Deposit
STATI UNITI
18.08.20 - 23:000

Quel naso che può trovare (anche) il Covid-19

I cani da coronavirus? No, non è una gag, ma per addestrarli ci vuole molto lavoro e non è detto che poi siano efficaci

CHICAGO - Se può percepire la presenza di molecole di sostanze stupefacenti, esplosivi e anche sindromi incipienti, vuoi che non possa farlo anche per il coronavirus? E così sono diversi gli istituti di ricerca che hanno deciso di puntare sull'olfatto canino per proporre un metodo alternativo per identificare il Covid-19.

Gli studi, portati avanti in Germania, Londra e Stati Uniti procedono, e pare con discreto successo: «Per alcuni cani bastano 10 settimane per riuscire a identificare la presenza del virus» ha spiegato al Washington Post Cynthia Otto dell'Università della Pennsylvania, «ma, per quanto vogliamo fornire al mondo questa risorsa, bisogna procedere con cautela per essere sicuri che il tutto sia etico, sicuro e davvero scientifico».

Il passaggio al “mondo vero”, infatti, è uno degli ostacoli più grandi: «Una cosa è identificare un campione in un ambiente controllato, l'altra una persona infetta in una folla rumorosa di un aeroporto. A sbagliare, si fa più male che bene», conferma Otto

Altra sfida, è quella della (grande) domanda: «Rischia di essere una goccia nel mare», aggiunge Perdita Barran dell'Università di Manchester, «considerando l'urgenza internazionale, il costo di addestrare un singolo cane è elevatissimo: ogni persona con il Covid-19 emana un odore diverso, a dipendenza del grado dell'infezione. Formare un cane è un lavoro lungo e impegnativo».

Già, ma cosa si usa per fargli sentire l'odore del Covid? Dipende, per quanto riguarda i quadrupedi di Philadelphia i materiali sono stati diversi: urina, saliva, sebo della pelle. Alcuni campioni presi da pazienti ricoverati, altri da coronavirus-positivi non così gravi da necessitare l'ospedalizzazione.

«I cani non sentono l'odore del virus, ma quello delle cellule umane morenti perché infettate, noi li chiamiamo composti organici volatili», spiega la professoressa di chimica dell'Università dell'Illinois Kenneth Suslick.

TOP NEWS Dal Mondo
COREA DEL SUD
8 ore
Molka, o la paura di essere riprese dalla webcam di uno sconosciuto
Un fenomeno diffuso nel quotidiano sudcoreano e un incubo per milioni di donne. La denuncia: «Pochissimi pagano»
ITALIA
12 ore
Il video che mostra la caduta della funivia del Mottarone trapelato sul web
Le immagini della fune che si spezza, a pochi metri dall'arrivo, finite sul web. Ci si interroga su come sia successo
ITALIA
13 ore
Emergenza fino a fine anno? L'Italia ci pensa seriamente
La proroga, secondo fonti vicine al "premier" Mario Draghi, sarebbe già «certissima».
ITALIA
16 ore
Oggi i funerali di Camilla Canepa
L'autopsia ha confermato il decesso per emorragia cerebrale, i pubblici ministeri hanno parlato con i suoi genitori
FOTO E VIDEO
GERMANIA
19 ore
Attivista plana nello stadio, ma s'impiglia nei cavi: diversi feriti
La UEFA ha denunciato l'atto, definendolo «sconsiderato e pericoloso»
ITALIA
21 ore
Un carcere a vita che mette in catene anche la speranza
L'assai controverso ergastolo ostativo per i reati gravissimi verrà ridiscusso in parlamento. Ecco cosa c'è da sapere
FOTO
SUDAFRICA
22 ore
Tutti pazzi per gli strani diamanti
Centinaia di persone si sono riversate nei campi alla ricerca di particolari pietre emerse dal terreno
REGNO UNITO / BIELORUSSIA
1 gior
«Al pilota non fu lasciata alcuna scelta»
Michael O'Leary, Ceo di Ryanair, ha parlato di fronte a una commissione parlamentare sul dirottamento del 23 maggio.
CINA
1 gior
Quel reattore problematico in Cina che imbarazza la Francia
La fuga di gas radioattivo a Taishan, denunciata dagli Usa, è una doppia gaffe per Parigi. Ecco perché
UNGHERIA
1 gior
Vietato «promuovere» l'omosessualità: il parlamento ungherese ha detto "sì"
Considerati inadatti ai minori anche i contenuti sulla transessualità. La misura rientra in un pacchetto sulla pedofilia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile