Archivio Depositphotos
A volte, una candela basta.
REGNO UNITO
05.08.20 - 10:260
Aggiornamento : 10:55

Le fa la proposta... bruciando casa

Un uomo di Sheffield ha esagerato con le candele per realizzare una proposta di matrimonio

SHEFFIELD - La proposta di matrimonio di un giovane di Sheffield ha fatto parlare di sé più del dovuto: questo perché, per farla, ha dato fuoco al proprio appartamento per sbaglio.

Lo ha riportato la Bbc, sulla base del racconto dei vigili del fuoco locali. 

A volte essere romantici paga, e a volte fa pagare. Come in questo caso: sarà salato il conto dell'uomo di Sheffield che ha causato un incendio nel proprio stabile. Come? Accendendo centinaia di candele "tealight", per creare il giusto ambiente prima della grande proposta.

I servizi d'antincendio e di soccorso dello Yorkshire del Sud (South Yorkshire Fire and Rescue Service) hanno spiegato che l'incendio è iniziato quando l'uomo, dopo aver preparato tutto nella propria abitazione, è andato a prendere la sua ragazza, per il "grande momento".

E così, quando la coppia è tornata, l'appartamento era inghiottito dalle fiamme, e le autopompe dei pompieri erano già in strada.

Un portavoce dei servizi ha spiegato che, fortunatamente, nessuno è rimasto ferito, e che la ragazza «ha detto comunque di sì!». In ogni caso, ha anche sottolineato la cautela che bisogna avere quando si utilizzano candele di questo tipo: «Per quanto siano romantiche, e per quanto tutti le amiamo, le candele possono essere pericolose».

Infine, i vigili del fuoco hanno augurato ai futuri sposi «tutto il meglio», dichiarando che i team impiegati a spegnere l'incendio si attendono ora un invito alle nozze.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ARGENTINA
7 ore
Caos ai funerali di Maradona a Baires
Gli esclusi dalla processione hanno reagito attaccando gli agenti con bastoni, sassi e bottiglie.
COREA DEL SUD
7 ore
40 anni di carcere per il 25enne schiavista sessuale su Telegram
Aveva circuito, ricattato e sfruttato almeno 76 donne, diverse delle quali minorenni. L'accusa voleva l'ergastolo
ARGENTINA
10 ore
Si fa una foto con il corpo senza vita di Maradona e il pollice alzato: «Che canagliata»
Sdegno per un'immagine che sta circolando su WhatsApp. Licenziato in tronco il responsabile, un operatore funebre.
ITALIA
12 ore
Restituisce un pezzo di marmo rubato a Roma e allega una lettera di scuse
La ragazza tuttavia non è riuscita a cancellare una scritta fatta con un pennarello.
ARGENTINA
14 ore
Maradona sarà sepolto oggi
La veglia pubblica si concluderà alle 16 locali. La salma sarà inumata al "Jardin de Bella Vista" con i suoi genitori
SVEZIA
17 ore
Il principe di Svezia e la moglie hanno il Covid-19
In seguito al contagio, tamponi a tappeto a Palazzo
ITALIA
19 ore
Compra un involtino e ci trova dentro un dito umano
È successo in provincia di Ravenna, subito scattati gli accertamenti. Il prodotto era stato confezionato in Spagna
MONDO
20 ore
Tre giorni di camera ardente per rendere omaggio a una leggenda
La salma di Diego Armando Maradona verrà esposta nel palazzo presidenziale della Casa Rosada di Buenos Aires.
STATI UNITI
21 ore
Alla fine Trump ha graziato Michael Flynn, il prossimo sarà Bannon?
L'amnistia al suo ex-consigliere, condannato durante il Russiagate, potrebbe essere la prima di una lunga serie
FOTO
THAILANDIA
22 ore
Sembrava ketamina, ma non lo era
Colossale «incomprensione» delle autorità thailandesi, che avevano annunciato un sequestro da un miliardo di dollari
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile