Immobili
Veicoli
Keystone
LIBANO
05.08.20 - 15:000

L'appello del patriarca maronita: «Da solo il Libano non ce la fa, distruzione e desolazione ovunque»

Bechara Boutros Raï invoca l'aiuto del mondo. Il Paese è già piegato: «Vi abbiamo regalato l'alfabeto».

BKERKÉ - È un accorato appello quello che il patriarca della Chiesa maronita libanese lancia «alle nazioni sorelle e amiche, ai Paesi più grandi e alle Nazioni Unite» dopo la terribile esplosione che ha sconquassato la capitale libanese: «Mi rivolgo a voi ringraziandovi per l’aiuto immediato che darete al fine di salvare la città di Beirut», scrive il cardinale Bechara Boutros Raï in un comunicato odierno.

«Beirut, sposa dell’Oriente e faro dell’Occidente, è ferita, come un campo da combattimento senza la guerra», continua il religioso. «Distruzione e desolazione in tutte le sue strade, i suoi quartieri e le sue case. Centinaia di famiglie sono senza riparo», aggiunge. 

«Tutto ciò arriva in un momento in cui lo Stato è in una condizione di fallimento economico e finanziario che lo rende incapace di far fronte a questa catastrofe umana e urbana e anche il popolo libanese è in uno stato di povertà e indigenza - prosegue il comunicato -. La Chiesa, che ha messo in piedi una rete di soccorso su tutto il territorio libanese, è oggi confrontata a un nuovo grande dovere che è incapace, da sola, di assumersi». 

Alludendo all'alfabeto fenicio, il più antico a noi noto, Bechara Boutros Raï conclude: «Il Libano, che ha regalato l’alfabeto al mondo, merita il sostegno dei suoi fratelli e amici al fine di restaurare la sua capitale attraverso la fondazione immediata di una “Cassa sotto controllo Onu” per gestire gli aiuti». L’esplosione di un deposito contenente nitrato di ammonio al porto di Beirut ha provocato oltre 3 miliardi di dollari di danni in tutta la città e lasciato 300mila persone senza un tetto. 

Bechara Boutros Raï è il patriarca maronita di Antiochia e di tutto l’Oriente e risiede a Bkerké, in Libano. La Chiesa maronita è una chiesa cattolica orientale. Circa il 20% dei libanesi sono cristiani maroniti. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
Spaccio di droga tramite Snapchat: il social corre ai ripari
Le ultime modifiche dovrebbero rendere la vita più difficile ai pusher che vogliono contattare gli adolescenti
REGNO UNITO
6 ore
«Niente più obbligo di mascherine o Covid pass»
A partire da giovedì 27 gennaio in Inghilterra saranno revocate quasi tutte le restrizioni Covid
SPAGNA
8 ore
Cosa farsene della lava e della cenere del vulcano di La Palma?
Vigneti? Materiale da costruzione? Gli studiosi sono al lavoro e cercano risposte anche dal passato
TONGA
12 ore
«Sull'isola di Mango non è rimasta neanche una casa»
Onde alte fino a «quindici metri» non hanno risparmiato neanche una casa dell'Isola di Mango, a Tonga
MONDO
15 ore
I "dimenticati" del vaccino. Lì dove la dose è un miraggio
Nei paesi poveri solo il 9,5% delle persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.
MONDO
15 ore
«Fate copia incolla», "nuova" regola e vecchia bufala
L'aggiornamento delle normative di Facebook ha riportato in vita il post. Ne parliamo con l'esperto Alessandro Trivilini
MONDO
23 ore
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
1 gior
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
1 gior
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
1 gior
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile