamento succinto: ora c'è chi dice no
ITALIA
22 ore
Pescara in fiamme, bagnanti in fuga dalle spiagge
Il forte vento alimenta il rogo, centinaia di persone evacuate
FOTO
FRANCIA / GERMANIA
1 gior
Un fine settimana di manifestazioni contro l'obbligo vaccinale
76 gli arresti sabato in Francia, oggi a Berlino tensione tra dimostranti e polizia
ITALIA
1 gior
Oltre 800 incendi nel fine settimana italiano
Per contrastare le fiamme in Sicilia sono al momento impegnati 806 uomini
STATI UNITI
1 gior
«I CDC hanno perso credibilità»
Il cambio di rotta dell'organo sanitario ha riacceso un forte dibattito, soprattutto in Georgia, Texas e Florida
GRECIA
1 gior
Otto feriti e venti case distrutte
Cinque villaggi evacuati nella regione di Patrasso, in Grecia. Le fiamme continuano ad avanzare
LE IMMAGINI
EUROPA
1 gior
Dove non piove, brucia: fiamme in Turchia, Grecia, Italia
L'Europa mediterranea nella stretta dei roghi: le alte temperature non danno tregua ai pompieri.
ITALIA
1 gior
Balzo dei contagi negli uomini under 40: «È l'effetto Europei»
È l'analisi contenuta nell'ultimo rapporto di aggiornamento Epidemia COVID-19 dell'Istituto superiore di sanità
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile